menu

WONDER GIRLS

Finalmente ho messo in pratica l’idea rivoluzionaria che mi frullava per la testa: ho creato due nuovi account, uno per me e uno per Elena, con cui potremo postare e commentare senza doverci firmare ogni volta. Considerato che sono la webmaster dell’associazione, devo dire che questa volta ho superato me stessa. Aiuto!



Oltre alla segnalazione “di servizio”, ho qualche  altra notiziola.
Parteciperemo anche noi alla Fiera della Piccola e Media Editoria di Roma “Più Libri Più Liberi“:  scrittori o lettori voi siate, segnalateci se passate di lì. Per ora, causa montagna di lavoro, non abbiamo preparato nulla, ma non escludo si possa organizzare un incontro chez Studio83.

Io sarò alla fiera per diletto, oltre che per lavoro,  dato che risulto tra i finalisti del concorso letterario “Aiutare i bambini CIFA bene”. Dato che ho partecipato al concorso grazie alla segnalazione di Elena, devo ringraziare la sua attenzione e il suo instancabile editing!
Tutti coloro che avessero partecipato al concorso (mi auguro tanti, dato che l’iniziativa è benefica), potranno trovare la lista dei selezionati per la pubblicazione QUI. In bocca al lupo a tutti!

“Chi si loda s’imbroda”: voglio riequilibrare la bilancia e parlare un po’ della mia collega, in queste ultime settimane imbarcatasi in una carambola di imprese lavorative come editor ed esperta di comunicazione.
La mia vecchia sta collezionando un cursus honorum di tutto rispetto: è andata bene al Premio Italia, si è piazzata all’Alien, è stata pubblicata da Fantascienza.com (con relativi complimenti) e su Oltrecosmo, ha vinto la Sviccata,  è stata pubblicata dalla grande ROBOT e fa attualmente parte della giuria per l’ultima edizione della Sviccata.

Voglio farle tantissimi auguri – e minacciarla di morte violenta se si azzarda a mancare al Premio Odissea: ha tutti i numeri per farcela, senza contare  “le ortopanoramiche… la genealogia dei cavalli…”

Condividi il post

One Reply to “WONDER GIRLS”

  1. elenaS83 ha detto:

    Beh, non lo dico perché siamo amiche, né perché siamo socie in affari, né perché siamo fide compari nel “GIOCO DI VERNON”… Ma il racconto di Giulia per il CIFA merita davvero (non faccio pronostici per scaramanzia, ma ho già un’idea di quale sarà la classifica finale!)

    Piuttosto, rinnovo e ribadisco l’invito per la Fiera del Libro: se qualcuno di voi ci va, sarebbe carino organizzare un incontro (a lume di candela o senza, fate voi :-P)

    Se invece ci beccheremo lì per caso, vuol dire che sarà stato un segno del destino… anche se “di solito i segni del destino sono più sfumati!”

    PS Se non avete capito le battute virgolettate, vuol dire che non avete visto il film “Wonder Boys”… ma se non avete visto “Wonder Boys”, che cavolo vi definite a fare “scrittori”??? 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *