menu

Intervista e Lectio Magistralis di Patrick Boylan

Vi segnalo oggi una bellissima intervista fatta a Patrick Boylan, docente di lingua inglese all’Università di Roma Tre, ospite della trasmissione "Via Groenlandia 41". Boylan è anche una penna del nostro bollettino "Venti Nodi", per il quale ha realizzato il pezzo "Il traduttore camaleonte". Eccone un estratto:

Il primo passo è quello di liberarsi dalla visione tradizionalista dell’atto comunicativo, il quale non è – come invece pretendono Scuola e Facoltà universitarie – un’operazione essenzialmente linguistico-pragmatica.  Bisogna imparare a vedere invece ogni atto comunicativo essenzialmente come un fatto di volizione: ogni dire è un voler dire.

Nell’intervista linkata, Boylan ci parla dell’insegnamento universitario della lingua, della sua bellezza ma anche della difficoltà dovuta al tradizionalismo accademico e alla predominanza della teoria sulla pratica linguistica, che è poi il motivo di tanti abbandoni degli studenti.

L’intervista è in sei parti, è un po’ lunga ma vale sicuramente la pena di vederla!

La nostra richieste è che ci sia un contatto tra il mondo al di fuori dell’università e l’università stessa nel decidere i programmi; che i professori non vengano lasciati soli nel deciderli. Devono risponderne al pubblico, alla società civile. La mia esperienza, ascoltando studenti e famiglie che si interessano di queste cose, è che molti pensano che il prfessore ne sappia di più, e di non avere voce in capitolo riguardo queste cose. Ma quando paghiamo un architetto per occuparsi della nostra casa, anche se non siamo architetti vogliamo dire la nostra, decidere per la nostra casa. Daremmo delle indicazioni, non nei dettagli, perché quelli sì sono specifici, ma avremmo il diritto di dire in che casa vorremmo vivere.

Per chi si trovasse nei dintorni dell’Univresità di Roma Tre il giorno mercoledì 25 novembre, inoltre, segnalo un evento importante: una Lectio SPE Magistralis del professor Boylan dal titolo "Insegnare".
Dove SPE sta per… "Senza Pretesa di Essere"!

Costretto, non per sua scelta, da una controversa applicazione dei decreti Gelmini e Tremonti-Brunetta ad un pensionamento anticipato, il prof. Patrick Boylan ha cessato di essere un docente dell’Università degli Studi Roma Tre il 1 novembre 2009.  Per poter portare a termine gli impegni assunti verso i suoi studenti, egli è stato nominato per quest’anno accademico “cultore della materia”: detto in soldoni, potrà finire gli esami e continuare a seguire le tesi già iniziate ma (a.) gratis e (b.) senza voto né voce nei Consigli in cui si decidono i programmi di studio del Corso di Laurea in Lingue – quelli, per l’appunto, che egli ha sempre contestato attraverso gli anni, in quanto producono altissimi tassi di abbandono (più della metà degli studenti, scoraggiata, lascia gli studi) e un bassissimo livello di preparazione nella “lingua viva” tra coloro che si laureano.

Gli studenti vogliono dunque dare un segno tangibile di stima verso il loro docente, di contrarietà al provvedimento e di fermo intento a portare avanti – dentro e fuori questa Università – la sua rivendicazione (che è anzitutto la loro) di un Corso di Laurea in Lingue che prepari davvero in lingue.  Per questo hanno invitato il prof. Boylan a tenere una “lectio”,  ossia un’ultima lezione, alla quale anche Tu sei invitato/a.

La “Lectio Magistralis” è, per tradizione, un discorso solenne pronunciato da una figura autorevole (“magister”), che spesso viene invitato a tenerlo come segno di omaggio alla carriera.  Ma proprio in virtù dell’idea d’insegnamento che il prof. Boylan ha sempre messo in pratica – secondo la quale il sapere è una costruzione sociale in divenire, da elaborare insieme in aula, non una dottrina da inculcare – abbiamo voluto chiamare quest’ultima lezione “Lectio SPE-Magistralis”, ossia Senza- Pretesa-di-Essere Magistralis.

E’ una lectio organizzata dal basso – una grassroots lectio – per dare al prof. Boylan uno spazio in cui chiarire il senso del suo impegno quarantennale (1967-2009) all’Università di Roma/Roma Tre.

Per ulteriori ragguagli o per lasciare commenti, visitate il blog:   
http://tinyurl.com/boylan2

Per domande sull’evento, scrivete al comitato organizzatore:
Valentina valentinae.m@libero.it
Roberta
because_of_the_rain@hotmail.it
Sandra
sandravenuta@yahoo.it

L’indirizzo email del prof. Boylan è patrick@boylan.it  ; il suo sito web è www.boylan.it  

“ INSEGNARE”
LECTIO SPE-MAGISTRALIS* del professor PATRICK BOYLAN
*SPE = Senza Pretesa di Essere

Mercoledì, 25 novembre 2009, ore 16,00
Aula Verra – Piano Terra
Facoltà di Lettere e Filosofia, Università Roma Tre, Via Ostiense 234, Roma


Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *