menu

Ipse dixit: i classici

I classici sono libri che esercitano un’influenza particolare sia quando s’impongono come indimenticabili, sia quando si nascondono nelle pieghe della memoria mimetizzandosi da inconscio collettivo o individuale.”

(Italo Calvino)

Condividi il post

One Reply to “Ipse dixit: i classici”

  1. Massimo Cortese ha detto:

    Per apprezzare i classici, spesso li riscopriamo a distanza di molti anni successivi a quando li abbiamo incontrati. Tutto questo sta a significare fondamentalmente due osservazioni:1) può darsi che al primo incontro con i classici ci si presenta con delle obiezioni, con dei pregiudizi; 2) in seconda battuta, siamo noi ad avere una maggiore maturità, in breve siamo più riflessivi. Lo studio e l’esame dei classici è una grande ricchezza per l’individuo, non averli amati abbastanza è una grave perdita, oltre ad essere un peccato di presunzione.
    Spero di essermi fatto intendere.
    Massimo Cortese

Rispondi a Massimo Cortese Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *