San Valentino! – Consigli di lettura

Oggi è San Valentino, ricorrenza celebrata in gran parte del pianeta come festa degli innamorati. L’usanza varia leggermente da paese a paese e va dallo scambio di semplici biglietti d’amore (le cosiddette “valentine”) alla tradizionale serata che le coppie trascorrono insieme cogliendo l’occasione per dedicarsi del tempo. L’originale San Valentino della tradizione cristiana ebbe una sorte meno “romantica”: torturato e decapitato, nell’anno 496 papa Gelasio I utilizzò il suo nome per istituire una ricorrenza che andasse a sostituire i precedenti Lupercalia, una festività romana in onore del dio Fauno che si svolgeva dal 13 al 15 febbraio.

La festa degli innamorati in senso stretto ebbe probabilmente origine nel Basso Medioevo con l'”amor cortese”, per prendere sempre più piede negli ultimi due secoli a partire dai paesi anglosassoni, che hanno inaugurato una vera tradizione industriale di produzione e vendita di biglietti d’auguri dedicati all’occasione. Quali letture sono adatte a questa giornata? Scopriamolo insieme con i nostri consigli di lettura a tema!

Gli amori difficili, di Italo Calvino. Si può narrare di amore parlando di quelli che non si sono mai concretizzati, e restituire un significato profondo alla reciproca comprensione di coppia? Naturalmente un maestro come Italo Calvino può, con la sua raccolta di tredici novelle che raccontano altrettante avventure e che Einaudi raggruppò nel 1970.

Colazione da Tiffany, di Truman Capote. Pubblicato nel 1958, il romanzo di Capote racconta del complicato rapporto tra la frivola e indecifrabile Holly Golightly e uno scrittore, suo vicino di casa, che ripercorre attraverso un lungo flashback le loro vicissitudini nel mondano Upper East Side di New York. Dall’opera fu tratto il celebre adattamento cinematografico con Audrey Hepburn, che Truman Capote criticò sotto diversi aspetti.

Tenera è la notte, di Francis Scott Fitzgerald. Parzialmente autobiografico e frutto di un lavoro di scrittura (e riscrittura) durato quasi dieci anni, “Tenera è la notte” si svolge nella Costa Azzurra di metà anni Venti, a quei tempi meta ambitissima dai facoltosi turisti americani. È qui che la diciottenne attricetta Rosemary viene introdotta nella casa e nella vita di una coppia in apparenza scintillante, lo psichiatra Dick Diver e sua moglie Nicole, per assistere al crollo delle apparenze e scoprire i drammi che si celano dietro il loro matrimonio e dietro le vite perfette dei loro ricchi ospiti.

Chocolat, di Joanne Harris. In un bigotto paesino della Francia, l’arrivo della passionale Vianne Rocher porta grande scompiglio. La donna aprirà una pasticceria e cercherà di scardinare la chiusura mentale della piccola comunità attraverso un elemento che rappresenta la passione e la proibizione: il cioccolato.

I ponti di Madison County, di Robert James Waller. Un fotografo di passaggio, una donna che trascorre qualche giorno a casa da sola mentre il marito e i figli adolescenti sono via. Il romanzo di Waller racconta l’amore improvviso e inaspettato fra due persone ormai mature e convinte che nulla avrebbe potuto scuotere la loro vita. L’opera fu trasposta su pellicola da Clint Eastwood, affiancato dalla sempre meravigliosa Meryl Streep.

Buona lettura! 🙂

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *