Diario

Panico

Ho letto ieri sera la notizia e sono ancora molto, molto perplessa. Immagino che molti di voi l’avranno già saputo, ma per amore di cronaca riporto il fatto, nel caso a qualcuno fosse sfuggito.

Sta per essere approvato un nuovo decreto legge per una riforma totale dell’editoria. L’aspetto che mi lascia più perplessa riguarda la posizione degli scrittori in questa nuova organizzazione: se il decreto passa, infatti, per poter pubblicare bisognerà essere regolarmente iscritti all’Ordine degli Scrittori, al quale si potrà accedere solo dopo un Esame di Stato.

Non ho parole per commentare questa scelta e spero vivamente che la cosa non vada in porto. Per chi volesse saperne di più ed esprimere un’opinione, qui trovate la notizia per intero.

Il Filo Spinato

Qualche tempo fa, un uccellino mi ha rivelato una cosa riguardo le edizioni Il Filo… sembra (e dico sembra, perché non ho nessuna prova, tranne un accenno dalla gola profonda), che qualcuno del Filo consigli agli autori pubblicati di rivolgersi a noi, per “recensioni e promozione gratuita”.

 


Sinceramente non so se se la cosa sia vera, se esista davvero il genio che ci getta in pasto i propri pupilli, facendo loro credere di trovare in noi critici compiacenti… magari mettendo sul contratto di edizione “promozione gratuita e critica letteraria del titolo in associazioni culturali e agorà online” o vaccate del genere. Mi auguro di no!

In ogni caso, voglio ribadire le nostre linee guida a utilità di tutti,  scrittori, editori, lettori di recensioni. Non abbiamo interesse ad accanirci contro nessuno, ma ci facciamo un vanto della nostra sincerità, del nostro rigore e dell’indipendenza dei nostri pareri. Non facciamo promozione. E se qualcuno pubblica a vanvera, a pagamento o meno, è la prima cosa che facciamo notare nell’eventuale recensione, gratuita o retribuita.

Detto questo, se qualche editore vuole fare cosa gradita ai propri scrittori e alla propria azienda, ci assuma come editor, e lo copriremo d’oro. ^@^

Primavera

È arrivata la primavera, anche se un po’ incerta e frescolina, e non posso che augurare a tutti di godersi questa bellissima stagione, la più bella, la mia preferita.


Come sempre ho rinfrescato la grafica per dare alla vostra lettura i colori più piacevoli e… azzeccati. Buona primavera a tutti!

…AND A HAPPY NEW YEAR

L’anno nuovo è alle porte, tra poche ore prenderanno il via i festeggiamenti e la Capitale è già stata presa d’assedio da legioni di turisti armati di macchina fotografica; non ci resta che fare gli auguri a tutti voi, che sia un anno pieno di sorrisi, tanti soldi, fidanzate/i per i/le single e, per tutti gli scrittori, di grandi occasioni.

BUON ANNO DA STUDIO83!

Giulia in the sky with diamonds

Con un giorno d’anticipo, mi sono divertita (?) a modificare la grafica del sito e del blog per accordarla con la stagione: colori freddi, BRRR!
Solita storia: ho modificato i layout, ma non i colori dei testi e dei titoli all’interno dei post, perchè ogni post sia comunque legato al periodi in cui è stato pubblicato. Sono una sentimentale.

In questi giorni sono abbastanza sommersa, e aggiornare il blog sta diventando un’impresa. Sto sottotitolando e montando le interviste agli editori che vi ho annunciato, e che pubblicheremo in versione integrale (il montaggio riguarda solo eventuali errori o esitazioni ma non modificherà ordine né sostanza delle risposte) distribuendole una alla settimana, feste permettendo.

Ripeto: sono bellissime, non perdetele!

The day after

… in realtà, sono passati due giorni e non uno, ma il succo è quello.

Siamo state alla Fiera della Piccola e Media Editoria a Roma, abbiamo assistito a convegni interessanti, visitato stand, rivisto scrittori e amici e molestato editori con telecamera e block notes.

Sono felice di dire che è andata benissimo: ci siamo divertite, appassionate, stancate un po’ ma ne è valsa la pena! Abbiamo realizzato delle bellissime interviste ad alcuni editori che hanno accettato di chiacchierare con noi: le stiamo montando e sistemando per proporne alcuni estratti a Booksweb.tv, ma dato che meritano davvero abbiamo deciso di renderle comunque visibili online in versione integrale, magari su youtube.

In attesa di farle uscire, ringraziamo coloro che hanno partecipato, la loro pazienza e disponibilità. Un grazie agli intervistati: 

Guido Farneti,  eccentrico editore di Azimut ;
Stefano Donno, vero intellettuale gentleman, addetto stampa di Besa ;
Gianfranco Viviani, fondatore della storica Editrice Nord e ora di DelosBooks ;
Luisa Capobianco  di Edizioni Magi ;
Diego Tavazzi di Edizioni Ambiente ;
Emanuela De Caro,  dell’ufficio stampa di Guida, disponibile e solare ;
Diana Battaggia, gentile e appassionata, di Lietocolle ;
Marco Limiti, editore e amministratore di Progetto Cultura ;
Last but not least, il grandissimo Marcello Baraghini di Stampalternativa.

Inoltre mi scuso con TerrediMezzo, della quale recensirò presto un piccolo libro sugli scrittori esordienti, per non aver realizzato l’intervista promessa: avevo lasciato il mio numero perché mi avvisassero quando si poteva fare, ma non mi hanno più chiamata e tra un impegno e l’altro la cosa mi è passata di mente.

Ci dispiace anche per non aver potuto intervistare E/O,  casa editrice che stimiamo, ma quando ci siamo recate allo stand ci hanno detto che l’unico modo per parlare con l’addetta all’ufficio stampa (che era lì ) era scriverle una mail (nonostante l’intervista fosse una cosa di cinque minuti, alla quale tutti gli altri si sono sottoposti subito e volentieri):  abbiamo concluso che, per questa volta, E/O si sarebbe attaccata al tram E/O al cavolo 😛

Infine, un pensiero per i nostri amici Francesco Altieri, editore di Magenes, e Monica Maggi, giornalista e scrittrice, per il loro aiuto e sostegno costante, e un saluto anche a Flora di Guida, a Massimliano di Edizioni Magi, e a Raffaele Abbate (che non è mio parente ^^), simpatico blogger e scrittore determinato come un caterpillar, al quale auguriamo buona fortuna e buona scrittura.

Presto saranno disponibili le interviste, che pubblicheremo una alla volta (mi sento tanto staffgrillo!). Stay tuned!

“Esordiamo!” : update

Da quando l’abbiamo inaugurata, qualche mese fa, la nostra iniziativa “Esordiamo!” ha riscosso un buon successo tra gli esordienti, che ci hanno contattate numerosi, come dimostrano le tante recensioni  pubblicate.  Da parte nostra, siamo davvero contente che “Esordiamo!” stia andando così bene!

Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare tutti gli scrittori che ci hanno contattate: per la fiducia che hanno riposto nel nostro giudizio, che spero sia stata ripagata con il nostro atteggiamento aperto, a volte un po’ “rude”,  ma sempre sincero e mosso dalle migliori intenzioni; non meno, per il riscontro che ci hanno dato in tanti, con email, PVT, telefonate e messaggi sul blog.

A fronte di una maggioranza di autori attenti e presenti, c’è stata una minoranza di scrittori “distratti”: dopo averci contattate e aver ottenuto una recensione, non ci hanno fornito alcun riscontro, fosse anche l’avviso di aver letto ciò che riguardava loro, e spesso, nonostante le sollecitazioni, hanno preferito non commentare la recensione né linkarla o segnalarla in alcun modo.

Non nascondo di aver provato un po’ di delusione. Il fatto che l’iniziativa sia gratuita non significa che non spendiamo tempo e impegno nelle recensioni, né che il nostro lavoro abbia meno dignità di una prestazione pagata.

Questi episodi, però, sono stati anche un’occasione di riflessione e un modo per cercare di migliorare il nostro servizio. Perciò, abbiamo stilato un breve regolamento, che ribadisce in modo più preciso i termini dell’iniziativa: in sostanza non c’è niente di nuovo, tranne una maggiore chiarezza che, spero, darà più certezza e serenità alle due parti e garantirà… amicizia lunghissima!

Ovviamente, il regolamento non è retroattivo: diventa valido per tutte le opere che da ora in avanti gli scrittori sceglieranno di inviarci.

Come leggerete, le condizioni dell’iniziativa privilegiano lo spazio del blog per i pareri e le opinioni degli scrittori. Voglio però ringraziare di nuovo tutti gli autori che ci hanno scritto email in forma privata, e ribadire che la nostra scelta di privilegiare dibattiti pubblici non toglie nulla, in alcun modo, alle loro manifestazioni di stima e ai saluti, che continuano a renderci supercontente!

Arriva l’autunno

Ho pensato di cambiare un po’ i colori del layout, tanto per abituarci al fatto che l’estate è finita. Come tracce della passata stagione, ho lasciato alcuni titoli del blog in rosa, così saranno caratterizzati anche cronologicamente.

Su, non piangete per la dipartita di agosto… Per quanto mi riguarda, sono STRAfelice (lo so, sono un gufo) mentre Elena è in lutto. Ma tant’è: a settembre è tempo di migrare e verso ognissanti manicotto e guanti, e in questi tre mesi, in cui il nostro emisfero si prepara ad affrontare i grandi freddi, un po’ del saturo rosso autunnale ce lo godiamo anche qui.

…e dato che vivo a Milano, mi sa che è l’unico colore che vedrò per un bel po’…

G.

Torniamo operativi

L’estate sta finendo e un anno se ne va, cantava Righeira nel lontano ’85. E così, dopo sole, mare, gelati, flirt estivi e un inseguimento da parte della Municipale su via Flacca nel mitico giorno di Ferragosto, torniamo operativi e carichi di energie (con qualche lacrima occasionale, come nella pubblicità di Costa Crociere).

E siccome l’estate è, a quanto si dice, il momento in cui i lettori danno il meglio di sé, riapriamo i battenti chiedendovi cosa avete letto di bello quest’estate, cosa vi è piaciuto e cosa, invece, sconsigliereste agli altri.

Ben ritrovati! 🙂

Elena

Buone vacanze

Salve a tutti!

Il caldo incombe, agosto incede e l’intera Italia sta per riversarsi sulle autostrade nella consueta sinfonia estiva di clacson e imprecazioni. Anche noi stiamo per tuffarci in questo bagno di traffico: da questo week-end, infatti, Studio83 appende il tradizionale cartello “Chiuso per ferie”, in attesa di riaprire i battenti verso la fine del mese.

Vi lasciamo una piccola anticipazione sulle prossime due recensioni per la rubrica “Esordiamo!“, che per motivi tecnici non abbiamo potuto inserire adesso: si tratta di “Re Kappa” di Luciano Pagano (interessante prova di narrativa sperimentale) e “La banda del grano” di Fabrizio Bianchini (perfetto per chi ama le atmosfere nostalgiche che sanno colpire dritto al cuore). Sono entrambe letture che, nel frattempo, vi consigliamo.

E ora, a mo’ di saluto, vi lasciamo una citazione da uno dei più grandi autori del ‘900. Di chi si tratta? Beh, non è difficile indovinarlo, ma è sempre meglio di niente per vincere la noia estiva. Buone vacanze a tutti!

 

” Una creatura di nome Zog arriva sulla Terra su un disco volante per spiegare come evitare le guerre e curare il cancro. Porta queste sue informazioni da Margo, un pianeta i cui abitanti conversano tra loro emettendo scoregge e ballando il tip-tap. Zog sbarca di notte nel Connecticut. Ha appena messo piede a terra che vede una casa in fiamme. Vi si precipita dentro, scoreggiando e ballando il tip-tap, per avvertire gli abitanti del terribile pericolo che corrono. Il padrone di casa gli spacca il cranio con una mazza da golf.”