menu

Spettri e altre vittime di mia cugina Matilde di Franci Co

 Il Premio Odissea di Delos Books è uno dei più interessanti nel panorama della narrativa di genere. In questi anni sono state premiate opere molto eterogenee tra loro, dalla fantascienza al fantasy classico, dal sandal-punk sperimentale al fantasy umoristico (l’ultimo vincitore era l’esilarante “Gozzo Unterlachen poeta maledetto” degli uni-e-trini Rainer Maria Malafantucci). Sempre attenti ad accompagnare qualità alla vendibilità, la giuria e le sue scelte raramente mi hanno deluso. Quest’anno la palma è toccata a un romanzo particolarissimo già dal titolo: “Spettri e altre vittime di mia cugina Matilde – Omaggio al fu Buzzati”: un’opera che, come si sarà intuito, contiene spettri, cugine, misteri e… Dino Buzzati! Per saperne di più, ecco la nostra recensione.

Durante la presentazione del romanzo alla convention Stranimondi Franci Co ha raccontato cose interessanti sulla realizzazione dell’opera: l’appartamento di Milano in cui vive, per esempio, fu davvero la residenza di Buzzati e gli ambienti che descrive sono reali; da giornalista, inoltre, ha svolto un lungo lavoro di documentazione sullo scrittore, sulla sua personalità e sulla sua vita, in modo da ricostruire un “fantasma” il più possibile aderente alla realtà.

Continua a leggere: Recensione di “Spettri e altre vittime di mia cugina Matilde” sul blog di Studio83

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *