menu

“Gotico femminile”, un consiglio di lettura per Halloween

Ci avviciniamo ad Halloween, ovvero a Ognissanti, una ricorrenza significativa.

Puntualmente, ogni anno qualcuno salta su a dire cose come “americanata” e “sciocchezza commerciale importata dall’estero”… non è affatto così! Certamente questa ricorrenza è presa d’assalto dalla commercializzazione selvaggia, ma questo non giustifica la superficialità.

Al netto della sua banalizzazione, Ognissanti è invece un momento di passaggio radicato in tantissime civiltà, in particolare contadine.
Ora si mette il seme, promessa di vita, nella terra, casa dei morti: si apre un passaggio tra i mondi, e cominciano anche i percorsi iniziatici.

Il “percorso iniziatico” che proponiamo è “Gotico femminile”, edizioni Jouvence.

Uscito da poco, è una raccolta di sedici racconti di autrici di diverse epoche, da Margherita di Navarra con le sue novelle di metà Cinquecento, passando per Madame de Stael, Mary Shelley, Jane Austen,  fino alle nostre Grazia Deledda, Matilde Serao, Carolina Invernizio e altre.

Questa antologia è una raccolta di brani scelti: alcuni sono racconti, altri sono passi da romanzi, o da raccolte di fiabe e novelle, insomma, c’è una scelta di storie e temi orrorifici condotta con molta cura.

“Gotico femminile” è infatti un bel recupero, in due sensi.

Si recupera una curatela, per cominciare: il volume, uscito nel 1986, è a cura di Elinor Childe e di John Pinamonte, che hanno fatto un lavoro notevole sia nella scelta dei testi sia con delle introduzioni brevi, esaustive e interessanti.

E poi, naturalmente, c’è il recupero di autrici anche celebri, ma spesso escluse da un canone letterario che si basa su elementi ben poco letterari. Le opere delle autrici scelte hanno ancora molto da dirci, e non esitano certo a farlo.

Con l’orrore e il perturbante le scrittrici in “Gotico femminile” ci parlano di paure, inquietudini e anche ingiustizie, che non possiamo definire né del passato né fantastiche.

Come recita la sinossi, le donne non sono più cattive degli uomini, né meno, lo sono in modo diverso. Con loro lo strumento del fantastico, e in particolare dell’orrore, diventa una potente allegoria che ci aiuta a leggere la realtà. Con occhi forse né più né meno validi di altri… ma sicuramente diversi. E che ci arricchiscono l’anima.

Buone letture e buone iniziazioni!
E buon Ognissanti!

Ecco i nostri consigli di lettura degli anni scorsi, con testi vecchi, nuovi, strani e classici, saggi e fiction, mostri, zucche, riti vudù, vampiri, spettri, streghe e orrori assortiti!

L’albero di Halloween di Ray Bradbury – Un consiglio di lettura per Halloween

Halloween! – Consigli di lettura

Halloween! Consigli di lettura per bambin* e ragazz*

Storie di fantasmi – Consigli di lettura

LIbri per Halloween: streghe! Consigli di lettura

Se anche tu hai scritto un romanzo, contattaci!
Scegli il servizio che fa per te
e ti seguiremo nella tua strada di scrittura e pubblicazione.
Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *