Video e YouTube

Fiera di Roma Più libri più liberi 2016: speciale libri! #piulibri16

Giovedì 8 dicembre ero a Roma, alla fiera “Più libri più liberi” giunta ormai alla sua quindicesima edizione. Già da mezzogiorno la gente era molta, non c’era calca ma una grande partecipazione.

Continua a leggere il post




Sondaggio: cosa vuoi leggere sul blog di Studio83?

In questi mesi di intenso lavoro letterario-editoriale, noi di Studio83 ci siamo dedicati anche a un’altra attività: è molto importante,  e l’abbiamo raccomandata spesso: quella di fermarsi, guardarsi indietro e valutare il percorso fatto.

Parlo di bilanci: necessari per mantenere saldo il timone, o eventualmente correggere la rotta. [Leggi anche: Il bilancio, un tempo per noi su L’arte di scrivere felici]

I nostri bilanci sono incoraggianti. Abbiamo lettori che ci seguono qui sul blog, la sezione dedicata alle Recensioni sul sito di Studio83 è frequentata e la nostra pagina Facebook ha piacizzazioni e iterazioni costanti. I servizi letterari per gli scrittori sono pagine che registrano un’affluenza nutrita e spesso spingono chi le legge a contattarci direttamente via mail. Non chiedetemi numeri esatti perché resto pur sempre un topo di biblioteca, ma una media di seicento visite giornaliere al blog mi pare positiva 🙂

Ora é giunto il momento di ringraziare tutti voi lettori con gratitudine e sincerità; e di rinnovare il nostro impegno per offrivi contenuti di valore, che vi arricchiscano e vi migliorino il lavoro, l’umore, la giornata!

L1220981

Siamo al lavoro per un 2016 ricco di novità con rubriche che partiranno a gennaio e che vi accompagneranno per tutto il prossimo anno.

Porteremo avanti le rubriche nate nel 2015, che sono:

loghetto  Un classico al mese: un post, un libro. Un libro “classico”, letto, famoso. Raccontato da Elena in modo chiaro e non convenzionale per riscoprirne la modernità.

loghetto  Studio83 ti scrivo -dove usiamo alcune delle mail che riceviamo (anonime, ovviamente!) come input per parlare insieme, per confrontarci e imparare.

loghetto  Le regole del successo per scrittori – una serie di post dedicati alle buone abitudini, soprattutto mentali, per scrivere e pubblicare in modo efficace e felice.

La navigazione si prospetta interessante e già ci appassiona!
Per questo vogliamo andare oltre.

Vogliamo coinvolgervi, vogliamo che la nave sia ampia e accogliente e che il timone sia anche vostro. E abbiamo bisogno della vostra guida!

Che cosa vorreste leggere sul blog di Studio83?

Abbiamo individuato temi e post del passato che sono stati molto letti. A partire da quelli, creeremo una nuova rubrica mensile che partirà nel 2016. La decisione di quale rubrica creare… la lasciamo a voi!

Tra queste quattro rubriche, una diventerà un appuntamento mensile fisso. Eccole:

loghetto  Appunti di editing

Tanti consigli tecnici per scrivere e soprattutto revisionare i vostri testi, per autopubblicarli al meglio, per proporli agli editori in modo vincente.

loghetto  Libri e film

Abbiamo parlato tante volte di cinema, accostando i film ai loro ispiratori cartacei e paragonando le intepretazioni a partire dalla stessa “storia”. Non c’è una vera e propria rubrica, vorremmo crearla, sta a voi decretarne il successo.

loghetto  Regole del successo per scrittori

Tanto per restare in tema 🙂 Nei mesi scorsi abbiamo illustrato alcune regole del successo per scrittori: le buone pratiche e le abitudini mentali per una felice esperienza di scrittura. Gli spunti sono ancora tanti!

loghetto  Video, booktrailer ecc.

Il nostro canale Youtube contiene video divertenti, gradevoli e ispiratori. Vorremmo realizzarne altri, dare rilevanza ai booktrailer che realizziamo e ai contenuti che troviamo anche su altri canali. Appuntamento fisso?

Rispondete al nostro sondaggio, che resterà aperto trenta giorni.
Il 23 dicembre 2015 chiuderemo il sondaggio e raccoglieremo le risposte. La rubrica che avrà ricevuto più voti diventerà una delle nostre rubriche mensili.

Ecco il sondaggio. Spuntate la rubrica che preferite. Il sondaggio registra la vostra prima scelta: fate doppio click sull’opzione che preferite, la riga corrispondente si carica in grigio, e il voto è registrato.
La vostra opinione conta!

Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Il 23 dicembre daremo i risultati del sondaggio e metteremo sotto l’albero una nuova rubrica. Dai, Babbi Natale! Fateci sapere la vostra! 🙂




Scrittori e… navigatori?

La metafora che avvicina gli scrittori a dei navigatori che spiegano le vele, tracciano la rotta e attendono di avvistare la terraferma è bellissima. Scopriamola in questo video!




Venti Nodi Due: in arrivo

Tra poco più di 30 giorni, Studio83 sarà al BUK, il Festival della piccola editoria di Modena. Abbiamo in programma molte soprese, tra le quali il secondo numero del nostro bollettino letterario “Venti Nodi”.

Il tema è di sicuro interesse: Venti Nodi 2 sarà interamente dedicato all’esordio letterario. Conterrà consigli e testimonianze dirette di autori e soprattutto di editori che lavorano e pubblicano esordienti; articoli di Studio83 sull’esordio, con consigli pratici agli autori; articoli su opere prime di scrittori celebri; racconti di scrittori esordienti che hanno come tema proprio l’esordio.

“Voglio fare lo scrittore!”
Quanti lo dicono? E quanti hanno davvero il coraggio e la costanza di perseguire questo sogno, senza scoraggiarsi, imparando sempre cose nuove, allenandosi al successo?
Crederci è obbligatorio. Lavorarci è fortemente consigliato!

 

p.s. come colonna sonora: Dan Masquelier, “If I Could See”, uno splendido pezzo acustico con licenza copleft che puoi ascoltare QUI in versione integrale.




Contest “Venti Nodi numero zero”: ricapitolando…

…un video che riassume le regole per partecipare.




Dieci motivi per scrivere poesie

In questo mercoledì fresco e ventoso, vorrei condividere con voi un video realizzato da Luca Baccari, webmaster del fortunato portale "L'Isola della Poesia". Oltre a scrivere poesie, gestire il portale,  organizzare concorsi e valutare testi poetici, Luca si diletta nella realizzazione di video youtubbari in tema.

In quello qui postato, vengono elencati alcuni dei motivi che spingono un poeta a esprimersi.
Continua a leggere il post




Intervista a Philip K. Dick

Una ventina di giorni fa è stata diffusa la notizia secondo cui il regista francese Michel Gondry (che ricordiamo, tra le altre cose, per il bellissimo film Eternal Sunshine of the Spotless Mind) avrebbe accettato l’incarico di trasporre su pellicola il romanzo Ubik di Philip K. Dick, del quale lo stesso Dick scrisse la sceneggiatura – pubblicata in Italia da Fanucci in appendice al romanzo – in vista di un progetto cinematografico che non si concretizzò mai.


Innocuo se usato secondo le istruzioni

Raramente (o meglio, mai) è stato tratto un film decente da un romanzo o un racconto di Dick (il tentativo più apprezzabile, seppure a mio avviso non del tutto riuscito, è forse A Scanner Darkly di Linklater). Il nome di Gondry fa però ben sperare e, sebbene il progetto sia per ora solo in cantiere, è lecito essere ottimisti.

Continua a leggere il post




“Imagine…”

Ventinove anni fa, l’8 dicembre del 1980, John Lennon, appena quarantenne, veniva assassinato da uno squilibrato a New York. Ex membro dei Beatles, in seguito cantautore in proprio, Lennon è stato, tra gli artisti britannici, uno dei maggiori attivisti politici e, soprattutto, sostenitore incrollabile del pacifismo.

Lo ricordiamo qui oggi, a quasi trent’anni dalla sua scomparsa, per sottolineare il grande valore dell’arte come atto e impegno politico: qualcosa che non si può uccidere e che continuerà a vivere per sempre.




Un anno dopo




Un mini documentario sull’editoria a pagamento

Vi segnalo un video realizzato dal webmaster del portale letterario L’Isola delle Poesia sull’editoria a pagamento.  

Trovate il video anche su l’Isola della Poesia e vi invito a lasciare anche lì qualche commento per Luca.

Questo mini documentario mi è sembrato un ottimo “bignami” dal quale partire, per gli autori che non hanno nessuna idea di come funzioni l’ambiente editoriale: è giusto dare loro degli elementi basic sui quali ragionare, e magari degli spunti per incitarli a muoversi e cercare informazioni a loro volta.

L’unica mia perplessità, e ne ho parlato con Luca appena visto il video, è la dicitura “editoria gratuita”. Usare questa denominazione per l’editoria tradizionale non è preciso, secondo me, perché l’editoria “tradizionale”, quella che pubblica e vende in libreria senza chiedere contributi, è PAGANTE.
Lo scrittore fornisce un manoscritto che viene editato e venduto dall’editore e ne riceve in cambio dei proventi chiamati “diritto d’autore”. L’espressione “editoria gratuita”, invece, è il semplice rovesciamento lessicale di “editoria a pagamento”, che già di per sé è un rovesciamento!

A questa mia perplessità, Luca ha risposto così:

“Il video è scritto dal punto di vista dell’aspirante scrittore ed è pensato per tutti coloro che non sanno nulla di editoria (…) , o pensano che pagare sia meglio o, addirittura, obbligatorio. Per queste persone ho usato la parola GRATUITA perchè per loro, per il livello di informazione di cui dispongono sull’argomento, a mio avviso valgono e sono maggiormente recepibili le equazioni:
editoria gratuita = non si paga per pubblicare
editoria a pagamento = si deve pagare per pubblicare”
Mi sembra una motivazione valida, spero che il suo video venga visto e diffuso il più possibile.
Ma non provate a usare in questo blog l’espressione “editoria gratuita” se non volete che mi arrabbi! ^^