menu

Stephen King, Re dell’Horror e di scrittura

Siamo quasi arrivati a settembre e, per molti di noi, alla fine delle ferie e alla ripartenza del lavoro e della quotidianità. Propositi simili a quelli di inizio anno, promesse, piani, rimettersi in moto, mangiare meglio, allevare unicorni… leggiamoci su!

Se a qualcuno di voi è rimasto qualche giorno di vuoto, perché non architettare una piccola “fuga” fuori programma con una lettura rapida, semplice e comunque proficua?

Quando ho bisogno di una fuga del genere, non posso fare a meno di rivolgermi al migliore: a Stephen King, che con il suo stile quasi ipnotico mi rapisce istantaneamente e mi fa volare, sognare e naturalmente rabbrividire!

Ci siamo occupati di lui diverse volte, per recensire i suoi titoli ma anche per citarlo direttamente.

Il suo manuale di scrittura “On writing” infatti è una miniera d’oro, di consigli e dell’attegiamento giusto per ogni autore in erba.  Da lì abbiamo tratto due citazioni ispiratrici. Una citazione di Stephen King riguarda la pagina bianca:

Lasciatemelo ripetere: non dovete affrontare alla leggera la pagina bianca. Non vi chiedo di affrontarla con timore riverenziale o senza dubbi; non vi chiedo di essere politicamente corretti o accantonare il vostro senso dell’umorismo (pregate Iddio di averne uno). Questa non è una gara di popolarità, non sono i giochi olimpici della morale, non siamo in chiesa. Ma si tratta di scrivere, dannazione, non lavare la macchina o mettersi l’eyeliner. Se sapete prenderlo sul serio, abbiamo da fare insieme.

(Stephen King, On Writing) La seconda bella citazione riguarda l’importanza di non  arrendersi mai:

Fermare un lavoro solo perché è difficile, sul piano emotivo o su quello creativo, è una cattiva idea. Talvolta bisogna andare avanti anche se non te la senti e talvolta stai facendo un buon lavoro anche quando hai la sensazione di faticare come un cretino solo per spalare merda da seduto.

Parlando di romanzi, abbiamo ultimamente recensito “22-11-63”: leggi la recensione di “22/11/63″ di Stephen King. Un altro suo romanzo figura nei nostri Consigli di lettura: cinque romanzi horror! Scoprite quale!

Se le trasferte vacanziere non vi sono bastate, provate a fare  un viaggio in luoghi… fantastici con una puntata doverosa nei luoghi prediletti di King, nel Maine.

Fcedogli tanti auguri negli giorno del suo compleanno, abbiamo riportato parte di un’intervista nel quale King parla del mestiere dello scrittore, e dello scrittore di mestiere: Happy birthday, Stephen!

Uno dei miei compiti in quanto scrittore è quello di assalire le vostre emozioni e forse di aggredirvi – e per far questo uso tutti gli strumenti disponibili. Forse sarà per spaventarvi a morte, ma potrebbe anche essere per prendervi in modo più subdolo, per farvi sentire tristi. Riuscire a farvi sentire tristi è positivo. Riuscire a farvi ridere è positivo. Farvi urlare, ridere, piangere, non mi importa, ma coinvolgervi, farvi fare qualcosa di più che mettere il libro nello scaffale dicendo: ne ho finito un altro, senza alcuna reazione. Questa è una cosa che odio. Voglio che sappiate che io c’ero.

Concludiamo rimandandovi a un video dal nostro canale YouTube con qualche videocitazione, sempre dal manuale “On Writing”.
Videocitazioni: Stephen King. Scrivere è…

Buone letture! E buoni ritorni! 🙂

 

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *