menu

Costumi di Halloween: idee tratte da personaggi letterari!

Halloween è arrivato e molti di noi parteciperanno a cene o eventi che richiedono un dress-code a tema orrorifico. Ecco qualche idea per realizzare costumi basati su personaggi di romanzi e racconti horror, rigorosamente fatti in casa, ma senza dubbio spaventosi!


Il primo personaggio è l’orribile pagliaccio del masterpiece “It”, di Stephen King. Dietro la facciata di romanzo horror emergono moltissimi temi portanti delle opere di King, come i drammi dell’infanzia e il loro peso nella vita adulta, la perdita dell’innocenza, la lotta contro l’oscurità che tutti noi ci trasciniamo dietro. Il clown Pennywise è agghiacciante al punto giusto: potrete realizzarlo utilizzando un fondotinta bianco, una combinazione di eyeliner e matita nera per gli occhi e un rossetto scuro per le labbra. Parrucca e naso potete reperirli in qualunque negozio di articoli per maschere. E se alla vostra festa ci sono amici con figli scalmanati al seguito, non dovete fare altro che offrire loro un palloncino colorato…

La seconda idea viene dritta da una novelette del 1938, scritta da John W. Campbell jr e universalmente nota per la versione cinematografica di John Carpenter: “La cosa”, o meglio il suo massiccio protagonista, MacReady. Nel film gli presta il volto Kurt Russell, icona degli action movie anni ’80-’90; nel romanzo il personaggio è ancora più gigantesco, alto, bronzeo, muscoloso, ma soprattutto esperto della qualunque: combattente, meteorologo, medico… se avete barba e capelli lunghi, armatevi di giubbotto di pelle, occhiali da sole, bottiglia di J&B e magari anche di un fucile lanciafiamme.

Mina Harker è la protagonista femminile del classico “Dracula” di Bram Stoker: amica di Lucy Westenra, vampirizzata dal lugubre conte, rischia di fare presto la stessa fine. Per riprodurre il suo look dovrete rovistare nell’armadio e tirare fuori qualche vecchio abito che ricordi l’abbigliamento vittoriano: maniche e gonne lunghe, eleganti cappelli, trucco appena accennato e capelli raccolti. E, naturalmente, il morso del vampiro disegnato sul collo.

Il primo romanzo di Stephen King vede la protagonista Carrie, ragazza disadattata e vittima di bullismo, vincere il titolo di Reginetta del ballo scolastico. Ma, al momento di salire sul podio, prende il via un crudele scherzo architettato dall’ape regina della scuola e Carrie si trova coperta di sangue di maiale. Subito dopo, i suoi terribili poteri si manifesteranno… Un abito rosa, litri di sangue finto e il gioco è fatto: Carrie è un’idea perfetta per un costume di Halloween!

Gli ultimi due suggerimenti sono tratti da un romanzo del 1974 di William Peter Blatty, “L’esorcista” [Leggi: L’esorcista – Recensione]. La storia della piccola Regan, posseduta dal demone Pazuzu ed esorcizzata da due volenterosi preti, è diventata leggenda grazie al film di William Friedkin. Per riprodurre il look di padre Merrin (Max Von Sydow nel film) saranno sufficienti un lungo trench nero e un cappello con le falde dello stesso colore. Il costume di Regan è invece più complesso perché richiede un elaborato trucco, ma l’effetto finale sarà decisamente agghiacciante.

Non vi resta che scatenare la fantasia e dare vita ai personaggi dei vostri romanzi horror preferiti. E buon Halloween!

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *