menu

Settembre 2015: i post di Studio83

Questo mese di settembre, almeno sul nostro blog, è stato inaugurato da un lungo articolo riguardante segnalazioni di presentazioni letterarie da noi caldamente raccomandate (leggi: Presentazioni letterarie, cosa fare a settembre), alcune delle quali relative ad antologie a cui abbiamo partecipato o a progetti in cui crediamo molto.

??????????????????????????????????????????????????

Abbiamo poi parlato di racconti e delle recensioni a loro dedicate (Leggi: Recensioni di racconti), sempre a proposito delle antologie sopra citate (le quali, lo ricordiamo, sono “Le variazioni Gernsback, edita da Della Vigna; “Il prezzo del futuro”, edita da La Ponga; “Ma gli androidi mangiano spaghetti elettrici?”, sempre di Della Vigna).

Siamo poi andati avanti con i consueti consigli di lettura (Leggi: Settembre: consigli di lettura), questa volta dedicati al genere fantasy e fantastico in generale. A proposito di narrativa di genere, abbiamo poi segnalato il concorso Polidori, in scadenza il 31 ottobre e dedicato all’horror (Leggi: Premio John W. Polidori).

Restando in tema di narrativa di genere, abbiamo recensito un romanzo di fantascienza italiano (Leggi: Gli eletti di Scantigliano – recensione).

È arrivato poi il momento del classico del mese e questa volta abbiamo scelto un’opera molto amata: “Uno studio in rosso”, prima avventura di Sherlock Holmes (Leggi: Uno studio in rosso – Un classico al mese). Subito dopo è toccato alla nostra rubrica di aforismi con una bellissima citazione di Virginia Woolf sulla scrittura (Leggi: Virginia Woolf – Ipse dixit).

Virginia_Woolf

 

Ci vediamo a ottobre per un nuovo mese di articoli, recensioni e consigli di scrittura! 🙂

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *