menu

Novembre 2012: i post di Studio83

Il mese di novembre è stato foriero di grandi cambiamenti per Studio83. Abbiamo inaugurato nuovi servizi letterari, nuove modalità di comunicazione e abbiamo rivoluzionato l’aspetto e i codici del nostro sito web. Presto una newsletter con tutti gli aggiornamenti (Non sei ancora iscritto? Raggiungi la nostra community!)

Da questo mese, abbiamo anche deciso di proporre ai nostri fedeli lettori dei post riepilogativi, a cadenza mensile, in cui linkare velocemente le nostre proposte in dei sunti efficaci. Speriamo che questa novità possa esservi utile.

Così, se qualcuno si fosse perso qualcosa o volesse tornare a spunti che lo avessero interessato, in questo novembre 2012 abbiamo parlato di:

Servizi letterari: una breve ed esaustiva panoramica sulla nostra mission: quella del coaching di scrittura e dei valori che animano l’attività di Studio83.

Diario: Il contest letterario “Venti Nodi Due” si è chiuso il 31 ottobre e dal 1 novembre abbiamo iniziato con il vaglio del racconti ricevuti.

Video: come creare un libro con la tecnica degli origami. Simpaticissimo!

Eventi: il nuovo festival letterario di Genova “L’altra metà del libro”, dedicato ai lettori e al loro imprescindibile ruolo di “validatori”.

Focus on: Haruki Murakami: una panoramica sui temi e suggestioni della sua letteratura e un link davvero originale al canale YouTube dedicato alle “colonne sonore” delle sue opere, sempre molto curate e mai lasciate al caso.

Recensioni di autori esordienti per la rubrica di “Esordiamo!”: abbiamo letto Gigi il bastardo (& le sue 5 morti)  di Pee Gee Daniel e la nostra valutazione ha generato una discussione sulle scelte autoriali e sul ruolo dell’editor.
Elena ha recensito Il sogno diventa reality , la testimonianza di Roberto Cavazzoni e della sua partecipazione al reality show “La pupa e il secchione”.

Appunti di Editing: prendendo spunto dalla recensione precedente, Giulia ha proposto: “Lo stile letterario: qualche spunto di riflessione”. Lo stile è un tassello importante nel percorso di un autore, ma non l’unico.
Elena ha scritto una breve nota sul  complemento di vocazione e su come usarlo in modo proficuo nei propri scritti.

Segnalazioni: il Premio “Algernon Blackwood” ha visto novembre come ultimo mese utile per partecipare.

Ipse Dixit: un consiglio di Edgar Allan Poe, noto “fustigatore” di critici e di scrittori esordienti, rivolto agli autori più vanitosi.

Per i luoghi del libro: la City Light Bookstore di San Francisco, in un’incursione di Elena in uno dei luoghi storici della letteratura beat statunitense.

Continuate a seguirci… per il mese di dicembre abbiamo in agenda altre recensioni e articoli interessanti.

 

 

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *