menu

“Jalousie” di Nicoletta Vallorani – Nuovo racconto per Futuro Presente + Intervista su Diario di Errebì

Ieri è uscito “Jalousie” di Nicoletta Vallorani: ultimo racconto in ordine di tempo ad apparire nella nostra collana di fantascienza “Futuro Presente”.

Nicoletta Vallorani è autrice, critica e docente tra le più apprezzate in Italia. Prima vincitrice del Premio Urania con un romanzo scritto per scommessa, la sua produzione letteraria spazia dal fantastico al noir, dalla narrativa alla saggistica.

Siamo davvero fiere di poter avere un suo racconto in collana e grate a lei che ce l’ha affidato. Da sempre, il nostro intento come curatrici rispecchia il nostro lavoro di editor, e abbiamo sempre fatto sì che penne autorevoli e già conosciute (come Vallorani e come molt* altr* in collana) fossero alternate a voci nuove, di autori e autrici esordienti che avessero storie interessanti e stili promettenti.

Segui la collana sulla pagina Facebook: FUTURO PRESENTE
La selezione dei racconti è sempre aperta: puoi fare parte anche tu della collana, ECCO COME: Regolamento

Anche il tema del racconto è per noi importante da proporre, qui e ora.
La sinossi:

Lui, un uomo che ama oltre sé stesso, e sfida il mondo pur di averla. E lei, l’aliena, che con la sua passione ripaga il compagno di tutti i sacrifici che egli sopporta in nome della loro relazione unica, speciale, assoluta.
Ma è davvero così? Davvero Lou ama Frini? O forse ama ciò che la femmina rappresenta, ciò che egli non può davvero possedere? E cosa succederà quando Frini inizierà a distanziarsi, ed esprimerà i suoi veri desideri?
Nicoletta Vallorani smaschera l’inganno che si nasconde dietro certi “amori”, con un racconto fulminante che, scritto nel 1998, profetizza le laceranti lotte di oggi.

JALOUSIE di Nicoletta Vallorani

“Jalousie” infatti è un racconto già pubblicato, incluso nell’antologia “Sesso alieno”, pubblicata dall’editore ES nel 1998.

In questo caso, dunque, il nostro lavoro di curatrici non è consistito in un intervento di editing e di revisione concordata del testo; come accade spesso, ad esempio, per autori e autrici esordienti che possono avere bisogno di un consiglio in più (non lesiniamo le note neanche ai più esperti, se ci pare il caso).
“Jalousie” era già stato pubblicato, quindi passato presumibilmente per un lavoro di cura e revisione, e ci è parso formalmente perfetto.

Il nostro lavoro quindi è stato quello della riscoperta.

Ci siamo imbattute nel racconto, nel corso di lavori e letture personali, e ci siamo accorte che “Jalousie” affronta una tematica oggi urgente, con una sensibilità che allora era decisamente in anticipo sui tempi (del mainstream, almeno) e che oggi avrebbe potuto essere capito e contribuire al dibattito sul “futuro presente” in modi nuovi, diversi, efficaci.
Abbiamo quindi contattato Nicoletta Vallorani esponendole questa nostra idea, che lei ha accolto positivamente.

Ed eccolo, dunque: un racconto sulla sopraffazione, sull’incomprensione, un racconto, per dirla forse alla Todorov, dove si confonde la scoperta dell’Altr* con la conquista dell’Altr*, con effetti deleteri e tragici.

E lei si era lasciata conquistare da me. Molti pensavano che questa passione mi avrebbe ucciso. Ma io sapevo di avere tutto sotto controllo. Ero il maschio, no? Perché mai avrei dovuto farmi sopraffare?

Da JALOUSIE di Nicoletta Vallorani

In questo caso, al discorso sull’alterità si intesse quello della sopraffazione di genere, ed è proprio per questo che abbiamo accolto il racconto nella nostra collana con convinzione e gratitudine.

Perché crediamo molto in questa collana, nella visione che rappresenta, nel lavoro che svolgiamo a volte con molta fatica, ma con forte convinzione.
Ne abbiamo parlato in un’intervista, nella quale la fanworker Romina Braggion ci ha dato l’opportunità di spiegare cos’è Futuro Presente e perché pensiamo che sia una lettura che possa piacere e servire a tutt*, al di là della categoria “fantascienza”.

Il futuro può essere plasmato solo conoscendo il presente. Nulla è già scritto nella ceralacca del destino, tutti noi abbiamo l‘opportunità di correggere la rotta se siamo consapevoli del presente in cui viviamo. La fantascienza è landa d’elezione per l’immaginazione proficua, quasi fosse un cannocchiale che mostra possibili scenari da percorrere. 

Romina Braggion, nell’intervista Italia Futura Presente

Nella nostra intervista al Diario di Errebì abbiamo anche parlato del nostro lavoro, di come essere editor influisce sull’essere scrittrici, dello stato dell’arte e di cose del genere. L’intervista è qui: “Italia Futura Presente”, intervista a Giulia Abbate e Elena Di Fazio

Grazie quindi a Romina Braggion per averci intervistate e per comunicare la fantascienza e i progetti che ritiene meritevoli.
E grazie a Nicoletta Vallorani per averci permesso di ripubblicare “Jalousie” nella collana Futuro Presente.
Benvenute a bordo!

Ricordiamo che presenteremo “Italia Futura Presente” nel corso della convention Stranimondi: domenica 13 ottobre 2019, alle ore 11:00 a Milano, presso la Casa dei Giochi (UESM) in via Sant’Uguzzone 8.
Il panel vedrà anche la partecipazione di Elisabetta Di Minico, saggista, Roberto Paura, futurologo, e Tullio Avoledo, scrittore.

DETTAGLI QUI: Esce l’antologia “Italia Futura Presente”

Vi aspettiamo!


Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *