menu

Isole e misteri: consigli di lettura!

L’estate è al culmine e molti si preparano spiritualmente per le meritate vacanze. E, come ogni anno, gli amanti della lettura preparano la lista di romanzi, cartacei o in e-book, da portarsi in ferie… Allo stesso tempo, l’estate e i viaggi riaccendono la fascinazione per luoghi suggestivi, esotici e misteriosi: ecco perché i nostri consigli di lettura estivi vertono su romanzi ambientati su isole – più o meno lontane, più o meno misteriose!

Lontane da tutto e da tutti, circondate da mari e oceani, le isole esercitano da sempre un fascino profondo su lettori e scrittori. Scopriamone qualcuna, a latitudini tutte diverse, per lasciarci trasportare nelle loro incredibili storie.

Le avventure di Robinson Crusoe, di Daniel Defoe (The Life and Strange Surprising Adventures of Robinson Crusoe)

Considerato tra i padri del moderno romanzo di avventura, e del moderno romanzo in generale, narra le avventure di Robinson Crusoe, che decide di imbarcarsi dal porto di York contro la volontà del padre. I suoi viaggi lo porteranno ad affrontare ogni genere di pericolo, inclusa la permanenza su un’isola deserta per ben ventotto anni. L’uomo, la fede, la natura, la ragione, l’illuminismo inglese che permea la visione del mondo di Defoe: una lettura imperdibile a qualunque età.

L’ultima spiaggia, di Alex Garland (The beach)

Un’isola thailandese accessibile solo a pochi eletti, il sogno di una vita lontana dalla frenesia dell’uomo occidentale, il fallimento dell’utopia: “L’ultima spiaggia” di Garland fu un vero e proprio cult degli anni Novanta, soprattutto dopo la trasposizione cinematografica con Leonardo DiCaprio protagonista. Qui la recensione completa a cura di Studio83.

L’isola del dottor Moreau, di H. G. Wells (The island of dr Moreau)

Altro classicone, ascrivibile al genere fantascientifico, il romanzo di Wells (pubblicato all’alba dello scorso secolo) si rifà alla tradizione gotica e alla figura dello scienziato pazzo, filoni di cui era stato capostipite il Frankenstein di Mary Shelley. L’opera narra le vicissitudini di Edward Prendick, che naufraga su un’isola sinistra e inquietante, popolata dalle creature del folle dottor Moreau. La più recente versione cinematografica, diretta da John Frankenheimer nel 1996, fu anche una delle ultime interpretazioni di Marlon Brando.

Nelle isole estreme, di Amy Liptrot (The outrun)

Nata e cresciuta alle isole Orcadi, Amy si è poi trasferita a Londra, nella grande città, dove la sua vita ha preso strade inattese, non sempre positive. Tornare alla sua terra d’origine sarà un modo per comprendere se stessa e riappropriarsi della propria esistenza. Sfondo suggestivo del romanzo sono le affascinanti Orcadi, al largo delle coste scozzesi.

L’isola della paura, di Dennis Lehane (Shutter Island)

Gli agenti Teddy Daniels e Chuck Aule approdano a Shutter Island, piccola isola al largo di Boston, trasformata in ospedale psichiatrico per pericolosi criminali. L’obiettivo ufficiale è indagare sulla scomparsa di una paziente, Rachel, che era stata internata dopo aver annegato i suoi figli; ma anche fare luce sulle sinistre pratiche dell’istituto. Teddy Daniels, che ha perso tragicamente la moglie pochi anni prima, scoprirà una terribile verità. Da questo romanzo il film “Shutter Island” di Martin Scorsese con Leonardo DiCaprio protagonista.

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *