menu

Giugno 2015 – I post di Studio83

Giugno volge al termine, è arrivata l’estate tanto attesa e con la testa siamo già tutti proiettati verso le meritate vacanze. Ma non è ancora il momento di mollare la presa! Eccovi qui il consueto riepilogo dei post pubblicati in quest’ultimo mese.

loghettoAbbiamo iniziato con un articolo che riguarda la prima regola del successo per scrittori: sii tenace! Darsi buone pratiche e abitudini è alla base del successo, assieme alla fondamentale tenacia.

loghettoPoi siamo passati a una recensione: un autore quasi esordiente, una nuova e ottima casa editrice di fantascienza (Zona 42), un’opera davvero interessante. Leggi la recensione di “Dimenticami trovami sognami” di Andrea Viscusi.

loghettoAncora una recensione, stavolta dedicata a un romanzo dal quale fu tratto un celeberrimo film: “L’esorcista”. L’opera non è del tutto convincente e ne abbiamo parlato per capire perché. Leggi la recensione de “L’esorcista” di William Peter Blatty.

loghettoGiulia Abbate ha dato il via a un nuovo progetto di cui è l’anima e il cuore: L’arte di scrivere felici. Scrivere è disciplina e volontà, ma anche gioia e felicità. Come affrontare questa passione nel modo migliore, nel più divertente e anche proficuo?

loghettoÈ stato poi tempo di esami di maturità: quest’anno la traccia letteraria della prova d’italiano verteva su “Il sentiero dei nidi di ragno” di Italo Calvino. Non a caso, fu la sua opera d’esordio: ne avevamo già parlato in passato su Venti Nodi #2 e abbiamo riproposto un articolo/recensione sul romanzo (leggi la recensione de “Il sentiero dei nidi di ragno” di Italo Calvino).

loghettoAbbiamo poi tradotto alcune delle 22 regole dello storytelling secondo la Pixar, nota casa produttrice di film d’animazione in CGI. Molte di queste regole sono perfette anche per gli scrittori e abbiamo cercato di capire quali per tradurle e proporvele.

loghettoPer la rubrica “Studio83, ti scrivo…” abbiamo affrontato un tema per noi molto importante: le tempistiche dei servizi. È capitato che ci fossero chieste tempistiche impossibili per alcuni servizi e abbiamo spiegato perché questo non rientra nella nostra politica.

Buona rilettura, in attesa dei nuovi post di luglio! 🙂

 

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *