menu

Scacciadubbi

Spesso, chi scrive si scontra con dubbi grammaticali e linguistici che pur sembrando sciocchi sono insidiosi.

Per fugare le incertezze, niente supera il caro vecchio vocabolario di italiano. Ce ne sono molti anche online, che hanno il vantaggio di essere consultabili con un click e di essere aggiornati.

I due più celebri e utilizzati sono:

il Vocabolario Treccani: uno strumento davvero ricco, dell’istituto culturale tra i più importanti del nostro paese. Il Vocabolario ha il vantaggio di poter connettere qualsiasi ricerca lessicale a quelle enciclopediche, dandoti una panoramica amplissima e completa per ogni “mondo” a cui il lemma è collegato.

Il dizionario della Hoepli, anch’esso ricco e aggiornato, tra i più cliccati dagli italiani.

Oltre ai vocabolari, la rete offre molti strumenti di lavoro (come le grammatiche online) che  aiutano anche nello stile e nelle scelte linguistiche borderline (tipico caso: “egli” o “lui”?)

Te ne propongo alcuni.

Il primo è limitato, ma anche simpatico: lo “scacciadubbi“, offerto da Manuscritto.it, che cerca di fugare i dubbi più comuni rispondendo a una serie di domande tipiche.

Poi c’è “Lingua italiana: scrivere SOS” pubblicato sul sito di didattica DienneTi.
È una sezione davvero ampia, ti segnalo:

Per andare sul sicuro, comunque, c’è sempre la mitica (o famigerata, a seconda dei punti di vista) Accademia della Crusca, lo storico istituto fiorentino che da secoli studia e preserva la lingua italiana, il suo lessico e le sue particolarità.

L’Accademia della Crusca insieme a Zanichelli propone poi un dizionario della lingua italiana che offre ricerche “collaterali” che sono molto utili, come la ricerca degli autori e autrici citati nel dizionario e quella delle concordanze. Lo trovi qui: Tommaseo Online – Dizionario

La Crusca offre anche un elenco dei principali e più attendibili dizionari: non solo i vocabolari, ma anche dizionari dell’uso, dizionari storici, etimologici, dei sinonimi e contrari, degli italianismi nelle altre lingue, delle origini… qui: Dizionari sincronici, Accademia della Crusca
Perché quando il gioco si fa duro…

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *