Tira più una copertina che un carro di buoi

È uscito il nuovo numero di “Writers Magazine”, la rivista edista da DelosBooks rivolta al nutrito target degli scrittori esordienti. Dalla presentazione: “l’abbiamo rifatta completamente, da un punto di vista grafico e di impostazione dei contenuti“.

“Writers Magazine” è una buona rivista, scritta bene e con professionalità, ma stavolta la boccio senza averla letta, solo per questa copertina:

Non mi interessa come “dare vita ai personaggi”, non voglio leggere l’editoriale, me ne frego degli articoli. Qualcuno mi spieghi che bisogno c’è di schiaffare una donna a cosce aperte sulla copertina di una rivista per SCRITTORI. Forse mi sbaglio io (non sarebbe la prima volta, anche se ora non sono l’unica ad avere qualche perplessità), magari bisogna prendere alla lettera la parola “scrittori” al plurale maschile. In questo caso, mi permetto un suggerimento per la copertina dedicata alle SCRITTRICI:

O forse sarebbe più facile essere un tantino più sobri, e dedicarsi a qualcosa che esuli dagli ormoni. Perché va bene mettere la figa dappertutto, poi però non voglio sentire tiritere sulla mancanza di cultura e l’abbrutimento dei costumi moderni.

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *