menu

Un viaggio in luoghi… fantastici

Dove avete intenzione di trascorrere le vacanze di Natale? Se il budget è prossimo allo zero, potreste meditare di dirigervi verso sei mete che non vi costeranno nulla… a parte una corsa in biblioteca. Ce n’è per tutti i gusti!

1) Caraibi, piantagioni di banane e lunghe piogge: Macondo è la città immaginaria creata da Gabriel Garcìa Màrquez, colonna portante di “Cent’anni di solitudine” e ispirata alla sua Aracataca, in Colombia. Nei pressi di Aracataca esisteva in effetti una piantagione di banane chiamata Macondo, parola che in lingua bantu significa, appunto, “banana”.

2) Il tour ideale del Maine, negli stati Uniti, è senza dubbio quello tra Castle Rock, Derry e Jerusalem’s Lot: queste tre cittadine, partorite dalla fantasia di Stephen King e apparse in molti dei suoi racconti e romanzi, sapranno stupirvi con le loro atmosfere misteriose.

…e non date confidenza ai clown.

3) L’Inghilterra è fredda e piovosa, ma Godric’s Hollow ha un grande fascino al di là del clima: qui abitano sia babbani che famiglie dotate di poteri magici, almeno secondo J.K. Rowling e la sua saga di romanzi dedicati a Harry Potter.

4) Nella jungla africana si nasconde una città colma di ricchezze e mistero: parliamo di Opar, che appare in molti romanzi della serie “Tarzan” di Edward Rice Burroughs. Non fatevi ingannare dalle apparenze: sembra che Opar fosse, in origine, addirittura una colonia di Atlantide.

5) Paludi, vampiri e licantropi non vi spaventano? Siete pronti per una scampagnata a Bon Temps, cittadina immaginaria della Louisiana nella quale è ambientato il ciclo dei “Southern Vampire Mysteries” di Charlaine Harris. Potete facilmente raggiungerla sia da New Orleans che da Baton Rouge… ma portate con voi un appuntito paletto di legno.

6) Se la fantasia vi porta verso Est, infine, non dimenticate di fare tappa a Shangri-La. Fu James Hilton a darle vita nel suo romanzo “Orizzonte perduto”, pubblicato nel 1933, descrivendola come un paradiso terrestre libero da ogni sentimento negativo e proiettato verso la pura evoluzione spirituale.

Buon viaggio!

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *