menu

Consigli di lettura: cinque romanzi horror!

Siamo in autunno, è arrivato il freddo e si avvicina una festività di origini celtiche (se volete godervela, festeggiatela in Irlanda!), ma che negli ultimi anni ha conquistato anche l’Europa. Parlo di Halloween, la notte del 31 ottobre, vigilia di Ognissanti. C’è chi organizza feste a tema, chi si maschera, chi intaglia zucche… o chi se ne sta a casa con un bel romanzo horror. Ecco cinque consigli di lettura per voi!

1) L’esorcista, di William Peter Blatty

Universalmente noto per la versione cinematografica che ne fece Friedkin nel 1973, il romanzo di Blatty uscì nel 1970. La storia è quella che conosciamo: padre Karras, prete in crisi, viene assegnato all’esorcismo di Regan McNeil, figlia di una nota attrice. La bambina sembra posseduta dal diavolo, sebbene padre Karras sia dubbioso. Ottimo esempio (proprio come il film) di come l’horror sia il veicolo perfetto per toccare temi più profondi, come l’abbandono, la solitudine di una madre e di una figlia e il male che può generare il distacco dalle persone che amiamo.

2) Io sono leggenda, di Richard Matheson

Horror o fantascienza? Senza puntualizzare sulle etichette di genere, “Io sono leggenda” è un’opera intensa e coinvolgente che racconta la vita di un uomo rimasto solo in un pianeta infestato dai vampiri, tramutatisi a causa di un virus a cui lui è immune. Sedetevi in poltrona e abbassate le luci: i capitoli in cui il protagonista è barricato in casa con i vampiri che cercano di entrare vi spingerà a controllare più volte che la porta di casa sia ben chiusa.

3) Orrore ad Amityville, di Jay Hanson

Le vicende di Amityville, intrecciate tra realtà e suggestione, sono decisamente inquietanti: iniziano con una storia tragicamente vera, la strage che il giovane Ronald DeFeo perpetrò ai danni della sua famiglia, che massacrò a fucilate in una notte del 1974. Da allora, la casa in cui si è consumata la tragedia è stata materia di leggenda, soprattutto dopo che un’altra famiglia, i Lutz, la acquistò e vi si trasferì, riportando aneddoti terrificanti su presenze che resero la loro vita impossibile, al punto che dovettero scappare via in piena notte. Qui realtà e fantasia si sono intrecciate negli ultimi quarant’anni, celebrate in una serie di film e in questo romanzo di Jay Hanson. Lo stesso scrittore a parlato di una maledizione legata alla sua opera, che a suo parere costò la vita a un’amica, incaricata di leggere e commentare i primi capitoli. Verità o suggestione? Ai lettori la sentenza.

Celebre foto in cui si dice sia stato immortalato il fantasma di una delle vittime di DeFeo, uno dei suoi fratellini.

4) Desperation, di Stephen King

Nella sperduta provincia americana, un gruppo di viaggiatori incappa nella cittadina di Desperation, dove uno sceriffo psicopatico semina il terrore. Romanzo claustrofobico che rispetta i canoni classici di Stephen King: la narrazione corale che intreccia le storie di più personaggi; la desolazione e l’isolamento vissuti dai protagonisti; la presenza di una forza malvagia e terrificante con cui dovranno fare i conti per salvarsi.

5) Il presagio, di David Seltzer

Anche questo romanzo ha ispirato un celeberrimo (e omonimo) film, che uscì nel 1976, un anno dopo. L’opera di Seltzer racconta le vicende della famiglia Thorn, che perde un figlio alla nascita e si ritrova a crescerne il sostituto, Damien, partorito da una madre a sua volta morta nel travaglio. Il bambino è però al centro di una serie di eventi tragici e agghiaccianti, al punto che la sua famiglia inizia a credere che si tratti dell’Anticristo. Un romanzo inquietante da leggere e magari accompagnare al film, che concluderà la vostra notte di Halloween!

You have been warned!

E non dimenticate che, quella sera, ci sarà un altro piccolo evento: l’annuncio dei finalisti del nostro concorso letterario “I ritornanti”. A presto!

 

 

Condividi il post

One Reply to “Consigli di lettura: cinque romanzi horror!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *