menu

Dalla parte del torto

Elisabetta Bucciarelli, Dalla parte del torto, Mursia, Milano 2007

 


L’escursione umana e sociologica non è compiuta ai danni della storia di genere, e questo è il grande pregio di “Dalla parte del torto”: la carne al fuoco è tanta, ma non è indigesta, o fuori luogo. La Bucciarelli conduce bene il gioco dell’indagine e dei movimenti di accerchiamento del colpevole, svolti dalla polizia e dalla narrazione che non permette salti troppo affrettati e lascia ogni cosa a suo tempo.

leggi la recensione

Il romanzo di Elisabetta  Bucciarelli mi ha fatto venire voglia di parlare un po’ di giallo e thriller, generi a torto considerati “bassi” o meramente “commerciali”, sui quali invece c’è molto da scoprire (interessante l’intervento di Spinazzola) …

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *