menu

Tangerine

Vi propongo oggi la recensione di una mia lettura “estiva”: “Tangerine”, una raccolta di racconti dello scomparso e compianto Ray Bradbury.

Seppure io ami molto Bradbury, questa raccolta di racconti non mi ha lasciata pienamente soddisfatta come altre. Ecco la mia lettura.

Tangerine di Ray Bradbury

Molti racconti sono estremamente brevi e sembrano bozzetti di qualcosa in divenire; altri si ripetono, altri ancora sono francamente poco comprensibili, e sì che io adoro la fumosità barocca di alcuni pezzi bradburiani. Anzi, qui c’è un autore tipicamente statutintense, che scrive in modo semplice, con periodi brevi, molti dialoghi e frasi semplici, e solo a tratti tira fuori la verve tipica (e che ha fatto la fortuna) di Bradbury.

Leggi la recensione: “Tangerine” di Ray Bradbury

Condividi il post

2 Replies to “Tangerine”

  1. Rose ha detto:

    Non ho letto il libro. Sarebbe interessante sapere se è stato pubblicato post mortem, come si dice. A volte gli eredi o gli editori sono ansiosi di pubblicare qualcosa di inedito, dopo la morte di un grosso autore. Forse erano dei racconti ancora in fieri o, semplicemente, Bradbury non è stato all’altezza… di se stesso. 😉

  2. Studio83 ha detto:

    Ciao Rose, bentrovata. La data di uscita del libro è precedente alla morte di Bradbury, e i racconti presentano affinità, quindi sembrerebbe possibile anche un’antologia “normale”. Tuttavia, la mia impressione è la stessa da te esposta, quella di un’operazione editoriale più che autoriale.
    E anche se così non fosse, hai di nuovo ragione: non tutte le ciambelle riescono col buco!
    🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *