menu

Libri sui viaggi: consigli di lettura!

Manca ancora parecchio all’estate, ma c’è chi già progetta vacanze e viaggi, studia i prezzi dei voli, prenota con largo anticipo a caccia di offerte… questo mese, quindi, i nostri consueti consigli di lettura verteranno sul tema del viaggio! 🙂 Eccovi cinque libri sui viaggi tra cui scegliere la meta che fa al caso vostro.

In Patagonia di Bruce Chatwin. Non solo è l’opera prima di Chatwin: “In Patagonia” è anche considerato uno dei suoi libri migliori. Si tratta del diario di viaggio, scritto nel tipico stile di Chatwin, che racconta il suo lungo percorso in Patagonia sulle tracce di un antenato marinaio. [Leggi anche: Bruce Chatwin, vent’anni dopo su Venti Nodi online]

Nelle terre estreme di John Krakauer. Meglio conosciuto con il titolo originale “Into the Wild” grazie all’adattamento cinematografico diretto da Sean Penn, il libro di Krakauer ricostruisce – tramite appunti e diari di viaggio – le ultime settimane di vita del giovane Christopher McCandless, che dopo la laurea lasciò la famiglia e la società industrializzata per intraprendere un lungo viaggio verso nord. McCandless rifuggiva la tecnologia e un mondo capitalista che percepiva come opprimente, andando a cercare una nuova dimensione umana nella natura e negli esseri umani che incontrò lungo la strada. Il suo tragico destino è noto ai più, ma non toglie a questo libro il suo grande fascino.

Latinoamericana di Ernesto “Che” Guevara. Sudamerica, motocicletta, avventure ed esperienze estreme: quando Ernesto Guevara era ancora uno studente di medicina (e un promettente scrittore) intraprese assieme all’amico Alberto un lungo viaggio in moto, durante il quale scrisse moltissimi appunti sulle realtà che incontrava. Tutto ciò lo avrebbe trasformato, negli anni a venire, nel personaggio storico che conosciamo; questo libro (da cui fu tratto il film “I diari della motocicletta”) ci porta attraverso Argentina, Cile, Perù, Colombia e Venezuela.

In un paese bruciato dal sole di Bill Bryson. Chi conosce Bill Bryson sa che questo autore è garanzia di due cose: dettagliati resoconti di viaggio e interminabili risate. Pochi come lui sono stati in grado di cogliere lo spirito e le contraddizioni dei luoghi visitati e delle persone incontrate unendoli a un’ironia e un umorismo geniali, e allo stesso tempo restituire il fascino e lo spirito delle sue mete: come nel caso di “Down Under” (titolo originale dell’opera), resoconto di un viaggio in Australia, continente assurdo, affascinante, incredibile e a modo suo spaventoso.

Strade Blu di William Least Heat-Moon. Le cosiddette “blue highways”, o “strade blu”, sono le strade statali più piccole e nascoste nell’entroterra americano: l’autore di questo libro, alla fine degli anni Settanta, decise di esorcizzare divorzio e perdita del lavoro con un lungo viaggio attraverso di esse, scoprendo i mille volti del nord America rurale.

Buon viaggio! 🙂

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *