Natale è in arrivo: consigli di lettura!

Natale sta arrivando e, come abbiamo già fatto in passato, vi proponiamo alcuni “consigli per gli acquisti”: che si tratti di regali o di letture personali durante i festivi (in questo caso, promuoviamo la biblioteca o l’e-book, se avete l’apposito e-reader), ecco qui alcuni titoli che abbiamo letto negli ultimi mesi e che vi proponiamo.

Racconti:

AA.VV., Scimmiette di Mare Project – Kill your writer (Nero Press 2013). Un contest/progetto davvero spassoso: gli autori sono stati invitati a uccidere, tramite la penna, uno scrittore celebre da loro scelto. Abbiamo quindi autori/mandanti e le Scimmiette di Mare del titolo, terribili assassine, come esecutrici materiali dei brutali omicidi. Un’antologia davvero gustosa che vi consiglio.

Superclassici:

Francis Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby (1925). Riportato alla ribalta la scorsa estate grazie all’interessante rivisitazione cinematografica di Baz Luhrmann (con un DiCaprio perfetto nei panni del protagonista), il celeberrimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald è una lettura da proporre a chi ancora non ha avuto il piacere, e da riproporre a chi magari lo ha letto anni fa e vuole riprenderlo in mano.

Per ragazzi:

Sheila Gordon, Aspettando la pioggia (Einaudi Ragazzi 1987). Se avete figli o nipoti alle soglie dell’adolescenza, un regalo interessante può essere questo romanzo per ragazzi ambientato nel Sudafrica dell’apartheid: la storia di un tredicenne bianco e ricco, figlio di proprietari terrieri, e della sua controversa amicizia con un coetaneo di colore, figlio dei loro dipendenti.

Svago:

Daniel Chavarrìa, Justo Vasco, Ritorno di fiamma (Tropea Editore 1999). Un thriller a sfondo sentimentale, ambientato tra Cuba, gli Stati Uniti, il Sud-America e un’Europa affascinante. La storia è quella del pescatore di frodo Tony Santa Cruz, cubano e intenzionato a portare sua madre via dall’isola natale, che rinviene un tesoro di monete d’oro sott’acqua. Tra i vari incontri a cui il ritrovamento lo porterà c’è quello con la prostituta/avventuriera inglese Margaret. Un “Lupin” caraibico, a tratti drammatico e a tratti divertente, che vi donerà qualche ora di svago.

Buona lettura!

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *