menu

Classici e mostri e Jane Austen

Avevamo parlato tempo fa dell’uscita di un libro singolare e, a modo suo, geniale: “Pride and Prejudice and Zombie”, di Seth Graham-Smith in collaborazione con… Jane Austen. “Orgoglio e pregiudizio” rivisitato e riscritto sullo sfondo di un’invasione di zombie ha rappresentato senza dubbio una bella stoccata alla presunta intoccabilità dei classici, oltre a essere un’idea divertente e a dare al lettore qualcosa che sappia suscitare quantomeno curiosità.

Già da alcuni mesi si parlava di una versione cinematografica del romanzo, prodotta (e interpretata) da Natalie Portman (nel ruolo di Elizabeth Bennett) e finanziata dalla Lionsgate.

Non solo: l’idea di Graham-Smith sembra aver riscosso molto successo, al punto da inaugurare un vero filone letterario: il merging tra un classico e un genere horror, come nel caso del prossimo venturo “Sense and Sensibility and Sea Monsters” (a opera di Ben H. Winters e… sempre Jane Austen). Graham-Smith, invece, firmerà il prequel di “Orgoglio e pregiudizio e zombie”, intitolato “Dawn of the Dreadful”.

Condividi il post

One Reply to “Classici e mostri e Jane Austen”

  1. giuliaS83 ha detto:

    Sto leggendo in questi giorni "Orgoglio e pregiudizio e zombi" e devo purtroppo dire che è una clamorosa occasione mancata.
    Seth Grahame-Smith ha buttato giù un papocchio sciatto e frettoloso semplicemente prendendo la Austen, condensandola per circa il 40% con stupidi e sbrigativi riassunti ("Elizabeth e darcy ebbero un vivace scambio di opinioni, poi il ballo finì e tutti a casa") e infilando qua e là uno zombie e un combattimento. E anche con queste premesse, le parti con gli zombie – quindi quelle scritte interamente da lui – sono le più stupide, piatte e inutili.

    Continuo a pensare, come Elena, che il mix classico/horror anche con ampie licenze sia un’ottima idea, ma questo primo esempio non è niente altro che una gigantesca presa in giro, perchè scritta in fretta e con poca voglia di stare a perdere tempo sul testo (a fronte della molta voglia di correre in banca a incassare).

    Austen VS Grahame-Smith 1-0 , a dispetto dell’anagrafe lo zombie è il secondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *