menu

Il ritorno del maestro di danza, di Henning Mankell – Recensione

Agosto! La temperatura si alza anche sul blog di Studio83: oggi una stroncatura come non ne pubblicavamo da tempo, per un romanzo che ha davvero pochi punti di forza, e molti difetti che tutti insieme ne fanno una lettura anche no.

La stroncatura di Studio83 invece è un mai-più-senza, quindi buona lettura!

“Mankell ha portato all’estremo la tendenza a soffermarsi sulla vita privata dei suoi personaggi invece che sull’indagine criminale. Il risultato sono romanzi lunghi come un elenco del telefono e altrettanto noiosi”. Un ritratto calzante per il romanzo in questione, a cui vanno aggiunti l’inconsistenza più totale delle indagini, l’assenza di tratti psicologici credibili di tutti tranne che del protagonista Lindman, a sua volta di un’ingenuità spaventosa.

Continua a leggere la recensione: “Il ritorno del maestro di danza” di Henning Mankell – Studio83

Il post ti è piaciuto? Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *