menu

Libri per Halloween: streghe! Consigli di lettura

Ottobre sta per finire: arriva Halloween!

Questa festività che molti accomunano al Carnevale è a volte criticata, e vista a seconda delle volte come qualcosa “di importazione”, o anche di “satanico” e legato alle forze del male, o a un’estetica “vampiresca” superficiale e negativa.

Niente di più sbagliato!

La festività di Ognissanti è un momento molto importante nella vita di ogni civiltà contadina, e anche in Italia ha radici antichissime, persino preromane: è il momento del seme, che riposa sotto terra dopo essere stato piantato, e deve germinare nel segreto. In autunno avvenivano i riti iniziatici nelle civiltà greche e delle precedenti. E in autunno i contadini e le contadine iniziavano, dopo la fatica immane della vendemmia e della semina, a preparare le riserve di cibo e di forze in vista dell’inverno. Il culto dei morti è legato a questo momento di transizione e di cambiamento, il momento in cui Proserpina deve raggiungere il Regno dell’Ade.

Ne abbiamo parlato negli anni scorsi, con alcuni consigli a tema. Ray Bradbury affronta proprio il senso e la tradizione di Ognissanti nel suo romanzo breve per ragazzi “L’albero di Halloween”:

Nel romanzo, un gruppo di ragazzini intraprende un viaggio fantastico, accompagnati da un misterioso cicerone chiamato Sudario, attraverso le feste dei Morti di ogni epoca e luogo. Sudario ci porta tutti per mano alla scoperta di una festa che sembra di secondo piano, ma che in realtà appartiene profondamente, in un senso o nell’altro, alla cultura umana. Leggetelo insieme ai vostri bambini, figli e nipotini. E nessuno potrà più venirvi a dire che “Halloween è un’americanata”!

Nel post di oggi, vogliamo stringere il campo e dedicare i nostri consigli di lettura a una figura emblematica di questa festività: la strega!

Chi sono le streghe? Negromanti assassine? Donne perseguitate ingiustamente? Simbolo della sapienza femminile, della ribellione, vittime della violenza dell’ortodossia di ogni tempo? Le visioni sono tante e i libri che vi consigliamo sono inviti a scoprirle, a ritrovare i significati di questo archetipo molto profondo, e a guardare in faccia il senso storico della sofferenza inflitta ingiustamente a tante persone, per lo più donne.

“Le streghe” di Roald Dahl, Salani

Il primo libro consigliato è per ragazzi e ragazze. Leggilo anche se sei grande: è un romanzo avvincente e grottesco che racconta della lotta impari di un bambino e sua nonna contro le orribili streghe cattive. L’adunanza delle streghe e  il finale sono trovate indimenticabili, e le illustrazioni di Sir Quentin Blake indispensabili per gustarlo al meglio!

 

“Le streghe di Eastwick” di John Updike, Guanda

Questo romanzo, diventato un classico e trasposto su pellicola da George Miller, conserva a oggi una carica e una complessità che vi faranno smarrire tra le pagine, all’inseguimento di tre donne che inseguono il Diavolo. Lo stile ricco e affabulatore di Updike qui si dispiega tra il mistero e la trasgressione, e sembra a sua volta “stregato”.

 

“Le streghe di Smirne” di Mara Meimaridi, Edizioni E/O

Cambiamo decisamente ambientazione e stile nel romanzo, l’unico, di un’antropologa che ci porta nella Turchia di inizio Novecento, e segue le vicende di due donne, vicende difficili a causa del fatto che le due non sono protette da un uomo. La loro conoscenza di una vecchia e potente strega consente loro di affrancarsi socialmente, ma anche e soprattutto di conseguire l’indipendenza attraverso il potere della conoscenza. Il tutto raccontato con uno stile ironico e sornione, che dipinge un mondo difficile, ma colorato dalla varietà e dalla resistenza femminile.

 

“Streghe” di Grado Giovanni Merlo, Il Mulino

La stregoneria non è solo materia romanzesca, ma anche questione giudiziaria: la persecuzione delle streghe è stata una triste realtà che ha distrutto la vita di molte persone, in prevalenza donne deboli e prive di protezione. In Italia è stata tenuta sotto lo stretto controllo dell’Inquisizione Romana, e nell’Europa protestante ha portato a veri e propri linciaggi e a episodi di suggestione di massa. Lo storico Grado Giovanni Merlo parte dalle carte relative a tre processi di un inquisitore della metà del Quattrocento, che nel Piemontese condanna delle donne per mascaria: per stregoneria. Dai verbali dei processi, che riportano le deposizioni delle donne e soprattutto le interpretazioni dell’inquisitore, Merlo ci mostra le distorsioni di un’ortodossia che pretende di spiegare il mondo prima di conoscerlo, e i soprusi che essa ha sempre commesso sulle più deboli.

“Calibano e la strega – Le donne, il corpo e l’accumulazione originaria” di Silvia Federici, Mimesis Edizioni

Non si può parlare di streghe senza citare la tradizione di studi femministi sulla caccia alle streghe e sull’impatto materiale e ideologico della distruzione sistematica e legiferante delle donne “difformi”. Silvia Federici la analizza dalla prospettiva storica del passaggio dal mondo “feudale” a quello del capitalismo, con un’impostazione marxista e una interpretazione femminile che può servirci anche oggi, a decifrare la globalizzazione con questa chiave di lettura. A questo link si può leggere la prefazione del volume e anche ascoltare alcune interviste fatte a Federici.

 

E se tutte queste streghe (e i torti che hanno subito!) non ti fanno abbastanza paura, ecco i nostri consigli di lettura a tema Halloween/Ognissanti in tutte le salse!

Consigli di lettura: cinque romanzi horror!

Costumi di Halloween: idee tratte da personaggi letterari!

Halloween! – Consigli di lettura per bambini e ragazzi

Halloween! – Consigli di lettura tra l’horror e il fantastico

Storie di fantasmi – Consigli di lettura

Hai scritto un racconto o un romanzo sulle streghe? Abbiamo l’incanto per te: una lettura attenta, due tazze di competenza, quattro tazze di pazienza, un pizzico di genialità e… la nostra scheda di valutazione fa per te! Mandaci il tuo manoscritto, abbiamo la magia giusta per il suo successo! 🙂

Buone letture e buon Ognissanti a tutti e tutte voi… BUH!

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *