Eventi, fiere del libro, presentazioni letterarie

The day after

… in realtà, sono passati due giorni e non uno, ma il succo è quello.

Siamo state alla Fiera della Piccola e Media Editoria a Roma, abbiamo assistito a convegni interessanti, visitato stand, rivisto scrittori e amici e molestato editori con telecamera e block notes.

Sono felice di dire che è andata benissimo: ci siamo divertite, appassionate, stancate un po’ ma ne è valsa la pena! Abbiamo realizzato delle bellissime interviste ad alcuni editori che hanno accettato di chiacchierare con noi: le stiamo montando e sistemando per proporne alcuni estratti a Booksweb.tv, ma dato che meritano davvero abbiamo deciso di renderle comunque visibili online in versione integrale, magari su youtube.

In attesa di farle uscire, ringraziamo coloro che hanno partecipato, la loro pazienza e disponibilità. Un grazie agli intervistati: 

Guido Farneti,  eccentrico editore di Azimut ;
Stefano Donno, vero intellettuale gentleman, addetto stampa di Besa ;
Gianfranco Viviani, fondatore della storica Editrice Nord e ora di DelosBooks ;
Luisa Capobianco  di Edizioni Magi ;
Diego Tavazzi di Edizioni Ambiente ;
Emanuela De Caro,  dell’ufficio stampa di Guida, disponibile e solare ;
Diana Battaggia, gentile e appassionata, di Lietocolle ;
Marco Limiti, editore e amministratore di Progetto Cultura ;
Last but not least, il grandissimo Marcello Baraghini di Stampalternativa.

Inoltre mi scuso con TerrediMezzo, della quale recensirò presto un piccolo libro sugli scrittori esordienti, per non aver realizzato l’intervista promessa: avevo lasciato il mio numero perché mi avvisassero quando si poteva fare, ma non mi hanno più chiamata e tra un impegno e l’altro la cosa mi è passata di mente.

Ci dispiace anche per non aver potuto intervistare E/O,  casa editrice che stimiamo, ma quando ci siamo recate allo stand ci hanno detto che l’unico modo per parlare con l’addetta all’ufficio stampa (che era lì ) era scriverle una mail (nonostante l’intervista fosse una cosa di cinque minuti, alla quale tutti gli altri si sono sottoposti subito e volentieri):  abbiamo concluso che, per questa volta, E/O si sarebbe attaccata al tram E/O al cavolo 😛

Infine, un pensiero per i nostri amici Francesco Altieri, editore di Magenes, e Monica Maggi, giornalista e scrittrice, per il loro aiuto e sostegno costante, e un saluto anche a Flora di Guida, a Massimliano di Edizioni Magi, e a Raffaele Abbate (che non è mio parente ^^), simpatico blogger e scrittore determinato come un caterpillar, al quale auguriamo buona fortuna e buona scrittura.

Presto saranno disponibili le interviste, che pubblicheremo una alla volta (mi sento tanto staffgrillo!). Stay tuned!

Libreria “il Vascello”

Sono stata, lo scorso sabato, all’inaugurazione della nuova libreria per bambini “il Vascello”, in via Casati 27 (Roma). In occasione dell’evento si è riunita una grande folla di adulti e piccini, che hanno partecipato alla presentazione e al successivo rinfresco.

Purtroppo non sono potuta restare molto a lungo (e ammetto che, al quindicesimo ragazzino che è venuto a rompersi il collo sulla mia tibia, mi sono allontanata a distanza di sicurezza), ma ho avuto il tempo di vedere l’interno del locale e non saprei come definirlo se non un amore!

La libreria è davvero graziosa, con tanto di piccolo soppalco destinato alle letture collettive dei bambini; benvengano iniziative intelligenti come questa, che forniscono ai più piccini uno spazio nel quale imparare ad apprezzare la lettura.

Insomma, appello ai genitori romani: se cercate un passatempo divertente ma istruttivo per i vostri pargoli, questa potrebbe essere un’ottima soluzione.

Elena

 

8 giugno

Segnaliamo l’appuntamento dell’8 giugno 2007 a Lecce (Fondo Verri, via S. Maria del Paradiso, ore 20.00), presentato da Alessandra Bianco, curatrice di Carte Segrete per Besa Editrice. Interverranno Alma Sinibaldi (giornalista per Barisera e Controradio) e Tinta e Vito Lopriore.

Studio83 alla Fiera del Libro

La giornata dell’undici maggio ha visto noi di Studio83 alla sua prima uscita ufficiale: approfittando della Fiera del Libro, evento a cadenza annuale organizzato al Lingotto di Torino, abbiamo visitato la maggior parte degli stand e ci siamo presentate alle varie case editrici che li occupavano.

Il progetto che abbiamo pubblicizzato con più intensità è stato Esordiamo!: avendo la possibilità di parlare personalmente con gli “addetti ai lavori”, di visionare i vari cataloghi e di informarci su quali fossero le opere prime di esordienti pubblicate di recente, ci siamo date da fare per promuovere quella che riteniamo sia un’iniziativa potenzialmente molto utile.

Da quanto abbiamo visto, innanzitutto, non sono pochi quelli che pubblicano esordienti; si tratta principalmente di case editrici piccole, animate da un interesse sincero per le nuove leve della letteratura italiana.
La maggior parte di esse ha risposto con entusiasmo alla nostra iniziativa, spesso regalandoci copie omaggio di opere prime; l’atmosfera che si respirava presso queste persone, credeteci, era davvero splendida.

Nei prossimi giorni ci occuperemo delle singole case editrici, dei loro nuovi autori e delle varie iniziative che abbiamo deciso di pubblicizzare; per il momento, però, vorremmo segnalare i nomi degli editori che ringraziamo per la disponibilità, la gentilezza e la cura che dedicano ai loro esordienti:

Un riscontro positivo c’è stato anche con tre case editrici più grandi,Besa,Voland e Guida, a dimostrazione di come, anche dove girano più soldi, ci siano ancora persone che sostengono i giovani interessati a iniziative culturali e alla diffusione degli esordienti.

Altre case editrici si sono semplicemente dette non interessate a pubblicizzarsi tra i blog, mentre altre ancora ci hanno trattati con una maleducazione inspiegabile; premesso che eravamo lì per comprare libri di esordienti, e che volevamo semplicemente informarli dell’intenzione di recensire i suddetti, non appena abbiamo pronunciato la frase “Siamo un’associazione culturale…” siamo stati mandate via in malo modo. Faccio un nome su tutti: Aliberti.

L’unica cosa veramente seccante è che sono sempre tutti pronti a sputare sentenze contro i ggggiovani d’oggi che non leggono, o leggono solo bestseller da due soldi, e lasciano morire di fame gli sconosciuti esordienti che per questo motivo non possono essere pubblicati… beh, noi eravamo lì per comprare, per leggere e per pubblicizzare. Se la risposta è questa, forse il problema degli esordienti si trova un po’ più in alto.

Menzione negativa anche per una casa editrice pulviscolare, dedicata alle pubblicazioni che hanno come argomento il Piemonte; dopo aver passato un quarto d’ora a cercare di spiegargli che no, non eravamo lì per appioppargli un manoscritto, ce ne siamo dovute andare per evitare che la discussione degenerasse.

Nel complesso, comunque, la giornata è stata più che positiva. Ora abbiamo molte opere prime da leggere e recensire; per tutti gli altri… fatevi pure avanti! 🙂

LITCAMP

lo segnaliamo un po’ in ritardo, ma… è un incontro da non perdere!