menu

Modena BUK Festival: il giorno dopo

Sono passate meno di 24 ore dalla fine del Modena BUK Festival e posso dire che siamo davvero felici di aver fatto questa esperienza, che è stata fruttuosa sotto tanti punti di vista.

Abbiamo avuto due giorni per incontrare lettori e tanti scrittori, ai quali abbiamo potuto parlare del nostro lavoro. Ci siamo confrontate con persone di tutte le età, dagli studenti a persone anziane di esperienze le più disparate, e questo confronto ci ha sicuramente arricchite e rinforzate.

Abbiamo distribuito molto materiale informativo su Studio83, sul concorso “I Ritornanti” e abbiamo anche parlato di “Lezioni Sul Domani”, la nostra antologia di racconti di fantascienza, insieme a molti lettori curiosi. Abbiamo presentato Venti Nodi Due, che ha ottenuto un grande interesse!

Il contatto con gli editori e gli operatori è stato altrettanto bello.
Abbiamo incontrato amici di lunga data come quelli del Trofeo RiLL (trofeo prorogato! Leggete qui).


Abbiamo avuto il piacere di conoscere personalmente colleghi con i quali ci eravamo scritti, come gli amici di NeroCafé (ricordate il Premio Polidori?). Un grazie particolare a Laura Platamone, per le chiacchierate ricche di spunti.

Insieme a loro Cut-Up Edizioni, nata dalla fortunata esperienza della rivista di genere / generi Cut-up magazine dell’immaginario, che prosegue nella scoperta e pubblicazione di fumetto d’autore e narrativa di genere.


Abbiamo dato il benvenuto a una nuova casa editrice: Edizioni6Pollici, che abbiamo presentato in un evento del quale vi parleremo nei prossimi giorni.

Abbiamo conosciuto editori interessanti che ci hanno raccontato le loro esperienze.

Gli editori di Albalibri, che avevamo seguito in passato da lontano, ci hanno parlato delle loro pubblicazioni innovative: gli autori albanesi, i poeti pubblicati con la versione originale a fronte, i limerick e i “Piccoli Undici”.

La Zephyro Edizioni cura, pubblica e vende online libri di psicoanalisi con una passione che ha sfidato mille difficoltà e che porterà presto belle novità, magari anche insieme a Studio83 😉

Le Edizioni Nuova S1 di Bologna, nostri “dirimpettai” di stand, pubblicano bellissimi libri di poesia, archeologia e artigianato come il merletto: ho assistito a una parte della presentazione di un libro sui merletti e non avrei mai detto che un argomento del genere, tra tecniche rubate, strategie per nascondere i trucchi, commerci e tradizioni locali, fosse tanto appassionante!

Edizioni Nuova S1

Il Girovago è una parte importante delle Nuova S1: viaggi, progetti interculturali e attenzione ai migranti danno vita a bellissime pubblicazioni che vi consigliamo di scoprire.

Poco lontano dal nostro stand c’era anche quello della casa editrice Maglio Editore, attiva da tre anni nella provincia bolognese e con un interessante catalogo che unisce realtà locale, sperimentazioni e nuove voci. (Qui informazioni più dettagliate sulle loro collane).

Con Mario Guaraldi, Guaraldi Editore, abbiamo parlato di mestieri del libro: sul suo sito un ricco catalogo e una sezione interessantissima di ebook gratuiti; l’editoria elettronica è uno dei punti forti di Guaraldi insieme a una sezione saggistica con argomenti vari e specialistici.

La fedelo’s editrice, parmense, è nata da poco, è composta da “indiani che amano la PACE!” ed è ugualmente molto, molto combattiva! Le sue collane sono interessanti e senza dubbio incuriosiscono già dai nomi, teniamoli d’occhio!

Ultima ma non ultima, molto interessante la casa editrice faentina Tempo al Libro, con il suo catalogo di pubblicazioni dedicate alla realtà e alla storia della Romagna, che propone narrativa, saggistica e poesia dal 2006.

Un ultimo ringraziamento vorremmo farlo a un amico autore: Massimo Cortese è venuto a trovarci al nostro stand, ha partecipato all’evento di presentazione da noi organizzato  e ci ha persino portato alcuni suoi libri da condividere con i lettori, regalandoli al nostro angolo bookcrossing. Caro Massimo, i suoi libri sono stati presi con interesse da moltissimi lettori! 🙂

Eccoci allo stand domenica sera, dopo due giorni di fiera: stanche ma felicissime! Grazie a Lorenzo Cimmino “Girovago” e agli amici di Edizioni Nuova S1 per la foto!

Condividi il post

2 Replies to “Modena BUK Festival: il giorno dopo”

  1. Massimo Cortese ha detto:

    La partecipazione di Studio 83 alla Fiera del libro di Modena è stata particolarmente intensa: la fotografia finale, che ritrae Giulia ed Elena sorridenti, nonostante la stanchezza, ne è una chiara testimonianza.
    Massimo Cortese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *