menu

Doppia segnalazione

Salve a tutti!

Dopo le polemiche degli ultimi giorni, sono qui per parlare d’altro, almeno questa volta. Intanto, segnalo una nuova recensione, quella all’antologia “Non dobbiamo perderci d’animo” di Massimo Cortese (che avevamo già ospitato nella rubrica “Esordiamo!”) e pubblicata dalla casa editrice Montag.

 

Dopo l’esperienza di “Candidato al Consiglio d’Istituto”, Massimo Cortese prosegue l’avventura con “Non dobbiamo perderci d’animo”, che riprende sia lo stile pacato e coinvolgente del precedente, sia l’intenzione letteraria di raccontare e raccontarsi: questo volta, però la cronaca in forma di diario lascia posto al racconto breve, scelta che paga senza dubbio di più.

Leggi la recensione

Segnalo poi la pubblicazione sul sito di un’intervista che era già stata anticipata, un paio di mesi fa, qui sul blog: mi riferisco all’interessante intervento di Roberto Furlani, fondatore e direttore della rivista Continuum, il quale ha risposto alle nostre domande sulla narrativa fantascientifica italiana e non, arricchendoci con il suo competente punto di vista.

“Lo scrittore di fantascienza non è esentato dal rispettare certi requisiti universali a cui devono sottostare tutti i generi letterari. Anche qui sono richieste la bontà della prosa, la capacità del tocco, la padronanza del linguaggio, l’utilizzo delle giuste misure (che variano da storia a storia).

Ma a chi scrive fantascienza è richiesto di più, e non solo perché deve avere tra le sue carte la competenza scientifica (e talora storica) e la capacità di generare sense of wonder.”

Leggi l’intervista completa
Buona lettura!^^

Condividi il post

5 Replies to “Doppia segnalazione”

  1. utente anonimo ha detto:

     Sono contento per la pubblicazione sul sito di Studio 83 della recensione del mio secondo libro “Non dobbiamo perderci d’animo”, in quanto si tratta di un giudizio elaborato dalla dottoressa Di Fazio, che aveva letto “Candidato al Consiglio d’istituto”. Con l’occasione, invito i lettori ad andarsi a leggere la rubrica “Esordiamo” del sito di Studio 83 del 4 maggio 2009: quella recensione è la prima che sia stata data sul libro. L’attuale recensione presenta, a mio avviso, due aspetti molto interessanti: infatti, oltre a soffermarsi sul leitmotiv portante della speranza, affronta la riflessione sullo stile della mia scrittura. Desidero spiegarmi meglio: “Non dobbiamo perderci d’animo” è la continuazione del primo libro, e lo si nota dal linguaggio usato. Se però in Candidato al Consiglio d’istituto veniva fatto ricorso alla struttura del diario, nell’attuale testo si utilizza il racconto, e questo fatto evidenzia una maggiore padronanza della scrittura. Ebbene, nella sua recensione di Esordiamo, la dottoressa Elena Di Fazio, pur apprezzando Candidato, manifestava una garbata delusione per il risultato finale, che forse non aveva corrisposto alle potenzialità che aveva intravisto: ora, avendo constatato nel secondo libro un tono più maturo, “pur senza rinunciare all’evidente entusiasmo che aveva caratterizzato il lavoro precedente”, afferma – ed è molto bello sentirselo dire – che “ è insomma il momento di lanciarsi nel romanzo: lo stile c’è , la passione anche”. Forse sembrerà scontato quel che dirò, ma posso dire, in tutta serenità, che anche io rimango della stessa opinione.
    Riguardo all’interessante intervista del dottor Roberto Furlani, confesso che non ho alcuna conoscenza della narrativa fantascientifica, ma ho sempre ritenuto che la fantascienza sia un genere espressivo complesso, delicato, ed allo stesso tempo affascinante.
    A risentirci
    Massimo Cortese

  2. giuliaS83 ha detto:

    Salve Massimo,
    grazie per avere commentato. Sono contenta che le recensioni la spingano a riflettere sul suo stile, cosa che per uno scrittore è di vitale importanza insieme all'evoluzione – a qualsiasi livello ci si trovi.

    …se le va di approfondire l'aspetto fantascienza, le consiglio caldamente la webzine di Furlani, Continuum. Curata da appassionati (tra cui anche Elena ^^) è una delle più anziane e vanta racconti e recensioni di ottimo livello.

    🙂
    a presto!

  3. utente anonimo ha detto:

    ciao a tutti,
    volevo solo comunicare all'autore e a studio83 che la recensione del testo ci è sembrata buona. Talmente buona che abbiamo deciso di parlarne anche nella 6^ puntata del programma radio web Lettere Matte Show. Ci pare doveroso dare spazio, oltre che ai grandi della letteratura, anche alle nuove proposte.

    Un salutissimo,
    Kito di Lettere Matte.

  4. elenaS83 ha detto:

    Caro Kito, sono felicissima di questa iniziativa… e ancor più lo sarà l'autore! 🙂

  5. utente anonimo ha detto:

     Ringrazio Kito e la Redazione di Lettere matte per aver inserito la lettura della recensione nel programma radiofonico: ho apprezzato l’interesse per il mio libro. Riguardo allo spot relativo al lancio del libro, meglio noto come operazione Talita, mi sembra molto ben fatto.
    Grazie ancora a tutti
    Massimo Cortese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *