menu

Tradizione e originalità

Un altro elemento sconcertante dell’arte moderna è quel comune sintomo di immaturità che è il terrore di fare ciò che è già stato fatto; poiché anche se uno degli istinti della gioventù è l’imitazione, un altro, altrettanto imperioso, è quello di guardarsi ferocemente da essa. Sotto questo aspetto il romanziere dei nostri giorni corre il rischio di restare prigioniero di un circolo vizioso, perché l’insaziabile richiesta di produzione veloce tende a mantenerlo in una condizione di perpetua immaturità, e il pronto accoglimento della sua merce lo incoraggia a pensare che non sia necessario perdere tempo a studiare la storia passata della sua arte, o a riflettere sui suoi principi.


Edith Wharton, “Scrivere narrativa”, Pratiche Editrice

 

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *