menu

“Esordiamo!” : update

Da quando l’abbiamo inaugurata, qualche mese fa, la nostra iniziativa “Esordiamo!” ha riscosso un buon successo tra gli esordienti, che ci hanno contattate numerosi, come dimostrano le tante recensioni  pubblicate.  Da parte nostra, siamo davvero contente che “Esordiamo!” stia andando così bene!

Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare tutti gli scrittori che ci hanno contattate: per la fiducia che hanno riposto nel nostro giudizio, che spero sia stata ripagata con il nostro atteggiamento aperto, a volte un po’ “rude”,  ma sempre sincero e mosso dalle migliori intenzioni; non meno, per il riscontro che ci hanno dato in tanti, con email, PVT, telefonate e messaggi sul blog.

A fronte di una maggioranza di autori attenti e presenti, c’è stata una minoranza di scrittori “distratti”: dopo averci contattate e aver ottenuto una recensione, non ci hanno fornito alcun riscontro, fosse anche l’avviso di aver letto ciò che riguardava loro, e spesso, nonostante le sollecitazioni, hanno preferito non commentare la recensione né linkarla o segnalarla in alcun modo.

Non nascondo di aver provato un po’ di delusione. Il fatto che l’iniziativa sia gratuita non significa che non spendiamo tempo e impegno nelle recensioni, né che il nostro lavoro abbia meno dignità di una prestazione pagata.

Questi episodi, però, sono stati anche un’occasione di riflessione e un modo per cercare di migliorare il nostro servizio. Perciò, abbiamo stilato un breve regolamento, che ribadisce in modo più preciso i termini dell’iniziativa: in sostanza non c’è niente di nuovo, tranne una maggiore chiarezza che, spero, darà più certezza e serenità alle due parti e garantirà… amicizia lunghissima!

Ovviamente, il regolamento non è retroattivo: diventa valido per tutte le opere che da ora in avanti gli scrittori sceglieranno di inviarci.

Come leggerete, le condizioni dell’iniziativa privilegiano lo spazio del blog per i pareri e le opinioni degli scrittori. Voglio però ringraziare di nuovo tutti gli autori che ci hanno scritto email in forma privata, e ribadire che la nostra scelta di privilegiare dibattiti pubblici non toglie nulla, in alcun modo, alle loro manifestazioni di stima e ai saluti, che continuano a renderci supercontente!

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *