Tutti i classici mese per mese! Anno 2016

Si conclude il secondo anno di vita di una rubrica che – stando alle statistiche degli accessi al blog – ha riscosso molto successo fra i nostri lettori: “Un classico al mese”, che ripropone la storia, la genesi e le vicende editoriali di romanzi entrati nella storia letteraria come classici senza tempo. Riepiloghiamo quindi i classici di cui abbiamo parlato nel 2016, in attesa di ripartire con il nuovo anno.

GENNAIO 2016 – “Sulla strada” di Jack Kerouac

 

 

“Sulla strada” è una storia autobiografica che ripercorre un viaggio attraverso gli USA durato sette anni (ma riassunto, contratto e romanzato nell’opera) e in parte affrontato assieme all’amico Neal Cassady, il cui alter-ego sarà il celebre personaggio Dean Moriarty.

[Leggi: Sulla strada – Un classico al mese]

 

FEBBRAIO 2016 – “Il grande Gatsby” di Francis Scott Fitzgerald

 

 

 

L’ascesa e la caduta, l’amore e la solitudine, la ricchezza materiale e la povertà di spirito, le aspirazioni e le contraddizioni dell’America negli anni Venti: un ritratto impeccabile e ricco di sfumature, una storia recitata da personaggi sopra le righe, ma dotati – nel bene e nel male – di una straordinaria umanità.

[Leggi: “Il grande Gatsby” – Un classico al mese]

 

MARZO 2016 – “Il signore delle mosche” di William Golding

Un futuro non meglio specificato, un’imprecisata guerra, un disastro aereo che vede come unici sopravvissuti un gruppo di ragazzi inglesi che trovano la salvezza su un’isola deserta.

[Leggi: “Il signore delle mosche” – Un classico al mese]

 

APRILE 2016 – “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie

Agatha Christie pubblicò nel 1939 quello che è stato sempre definito dalla critica il suo capolavoro: “Dieci piccoli indiani”, masterpiece del genere giallo giunto in Italia sette anni dopo, nel 1946, quando la Mondadori lo pubblicò nella collana Il Giallo col titolo “…e poi non rimase nessuno”.

[Leggi: “Dieci piccoli indiani” – Un classico al mese]

 

MAGGIO 2016 – “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupéry

L’opera si presenta come un romanzo per ragazzi e narra l’incontro tra un pilota d’aerei precipitato nel Sahara e un bimbo, il piccolo principe, che ha viaggiato nello spazio tra un asteroide e l’altro incontrando una serie di personaggi. Ognuno di questi ultimi è un’allegoria che riguarda la vita, il suo significato e le sue tante sfumature.

[Leggi: “Il piccolo principe” – Un classico al mese]

 

GIUGNO 2016 – “L’isola del tesoro” di Robert Louis Stevenson

“L’isola del tesoro” è un romanzo di formazione, che ci mostra un protagonista giovane e inesperto e la sua crescita attraverso una serie di situazioni e conflitti.

[Leggi: “L’isola del tesoro” – Un classico al mese]

 

LUGLIO 2016 – “Uomini e topi” di John Steinbeck

“Uomini e topi” è un romanzo breve e appassionante, che esprime appieno la poetica di Steinbeck e che non si dimentica facilmente. Racchiude la storia di una generazione senza futuro, quella Generazione Perduta di cui l’autore, assieme ad altri scrittori come Fitzgerald, fece suo malgrado parte.

[Leggi: “Uomini e topi” – Un classico al mese]

 

SETTEMBRE 2016 – “I tre moschettieri” di Alexandre Dumas

Nella Francia del 1625, il diciottenne guascone d’Artagnan si reca a Parigi per realizzare il suo sogno di entrare nei Moschettieri di Re Luigi XIII. Una serie di imprevisti e peripezie lo porteranno a scontrarsi e poi allearsi con Athos, Porthos e Aramis, tre moschettieri incaricati di sventare i loschi piani del cardinale Richelieu contro la regina.

[Leggi: “I tre moschettieri” – Un classico al mese]

 

OTTOBRE 2016 – “Il buio oltre la siepe” di Harper Lee

“To kill a mockingbird” ebbe un grandissimo successo e valse ad Harper Lee il Premio Pulitzer nello stesso anno in cui uscì, oltre ad apparire in versione ridotta sul Reader’s Digest e a entrare nella Literary Guild e nel Book of the Month Club.

[Leggi: “Il buio oltre la siepe” – Un classico al mese]

 

 NOVEMBRE 2016 – “Le avventure di Tom Sawyer” di Mark Twain

La storia è ambientata nello Stato del Missouri e nell’immaginaria St. Petersburg, ispirata alla cittadina di Hannibal, dove Mark Twain trascorse la sua infanzia. A dominare la scena è il grande fiume Mississippi, coi suoi storici battelli a vapore.

[Leggi: “Le avventure di Tom Sawyer” – Un classico al mese]

 

DICEMBRE 2016 – “Lolita” di Vladimir Nabokov

“Lolita”, il masterpiece dell’autore russo naturalizzato statunitense Vladimir Nabokov, è considerato uno dei romanzi più controversi della storia della letteratura novecentesca: da un lato fu riconosciuto come capolavoro, dall’altro incontrò una moltitudine di resistenze per via del pesante argomento trattato.

[Leggi: “Lolita” – Un classico al mese]

 

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *