menu

Giugno 2013: i post di Studio83

Passato il sesto mese dell’anno, siamo già a metà 2013! Come va con la lista dei buoni propositi? A che punto sei? Ne hai realizzato qualcuno, almeno la metà?

Eccoci alle prese con un’altra lista (forse meno ansiogena!): i post del blog di questo giugno 2013.

 

Il mese si è aperto con l’annuncio di una bella iniziativa: il Festival della Letteratura di Milano, alla sua seconda edizione, che ha animato la città con eventi letterari e libreschi.

Per la nostra fortunata rubrica di Appunti di Editing, siamo andati avanti a parlare di creatività: scopri come rispettare le fasi della creazione e aiutati a usare al meglio le tue risorse.

Dopo un post-enigma ancora da svelare, una video-chicca, citazione da “Cent’anni di solitudine”.

Passato un anno dalla pubblicazione di Venti Nodi Zero, nel quale abbiamo ospitato le voci di ben nove autori esordienti, alcuni di loro hanno condiviso con noi le loro impressioni su quell’esperienza di uscita, sul lavoro svolto insieme e su cosa ha significato VNZ per il loro percorso di scrittura. Abbiamo ascoltato questo mese Stefano Felici, Massimiliano Campo e Federica Ricci. E non siamo ancora al completo…

Procede il nostro concorso letterario “I Ritornanti”: per venire incontro alle tante richieste, volentieri abbiamo prorogato la scadenza. Aggiungi una voce alla lista dei propositi: corri a scrivere, hai ancora tempo per vincere un ebook e la pubblicazione!

Con tristezza, abbiamo dato l’addio, o forse solo un arrivederci, a un maestro della scrittura da brivido: Richard Matheson, che ora più che mai… è leggenda.

Infine, qualche consiglio di lettura: due testi in cui ci siamo come autrici, due raccolte di fantascienza che hanno già un ottimo riscontro, diverse recensioni e contributi i più vari: “Lezioni Sul Domani” e “Crisis”, per letture estive sì, ma non certo superficiali!

…e in tema di stelle, proprio gli ultimissimi scampoli di giugno ci hanno messo di fronte un altro addio, a una donna stimatissima, “combattiva, non timida”: Margherita Hack, astrofisica, luminare, battagliera di libertà e di vegetarianesimo.

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *