Concorsi Letterari

“Michele e l’aliante scomparso” – Recensione

Nuova recensione su Studio83! 🙂 Stavolta parliamo di un romanzo di Maurizio Cometto giunto in finale al Premio Odissea 2016.

A Vallascosa, paesino nel Piemonte, c’è qualcosa di oscuro che accade ai ragazzi alle soglie dell’adolescenza: vengono condotti alla Spianata del Contrario e, quando tornano, non sono più gli stessi. Quando il piccolo Michele perde il suo adorato aliante giocattolo alla Spianata del Contrario, scopre – grazie all’aiuto della dolce signora Lena – che al di là del reale c’è un mondo inatteso e spaventoso che potrebbe chiarire il mistero della Muta…

LEGGI LA RECENSIONE




Spettri e altre vittime di mia cugina Matilde di Franci Co

 Il Premio Odissea di Delos Books è uno dei più interessanti nel panorama della narrativa di genere. In questi anni sono state premiate opere molto eterogenee tra loro, dalla fantascienza al fantasy classico, dal sandal-punk sperimentale al fantasy umoristico (l’ultimo vincitore era l’esilarante “Gozzo Unterlachen poeta maledetto” degli uni-e-trini Rainer Maria Malafantucci). Sempre attenti ad accompagnare qualità alla vendibilità, la giuria e le sue scelte raramente mi hanno deluso. Quest’anno la palma è toccata a un romanzo particolarissimo già dal titolo: “Spettri e altre vittime di mia cugina Matilde – Omaggio al fu Buzzati”: un’opera che, come si sarà intuito, contiene spettri, cugine, misteri e… Dino Buzzati! Per saperne di più, ecco la nostra recensione.

Durante la presentazione del romanzo alla convention Stranimondi Franci Co ha raccontato cose interessanti sulla realizzazione dell’opera: l’appartamento di Milano in cui vive, per esempio, fu davvero la residenza di Buzzati e gli ambienti che descrive sono reali; da giornalista, inoltre, ha svolto un lungo lavoro di documentazione sullo scrittore, sulla sua personalità e sulla sua vita, in modo da ricostruire un “fantasma” il più possibile aderente alla realtà.

Continua a leggere: Recensione di “Spettri e altre vittime di mia cugina Matilde” sul blog di Studio83




Concorso Parole per Strada – Intervista al fondatore Bruno Zaffoni

interviste a scrittori ed editori - studio83

Quest’anno ho un lavoro in più: faccio parte della giuria del concorso letterario Parole per Strada.

Ho già fatto l’esperienza di giurata: l’anno scorso, per il Booktrailer Award, un premio dedicato ai Booktrailer che mi ha permesso di riflettere su questo tipo di comunicazione a metà tra la parola e il video. Ne ho parlato nel post Come realizzare un booktrailer efficace.

Anche Parole per Strada è un premio particolare.

Continua a leggere il post




Scrivere per un concorso a tema – Appunti di editing

Gli appunti di editing di questo mese sono strettamente correlati all’attività che stiamo svolgendo per la collana Futuro Presente (la selezione per essere pubblicati in e-book da Delos Digital, vi ricordiamo, è sempre aperta: fatevi sotto!). Abbiamo ricevuto una grande mole di racconti e abbiamo pensato che fosse un ottimo spunto per parlare di una particolare attività scrittoria: quella che ruota intorno a un tema dato da terzi, che dobbiamo rispettare e al quale dobbiamo adattare la nostra opera. Daremo anche consigli sugli errori da non commettere (ricavati dalla nostra esperienza, ma universalmente applicabili).

Come si scrive, dunque, un racconto a tema per un concorso?

Continua a leggere il post




RiLL 2016: c’è tempo fino al 21 marzo!

Come negli anni scorsi, segnaliamo l’edizione 2016 di uno dei concorsi letterari più interessanti nel panorama del fantastico italiano: RiLL, o Riflessi di Luce Lunare, trofeo che mette in palio, tra le altre cose, la pubblicazione sulle belle antologie a tema edite da Wild Boar. Le antologie sono belle davvero: non solo raccolgono i racconti vincitori del trofeo e quelli di SFIDA, il “torneo nel torneo”, ma – da qualche anno a questa parte – racconti di autori emergenti europei, magari vincitori di altri concorsi come questo.

L’antologia dello scorso anno, contenente il racconto vincitore “Non di solo pane” di Davide Camparsi

La novità 2016 è che tutti gli autori a cui RiLL ha dedicato antologie personali saranno esclusi dalla competizione: un modo, spiegano, per trovare nuovi autori e nuove penne. E c’è un premio interessante per il vincitore: il suo racconto verrà tradotto in inglese e spagnolo e pubblicato rispettivamente sulla rivista irlandese “Albedo One” e sull’antologia annuale “Visiones”.

Siete abbastanza allettati? Ecco qui alcuni dettaglio del bando, che potrete leggere qui in versione integrale.

  • I racconti dovranno essere di genere fantastico nel senso più ampio del termine;
  • non dovranno superare i 21.600 caratteri (spazi inclusi);
  • dovranno essere inviati – nelle modalità specificate sul bando – entro il 21 marzo 2016.

In bocca al lupo! 🙂

UPDATE: il termine per l’invio è stato posticipato al 27 aprile!




XXIII Trofeo RiLL: segnalazione concorso

Ogni anno segnaliamo con piacere uno dei migliori concorsi italiani dedicati a racconti di genere fantastico (nel senso più ampio del termine: fantasy, fantascienza, horror, weird, soprannaturale…): si tratta del Trofeo RiLL, giunto alla XXIII edizione. L’ultima è stata vinta dallo scrittore Marco Ferrero col racconto “Tutto inizia da O”, che ha dato il titolo anche all’antologia contenente i cinque racconti finalisti, nonché – e questa è l’idea che ci piace di più – racconti provenienti da concorsi letterari di tutto il mondo: Irlanda, Spagna, Sudafrica, Australia… un bel modo per ricordarci che la narrativa di genere non è solo statunitense, e un’occasione per leggere queste opere tradotte in italiano.

È di recente uscito il nuovo bando, sostanzialmente identico a quello degli anni scorsi: possono partecipare racconti inediti e in lingua italiana, lunghezza massima 21.600 battute, rispondenti al genere indicato (fantastico in generale, oltre il reale, in qualunque modo lo si voglia declinare), da inviare entro il 20 marzo 2017. Tutti i dettagli sulla quota di iscrizione, sulle modalità di invio (cartaceo e digitale) e sul montepremi destinato al vincitore sono elencati nel bando originale, che naturalmente invitiamo gli interessati a leggere con grande attenzione. Dopodiché scatenate la fantasia e in bocca al lupo!




Poesie di Natale

Buongiorno lettori e amici! Vi segnalo un’iniziativa dell’Isola della Poesia, il più importante portale italiano dedicato ai poeti, che ha lanciato un concorso in tema natalizio. L’Isola lancia le Poesie di Natale:

Natale si avvicina e l’Isola della poesia intende festeggiarlo insieme ai propri utenti.
Il classico doppio appuntamento settimanale con l’iniziativa “Dillo alla luna”, in questo periodo sarà dedicato a poesie a tema natalizio, con alcuni premi in palio.

Vi faccio notare che nessuno verrà escluso: fermo restando che il giudizio è a insidacabile decisione della giuria, le poesie inviate possono essere più di una, senza vincoli di metrica o stile. E il tema natalizio non esclude gli altri: le poesie non a tema rientreranno comunque in “Dillo alla luna” e avranno le stesse possibilità di essere pubblicate.

L’Isola della Poesia è un luogo di incontro storico per i poeti, che possono incontrare colleghi, confrontarsi tra di loro e con la redazione e avere uno spazio di espressione vero e un’accoglienza attenta, umana e slow. In antitesi alla follia social di vari portali e portalini dove si pubblica tutto e subito e si chiude bottega altrettanto rapidamente.

Se quindi siete dei poeti, fidatevi: fate un giro sull’Isola, godetevi i video ispiratori, rinfrescatevi la memoria con le monografie dedicate ai poeti più famosi e  le Guide Poetiche sullo stile e la tecnica. Le vostre poesie potranno anche essere recensite nella sezione Recensioni di Poesie e troveranno sicuramente una casa!

 

 




Premio John W. Polidori 2015 – Concorsi Letterari

Giunge alla terza edizione il premio John W. Polidori, bandito da Nero Cafè e dedicato alla narrativa horror. Anche quest’anno le categorie sono due:

  • opere edite, che verranno segnalate da siti e blog attraverso precise modalità spiegate nel bando;
  • opere inedite, ovvero racconti che andranno inviati entro il 31 ottobre 2015.

polidori-mini

Negli scorsi anni il Premio Polidori ha visto sfidarsi molte penne del panorama horror italiano e ha prodotto due antologie che raccolgono i finalisti.

In bocca al lupo!




Concorsi per tutti i gusti

Ogni tanto ci fa piacere segnalare qualche concorso letterario, trattandosi di belle occasioni e di una buona palestra per chi vuole mettersi in gioco e iniziare a inanellare qualche pubblicazione.

Iniziamo ricordando che a fine mese (30 marzo) scade il termine per l’invio degli elaborati al Trofeo RiLL 2015: racconti di genere fantastico nell’accezione più ampia del termine (horror, fantasy, fantascienza, weird ecc), i cui migliori verranno pubblicati in un’antologia finale edita da Wild Boar. Qui tutte le info del caso.

Sempre nell’ambito della narrativa di genere, già lo scorso anno avevamo segnalato un concorso per racconti di fantascienza indetto dal Comune di Spotorno: l’esperienza viene replicata quest’anno per la terza volta con “Scienza fantastica”, aperto alla narrativa per adulti e anche quella per ragazzi (nell’apposita sezione). Il termine per l’invio dei racconti è il 30 giugno. Qui il bando.

Il tema di quest’anno è “il confine”.

Infine, un concorso dedicato a romanzi di un genere molto bello e complesso: quello storico. Si tratta della prima edizione ed è curato dall’associazione culturale Città di Sisto V Onlus: il Premio Nazionale le Terre di Sisto V per il romanzo storico inedito. Le opere devono essere appunto inedite e di genere strettamente storico, di lunghezza compresa tra 70 cartelle (minimo) e 250 (massimo). Per il vincitore c’è in palio la pubblicazione, per gli altri consistenti premi in denaro; è prevista una quota di partecipazione di 40 euro. Qui tutte le informazioni per chi è interessato: avete tempo fino al 15 maggio.

La narrativa storica, un genere complesso e affascinante, l’ideale per chi ama documentarsi a fondo.

 

In bocca al lupo!




Bentornati!

Bentornati a tutti!

Le festività sono terminate e, anche se per molti – come noi – il lavoro è continuato durante il periodo natalizio, si torna a operare a pieno regime.

Col nuovo anno si fanno tanti buoni propositi, soprattutto – parlando di scrittori – quelli relativi alla propria attività produttiva: ci si pongono obiettivi in termini di racconti o romanzi da terminare, di concorsi a cui partecipare, di prime bozze da riprendere in mano.

Iniziamo perciò il nuovo anno con una segnalazione adatta a questo clima: il concorso per narrativa fantastica Trofeo RiLL, di cui abbiamo sempre parlato, e che ora è giunto alla sua ventunesima edizione. Se non avete mai partecipato, può essere il momento di provarci!

La copertina dell’ultima antologia “rillica”

Le opere non dovranno superare i 21.600 caratteri (spazi inclusi), dovranno essere inedite, di genere (fantascienza, fantasy, horror… purché sia appunto presente l’elemento fantastico) e dovranno essere inviate entro il 30 marzo 2015. Sembra lontano? Non lo è 🙂

Qui potete trovare il bando completo del concorso.

Potete quindi riprendere la penna in mano e trasformare i propositi in… obiettivi.
Per tutto il resto c’è… Studio83, con il suo affiancamento: come l’editing pensato apposta per i concorsi letterari. Siamo i primi e gli unici a proporlo… e a conoscere tanto bene le esigenze e le speranze degli autori che si mettono in gioco.
Buon lavoro!