Chilliens

Per la rubrica “Esordiamo!”, è on-line la recensione di “Chilliens”, opera prima di Vasco Rialzo.

“Chilliens”, ovvero “donne”, è il titolo dell’opera prima di Vasco Rialzo, un tuffo nel lato oscuro della movida romagnola, fatto di alcol, clubbing e acrobatiche sessioni erotiche. A raccontare la vicenda è un protagonista senza nome, tirocinante universitario e devoto del sesso indiscriminato, che conduce il lettore nel suo mondo a tinte forti, a tratti surreali, popolato di personaggi bizzarri che procedono di locale in locale e di letto in letto.

Continua a leggere

Condividi il post

4 Replies to “Chilliens”

  1. vascorialzo ha detto:

    L’aspettavo. Confesso, con impazienza. Ed eccola. La recensione di Chilliens. Ad opera di Studio83. L’ho gradita, assai. “Ella” (chi l’ha scritta) ha avuto buon occhio. Ed ha rivelato rara sensibilità. Di cuore. D’animo. E letteraria. Mi permetto di dirle brava. E non lo dico spesso. Ritengo sia stata un’egregia lettrice. Non tanto perché, alla fine, ha apprezzato l’opera prima di Vasco Rialzo. Quanto per le motivazioni, le note, le osservazioni. Tutte intelligenti. Che siano positive. O negative. Non importa, naturalmente. Contano nel loro insieme. Nel loro tutto. “Ella” mi ha stupito. E perciò le sono grato. Dos veces. Mi ha stupito, sì. In un periodo “ove” le emozioni letterarie latitano. Moltissimo. E sempre più. Grazie, dunque. Anche da parte del maestro. Il cui riferimento mi riempie, sempre, d’emozione grande. Fine del commento prioritario [qualcos’altro sarà disponibile sul sito di Vasco Rialzo, “ove” “egli” (l’autore, ovvero sempre Vasco Rialzo) prosegue il suo inutile cammino, immancabilmente contorto e quasi incomprensibile].

  2. vascorialzo ha detto:

    L’aspettavo. Confesso, con impazienza. Ed eccola. La recensione di Chilliens. Ad opera di Studio83. L’ho gradita, assai. “Ella” (chi l’ha scritta) ha avuto buon occhio. Ed ha rivelato rara sensibilità. Di cuore. D’animo. E letteraria. Mi permetto di dirle brava. E non lo dico spesso. Ritengo sia stata un’egregia lettrice. Non tanto perché, alla fine, ha apprezzato l’opera prima di Vasco Rialzo. Quanto per le motivazioni, le note, le osservazioni. Tutte intelligenti. Che siano positive. O negative. Non importa, naturalmente. Contano nel loro insieme. Nel loro tutto. “Ella” mi ha stupito. E perciò le sono grato. Dos veces. Mi ha stupito, sì. In un periodo “ove” le emozioni letterarie latitano. Moltissimo. E sempre più. Grazie, dunque. Anche da parte del maestro. Il cui riferimento mi riempie, sempre, d’emozione grande. Fine del commento prioritario [qualcos’altro sarà disponibile sul sito di Vasco Rialzo, “ove” “egli” (l’autore, ovvero sempre Vasco Rialzo) prosegue il suo inutile cammino, immancabilmente contorto e quasi incomprensibile].

  3. elenaS83 ha detto:

    "Ella" ringrazia l’autore per aver lasciato un commento e per aver colto il senso del suo lavoro

  4. albertocarollo ha detto:

    Interessante. Grazie della segnalazione e delle vostre note, sempre attente e competenti. Un caro saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *