menu

“Il sentiero dei nidi di ragno” di Italo Calvino – Un classico al mese

Per la rubrica “Un classico al mese” parliamo oggi di un testo bello e importante, non a caso ripreso anche per le tracce di Italiano della Maturità 2015.

Il sentiero dei nidi di ragno” è un romanzo breve che lessi in seconda o terza media e lasciò su di me una traccia profonda.

Vuoi per lo stile che per me era nuovo, duro, “adulto”; vuoi per la conclusione della storia in sé, che non è quella che un’undicenne si aspetterebbe.

Pur con queste caratteristiche “da grandi”, il libro mi piacque tantissimo lo stesso, perché presentava la guerra dal punto di vista di un ragazzino, come me. Mi spinse a calarmi in modo più sentito nel disagio, nel pericolo e nel dolore che i miei coetanei avevano dovuto patire.

Illustrazione, davvero intensa, di Rosita Uricchio

Ovviamente, “Il sentiero dei nidi di ragno”è un testo più che consigliato anche agli adulti. E per gli scrittori che ci leggono, una nota interessante: il testo è il romanzo di esordio di Italo Calvino.

Italo Calvino e sua figlia Giovanna, Parigi 1973

Un “esordio eccellente”; al quale abbiamo dedicato una pagina del nostro “Venti Nodi 2” , il numero di Venti Nodi tutto dedicato al mestiere dello scrittore e alle tante strade percorribili per un autore esordiente.

voglio fare lo scrittore

Vi propongo quindi la recensione de “Il sentiero dei nidi di ragno” così com’è apparsa su Venti Nodi 2, a firma Elena Di Fazio. Una panoramica interessante non solo sul romanzo ma anche sulla sua genesi, e sul suo significato come “opera prima” nel percorso di Italo Calvino, un grandissimo scrittore del Novecento. Che non chiamo “monumento” solo perché nonostante Calvino sia scomparso, la sua influenza sul nostro presente è reale, e molto più calda e viva della fredda pietra.

 il sentiero dei nidi di ragno calvino recensioneDurante il penultimo anno di università, frequentando gli ambienti della Einaudi grazie alla collaborazione con la rivista “Il Politecnico”, legò con Cesare Pavese, che lo spinse a rielaborare la sua esperienza partigiana in un romanzo. Fu così che nacque un’opera tuttora considerata un classico: “Il sentiero dei nidi di ragno”.

Continua a leggere: “Il sentiero dei nidi di ragno” di Italo Calvino – Recensione

Buona lettura, e buona maturità a chi la deve affrontare!

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *