menu

Servizi letterari: la valutazione degli inediti

“Ho scritto un manoscritto”, recitava il nostro spottone-parodia di tre anni fa. Anche nello scherzo, c’era comunque un fondo di verità: il nostro romanzo, scritto e costruito pian piano con sudore e fatica, una volta concluso è comunque ancora in fieri. Un manoscritto, appunto.

A essere terminata, infatti, è solo la prima fase, quella più individuale e creativa. Il passo successivo è altrettanto fondamentale: la rielaborazione di ciò che è stato messo su carta, che trasformerà il lavoro in qualcosa di più definitivo, più vicino all’idea che ne ha l’autore, più vicino al lettore e, ultimo ma non ultimo, a una possibile pubblicazione.

La scrittura si articola infatti su numerose fasi, ugualmente importanti, e la stesura di un romanzo somiglia più a un percorso che a un singolo momento creativo. In sostanza, dopo il sentimento interviene la ragione: tutto ciò che è perfettibile andrà migliorato attraverso il tradizionale labor limae.

Come rendere il proprio romanzo migliore? Come avvicinarlo il più possibile a quell’eccellenza che vogliamo? Come identificare ciò che va bene e ciò che invece può essere migliorato? Nessuno è giudice di se stesso… e un romanzo rischia di restare arenato sulla prima fase, quella del manoscritto.

La domanda è: quanto abbiamo intenzione di investire sul nostro romanzo? Su un’opera che ci ha spinto a spendere tempo, fatica, ci ha fatto affezionare, nella quale riponiamo molte speranze? A questo punto, uno scrittore può scegliere di ricorrere a un affiancamento professionale da parte di un editor: qualcuno che, per mestiere, sa identificare immediatamente e con precisione chirurgica cosa funziona in un romanzo e cosa può essere riformulato per rendere l’opera migliore da ogni punto di vista.

Di cosa sto parlando? Della valutazione letteraria, il nostro servizio di punta! 🙂

La valutazione letteraria ha due caratteristiche che la rendono un servizio unico: è di vitale importanza per uno scrittore ed è meno proibitiva, dal punto di vista economico, rispetto a un editing.

La valutazione letteraria permette di conoscere nel dettaglio quello che non funziona nel nostro romanzo, dandoci la possibilità di osservare la nostra opera e la nostra scrittura con occhi nuovi.

Dopo la prima valutazione professionale, vedrete già risultati tangibili. La vostra scrittura cambierà e voi sarete scrittori diversi. Ci saranno errori che non commetterete più e punti di forza che svilupperete. Per uno scrittore, si tratta di un passo avanti verso i propri obiettivi e della prima esperienza di coaching con un editor: un professionista che vi consiglierà, vi supporterà e vi aiuterà a tirare fuori il meglio.

Tramite il form sul nostro sito potrete chiedere un preventivo senza impegno. È l’occasione giusta per fare un balzo in avanti verso una scrittura migliore e più felice! 🙂

 

 

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *