menu

Storie di fantasmi – Consigli di lettura

Halloween si avvicina, le temperature scendono e sale la voglia di trascorrere le serate sul divano con un libro in mano… ovviamente horror! O meglio, qualche bella storia di fantasmi che spazia fra generi e registri diversi, che sappia intrattenerci e che ci faccia trattenere il fiato quando sentiamo un rumore provenire dalla soffitta. Ecco qui cinque consigli di lettura a tema che sapranno stregarvi mentre fuori piove e il contatore elettrico fa le bizze!


Il fantasma di Canterville, di Oscar Wilde (The Canterville Ghost). Umoristico e grottesco romanzo scritto da un giovane Oscar Wilde, l’opera racconta l’incontro/scontro tra la famiglia Otis e lo spettro di Sir Simon, che infesta la casa che hanno acquistato. L’unico modo per liberarsi di lui è realizzare un’antica profezia e la mite figlia degli Otis, Virginia, sembra essere l’unica in grado di farlo.

Fantasmi – Storie vere, di Hereward Carrington (True Ghost Stories). Vissuto a cavallo fra Ottocento e Novecento e noto come esperto di fenomeni psichici e paranormali, Hereward Carrington racconta casi di apparizioni e infestazioni, come il mistero del fantasma di Hampton Court. Suggestione o realtà? L’importante è che ci faccia venire i brividi…

Storie di fantasmi, di Edith Wharton (Ghosts). Una raccolta di ghost stories scritte da Edith Wharton tra il 1909 e il 1937: luoghi infestati, misteri, manifestazioni paranormali, ma anche una grande ironia e l’idea che gli spettri non facciano distinzioni di razza o ceto sociale, quando decidono che è l’ora di terrorizzarci!

Spettri e altre vittime di mia cugina Matilde, di Franci Co. Vincitore dell’ultimo Premio Odissea di Delos, il frizzante romanzo di Franci Co racconta le vicende della bella Matilde e del suo incontro con il fantasma di Dino Buzzati, legato all’appartamento in cui si è temporaneamente trasferita. Ma cosa si nasconde davvero nel passato di Matilde?

Orrore ad Amityville, di Jay Anson (The Amityville horror). La vicenda di Amityville è forse una delle più famose in fatto di case infestate: la tragica storia della famiglia DeFeo, sterminata dal figlio maggiore, si trasformò in un vero e proprio mistero horror quando i coniugi Lutz si trasferirono nella stessa casa e fuggirono dopo neanche un mese in piena notte, raccontando storie agghiaccianti su manifestazioni demoniache. Lo scrittore e documentarista Jay Anson, convinto che i Lutz dicessero il vero, raccolse la loro testimonianza in questo libro. Per rendere il tutto ancora più inquietante, lo stesso manoscritto pare abbia dato qualche grattacapo… paranormale a Anson: ebbe un infarto mentre lo scriveva e si salvò per miracolo, morendo comunque tre anni dopo; l’auto dell’editore prese fuoco appena ricevette il manoscritto; un’amica dello scrittore lesse i primi due capitoli e morì in un incendio quella sera stessa; l’investigatore del paranormale Stephen Caplan, fermo oppositore della storia dei Lutz, scrisse un contro-dossier per dimostrare che l’orrore di Amityville era solo un’invenzione: una settimana prima che il suo “The Amityville Conspiracy” vedesse la luce, morì d’infarto anche lui.

Buona lettura! 🙂

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *