I fatti di Malatya

Riportiamo una triste notizia di cronaca; a Malatya, nella Turchia orientale, l’uccisione di tre persone nella casa editrice Zirva, che pubblicava libri sul cristianesimo, fa pensare a un assalto. Non è esclusa l’ipotesi di un conflitto interno all’azienda, ma ricordiamo che, già lo scorso gennaio, un editore turco di origine armena era stato ucciso a Instanbul da un fanatico nazionalista. Riportiamo questa notizia solo per ricordare, con immensa tristezza, che uno dei più immediati e facili bersagli per l’estremismo è sempre la cultura.

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *