Poeti, portali, poetastri

Ehilà, triste lunedì!

Facciamo così: ho un link buono e uno cattivo. Quale volete per primo? Sicuri che “cattivo” stia per “di bassa qualità” e non per “crudele, lo adoro”?

Primo indizio: i due link riguardano la poesia, materia di cui finora ci siamo sempre occupate poco, perché riconosciamo la nostra incompetenza (ammissione storica che NON ripeterò!). E rimandano a due siti opposti, quasi speculari.

Cominciamo dal link “buono”, poi non dite che non vi vizio: “L’isola della poesia” è un portale dedicato ai componimenti poetici, diviso in varie sezioni: quella dei “classici” con un pugno di componimenti celebri, quella delle “poesie illustrate” e la più nutrita che rimanda al blog poetico, dove gli utenti possono pubblicare le proprie poesie (le opere d’ingegno sono rigorosamente protette, blindate dalla disattivazione dei comandi tastiera: scatenate pure la vena versicolare senza temere plagi!).
Solitamente questo tipo di portali non mi lascia enstusiasta, ma l’isola della poesia si definisce portale di “poesie amatoriali” e il suo obiettivo è l’espressione e la condivisione di sentimenti e pensieri. Niente proclami, niente atteggiamenti e una chicca: la
sezione dedicata agli scrittori emergenti, articolata come un vero e proprio portale nel portale. Contiene delle miniguide essenziali ma chiare, tra cui un vademecum sull’invio alle case editrici, una raccolta di dritte sui contratti di edizione e qualche considerazione sull’argomento del momento, l’editoria a pagamento.
Il sito elenca anche tre “
regole fondamentali per pubblicare“, che sono:

  1. Non pagate mai dei soldi solo per disperazione;
  2. Non firmate mai nulla senza prima aver fatto leggere il contratto a qualcuno esperto di queste cose;
  3. Non inviate mai un romanzo se l’unico vostro scopo è arricchirvi o diventare famosi.

Ovvietà? Datemi della somara, ma le scolpirei nel granito, insieme a un quarto punto come corollario: “Evitate, per carità, di parlare dei trascorsi della vostra adolescenza“.

Questo miniportale dedicato agli scrittori in erba mi sembra talmente carino che vale la pena inserirlo tra i nostri amici nel box al lato. Ultimamente, la nostra sezione dei “friends” è stata “ridimensionata” a causa della calata di braghe dei Bibliobloggers di Ning… ma questa è un’altra storia. Per un bannerino che se ne va aff… , un altro ne arriva, e speriamo che rimanga a lungo, a buon uso di chiunque cerchi consigli pratici, buon senso, e una grafica ben fatta che non guasta mai.

Ecco il momento del secondo link, che più che i poeti riguarda i… poetastri. Anzi, no, per oggi vi ho viziati abbastanza: ne parliamo domani! ^^

Condividi il post

3 Replies to “Poeti, portali, poetastri”

  1. utente anonimo ha detto:

    Salve,

    Sono Luca Baccari, ideatore e amministratore del sito oggetto di questo post. Voglio prima di tutto ringraziare Giulia e l’intera associazione per il tempo e lo spazio che hanno dedicato al mio portale.

    L’isola della poesia è un progetto di cui vado molto fiero e che negli anni, è passato da sito personale a portale di informazione letteraria, anche grazie all’aiuto di alcune persone amiche che non smetterò mai di ringraziare.

    Il sito continua a evolversi pian piano e presto ci saranno nuovi concorsi e sezioni per ospitare le emozioni di tutti in altre forme nuove che per ora non posso svelare 🙂

    Grazie ancora per l’attenzione e per il bellissimo articolo e complimenti per il vostro lavoro!

    Luca Baccari

  2. utente anonimo ha detto:

    Ciao! Io sono una delle persone di cui si parla tra gli “autori emergenti” sul sito in questione, e voglio complimentarmi con il webmaster del sito, che oltre ad essersi prestato ai aiutare una scrittrice emergente come me, ha effettivamente creato un sito ben fatto e pieno di buoni consigli. E grazie anche a voi che gli rendete merito parlandone; e bene!

    Ciao!

    Chiara

  3. giuliaS83 ha detto:

    Ciao Luca, ciao Chiara, un saluto e un augurio di tante soddisfazioni lungo la strada che avete intrapreso. E grazie di essere passati sul blog!

    A presto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *