Trasformazioni Invisibili

Salve a tutti!

Segnalo la pubblicazione della recensione all’antologia “Trasformazioni Invisibili” di Anthony Colannino, Arduino Sacco Editore, nell’ambito dell’iniziativa “Esordiamo!“.

LEGGI LA RECENSIONE

Condividi il post

8 Replies to “Trasformazioni Invisibili”

  1. utente anonimo ha detto:

    Molto interessante questo blog, ricco di spunti e link interessanti! Ciao, Andrea.

  2. giuliaS83 ha detto:

    Grazie ancora, Andrea, per il tuo interesse e le belle parole.

    Ora c’è solo da attendere il commento dell’autore, come da regolamento di “Esordiamo”… risponderà? Non risponderà? Speriamo bene!

    🙂

  3. utente anonimo ha detto:

    Mettiamo che hai scritto un libro, mettiamo che si chiama “Trasformazioni invisibili”, mettiamo che il libro non sia nemmeno sufficiente, mettiamo che trovi un sito che si chiama Studio1983, mettiamo che ti convince e che si offre di recensirti il lavoro, mettiamo che compri il tuo libro, paghi la spedizione, glielo invii…

    Mettiamo che qualche giorno dopo trovi questo link su internet (link) http://dolphinhotel.forumattivo.com/della-scrittura-della-lettura-f7/sto-leggendo-ora-t11-45.htm

    Mettiamo che ti senti dispiaciuto e chiudi quella pagina, mettiamo che qualche giorno dopo appare la tua recensione sul sito di 1983, mettiamo che senza voler troppo maliziare, l’autore dei due scritti è lo stesso.

    Mettiamo che decidi di non rispondere perché ti sei fatto la tua opinione ed è quanto basta, mettiamo che così facendo sei contravvenuto ad un impegno del regolamento e che a rigor di logica, visto che la “penale” è di non apparire tra le altre opere, credi sia la cosa migliore…

    Mettiamo che eccezionalmente il regolamento viene cambiato, mettiamo e che lo scritto giudicante resti lì dov’è, mettiamo che non contente ti scrivono un post con riferimenti piuttosto indignitosi alla tua persona.

    Mettiamo che tra le righe ti dicono che non sei corretto e che è giusto cambiare le regole. Mettiamo che alla fine di tutto, un giorno, ti rode così tanto che ti ripeti:

    “non mi va più di star zitto”.

    Mettiamo che sono l’autore del libro che fa vomitare sangue e mettiamo anche che è una gioia sapere d’esser stato valutato uno schifo. Mettiamo, per concludere, che al posto mio come vi sareste comportati? COsa avreste provato/pensato?

  4. elenaS83 ha detto:

    Ciao, Anthony. L’autrice del commento su Dolphin Hotel sono io, dunque mi preme fare chiarezza su una cosa: quello che scrivo su blog e forum che non sono Studio83 non riguarda in alcun modo il lavoro di Studio83. Si tratta di opinioni personali liberamente espresse altrove. Quindi, se – comprensibilmente – ci sei rimasto male, puoi iscriverti a Dolphin Hotel e rispondermi lì, non qui. Quella non è l’opinione di Studio83, è un mio commento personale espresso in un forum privato. Capisco che ti sia dispiaciuto, ma anche tu devi capire che fuori di qui sono libera di dire quello che voglio. Insomma, detto in parole povere, “Sono affari miei”.

    L’opinione argomentata nella recensione che abbiamo pubblicato qui, invece, è a nome di Studio83, e di quella, se vuoi, possiamo parlare qui.

    Avevamo intuito che il tuo silenzio era finalizzato alla cancellazione della recensione, e abbiamo cambiato le regole, sì. Ne abbiamo anche spiegato in modo chiaro i motivi. Farci recensire il tuo libro e DOPO, scontento della recensione, sperare che la cancellassimo, non mi sembra un gran segno di rispetto verso il nostro lavoro. Partecipare a “Esordiamo!” è stata una tua scelta; hai letto il regolamento, hai – presumibilmente – letto le altre nostre recensioni (dalle quali dovrebbe essere chiaro che qui non vengono mai espressi facili giudizi positivi), e noi abbiamo fatto quello che ci hai chiesto. Troppo semplice chiedere un parere e tirarsi indietro se non rispecchia le nostre aspettative. Se dopo averci inviato il romanzo ti avessi risposto: “Non mi piace, non ho più voglia di recensirlo”, non ti avrebbe dato fastidio?

    Ci hai chiesto una recensione, ora assumitene la responsabilità. Dire che sei contravvenuto deliberatamente al regolamento, e perfino lamentarti per non aver così ottenuto quello che volevi, non è indice di rispetto verso il tempo che abbiamo speso a leggerti e recensirti.

    Tra l’altro, scusami, si può sapere dove avremmo pubblicato un post con “riferimenti indignitosi alla tua persona”? A me proprio non risulta. Non sei il primo che contravviene al regolamento di “Esordiamo!” per far cancellare la recensione, se lo vuoi sapere. Però sei stato sicuramente l’ultimo, perché mi sono stancata di lavorare a vuoto.

  5. utente anonimo ha detto:

    L’importante è sar bene con se stessi, giusto? Io vi ho risposto e mi sento bene, poi sarà l’utente a giudicare la mia capacità di scrittore e la vostra professionalità.

    Senza rancore.

    Anthony

  6. utente anonimo ha detto:

    Anthony, sta sereno: i siddetti 'critici' sono per lo più una manica di scrittorelli ultrafalliti ,che pur di spalare merda su loro eventuali concorrenti alla 'via della gloria' non lesinano complimenti e dimenticano l'educazione e l'abc della convivenza civile. Un libro può non piacere, ma sputtanarlo indegnamente all'etere già in prima lettura da un blog privato è una porcata imperdonabile. Tieni duro, dopo che ho letto questa querelle col cacchio che gli passo il mio romanzo!!! 
     

  7. giuliaS83 ha detto:

    …Il commento di Elena io l'ho trovato davvero inopportuno, e gliel'ho anche detto. Però l'ha lasciato in un blog a titolo privato e con tanto di nome.
    Questa filippica appassionata, (e sconclusionata) invece è in forma anonima, come da manuale: così è molto più facile "spalare merda" in modo indisturbato, eh?
    Mah…

  8. elenaS83 ha detto:

    @Utente Anonimo: accetto con sofferenza la punizione che mi infliggi dopo aver letto questa querelle. Non stavo nella pelle all'idea di leggerti e recensirti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *