Esordiamo!

“La Banda del Grano” di Fabrizio Bianchini – Recensione

Fabrizio Bianchini, La banda del grano, Cicorivolta Edizioni, 2006


Il punto di forza del romanzo d’esordio di Bianchini è un intenso sottotesto emozionale, non sempre scontato quando si parla di narrativa; non si tratta solo di descrivere, ma di evocare, e per farlo è necessaria una padronanza del mezzo espressivo che, per sua fortuna, l’autore possiede.

leggi la recensione

“Re Kappa” di Luciano Pagano – Recensione

Nuova recensione per “Esordiamo”… che vi credete, che in vacanza stacchiamo la spina? Elena si è occupata di “Re Kappa”,  l’originale opera di Luciano Pagano, che fa di un mix di bizzarria e complessità il suo punto di forza .  Buona lettura!

“Re Kappa”, opera prima di Luciano Pagano, si configura già dalle prime pagine come un romanzo atipico. Non tanto perché rientra nella categoria di “metaromanzo”, espediente non nuovo nella letteratura italiana e, oggigiorno, molto apprezzato fra i giovani scrittori; quanto, piuttosto, per la forte personalità di Pagano, che permea la narrazione e si integra con la voce narrante creando un’originale convergenza tra autore e narratore.

leggi la recensione

G

“Per tutte le altre destinazioni” – Recensione

Dopo Elena (che è una bugiardona ed è ancora al mare :-P) sono tornata anch’io, e dopo la contentezza per essere di nuovo a casina mia (e a studino83 mio) mi è presa la disperazione perchè non riuscirò ad andare al festivaletteratura. Magari non è detta l’ultima parola, magari con un po’ di fortuna e un sacrificio umano sull’altare di theuth…

In attesa di votarmi al primo santo utile, anticipo Elena e pubblico il primo prodotto della mia estate meditabonda: per la rubrica “Esordiamo!” una recensione breve dell’altrettanto breve “Per tutte le altre destinazioni” di Fabrizia Pinna.

“Per tutte le altre destinazioni” è un’opera interessante, e il fatto che sia un esordio le conferisce valore aggiunto. Si legge con piacere, e appassiona nella misura in cui, con una gestione accorta dell’effetto di straniamento, finge di mantenersi distaccata.

leggi la recensione

… niente paura, tra breve, dopo questo giudizio positivo, arriverà una bella stroncatura… stay tuned…
G

IL PIANETA DI BACHMAN” di Giuseppe De Felice – Recensione

Giuseppe De Felice, Il pianeta di Bachman, Delos Books 2006


Il fatto che “Il pianeta di Bachman” si sia aggiudicato il trofeo Fantascienza.com nel 2005 (ottenendo così anche la pubblicazione con Delos Books) dovrebbe, di per sé, essere già una garanzia; tuttavia la curiosità è d’obbligo e ancor più lo è per noi, che ci occupiamo di esordienti.

continua a leggere la recensione…

“Il dono di Rebecca” di Marina Dionisi – Recensione

Dopo una piccola parentesi dedicata alla poesia, “Esordiamo!” torna a occuparsi di narrativa: l’opera d’esordio in questione è “Il dono di Rebecca“, di Marina Dionisi, pubblicato da Deinotera Editrice.

La recensione:

“Il romanzo d’esordio di Marina Dionisi, studiosa di antropologia, elettromagnetismo e paranormale, si apre con una citazione, densa di rimandi, del filosofo romantico Novalis: “Perché tutto il visibile riposa sull’invisibile, l’intellegibile sull’incomprensibile, il tangibile sull’impalpabile.”
La  vicenda raccontata nel romanzo, la storia del “dono” della sensitiva Rebecca e del suo dispiegarsi negli anni, oscilla anch’essa tra visibile e invisibile…”

Continua a leggere…

“Nel nome del padre” di Sara Durantini – Recensione

Nuova recensione per  “Esordiamo!” : ci siamo occupati di “Nel nome del padre” di Sara Durantini, edito da Fernandel.

 

“Nel nome del padre” affronta un tema innegabilmente difficile, gestito però con grazia dall’autrice; attraverso uno stile curato, a tratti consapevole e a tratti acerbo, mette insieme un romanzo che non si lascia mai andare al facile estremo, cogliendo invece nei personaggi e nel filo sottile che li lega l’essenza della storia.

 Continua a leggere

Studio83 alla Fiera del Libro

La giornata dell’undici maggio ha visto noi di Studio83 alla sua prima uscita ufficiale: approfittando della Fiera del Libro, evento a cadenza annuale organizzato al Lingotto di Torino, abbiamo visitato la maggior parte degli stand e ci siamo presentate alle varie case editrici che li occupavano.

Il progetto che abbiamo pubblicizzato con più intensità è stato Esordiamo!: avendo la possibilità di parlare personalmente con gli “addetti ai lavori”, di visionare i vari cataloghi e di informarci su quali fossero le opere prime di esordienti pubblicate di recente, ci siamo date da fare per promuovere quella che riteniamo sia un’iniziativa potenzialmente molto utile.

Da quanto abbiamo visto, innanzitutto, non sono pochi quelli che pubblicano esordienti; si tratta principalmente di case editrici piccole, animate da un interesse sincero per le nuove leve della letteratura italiana.
La maggior parte di esse ha risposto con entusiasmo alla nostra iniziativa, spesso regalandoci copie omaggio di opere prime; l’atmosfera che si respirava presso queste persone, credeteci, era davvero splendida.

Nei prossimi giorni ci occuperemo delle singole case editrici, dei loro nuovi autori e delle varie iniziative che abbiamo deciso di pubblicizzare; per il momento, però, vorremmo segnalare i nomi degli editori che ringraziamo per la disponibilità, la gentilezza e la cura che dedicano ai loro esordienti:

Un riscontro positivo c’è stato anche con tre case editrici più grandi,Besa,Voland e Guida, a dimostrazione di come, anche dove girano più soldi, ci siano ancora persone che sostengono i giovani interessati a iniziative culturali e alla diffusione degli esordienti.

Altre case editrici si sono semplicemente dette non interessate a pubblicizzarsi tra i blog, mentre altre ancora ci hanno trattati con una maleducazione inspiegabile; premesso che eravamo lì per comprare libri di esordienti, e che volevamo semplicemente informarli dell’intenzione di recensire i suddetti, non appena abbiamo pronunciato la frase “Siamo un’associazione culturale…” siamo stati mandate via in malo modo. Faccio un nome su tutti: Aliberti.

L’unica cosa veramente seccante è che sono sempre tutti pronti a sputare sentenze contro i ggggiovani d’oggi che non leggono, o leggono solo bestseller da due soldi, e lasciano morire di fame gli sconosciuti esordienti che per questo motivo non possono essere pubblicati… beh, noi eravamo lì per comprare, per leggere e per pubblicizzare. Se la risposta è questa, forse il problema degli esordienti si trova un po’ più in alto.

Menzione negativa anche per una casa editrice pulviscolare, dedicata alle pubblicazioni che hanno come argomento il Piemonte; dopo aver passato un quarto d’ora a cercare di spiegargli che no, non eravamo lì per appioppargli un manoscritto, ce ne siamo dovute andare per evitare che la discussione degenerasse.

Nel complesso, comunque, la giornata è stata più che positiva. Ora abbiamo molte opere prime da leggere e recensire; per tutti gli altri… fatevi pure avanti! 🙂

“VERMI” di Giovanna Giolla – Recensione

Recensione nuova di zecca per la rubrica “Esordiamo!”. Abbiamo letto il romanzo “Vermi” di Giovanna Giolla, pubblicato con la TEA nella nuova collana NEON!.

VERMI è un prodotto curioso. Più che un romanzo che vorrebbe parlare di ossessione e di contrasti, sembra una lista di appunti per la stesura vera e propria dell’opera; più che un quaderno di viaggio è una serie di istantanee, un po’ confusa a dire il vero, e a tratti abbastanza scontata.
La trama è semplice …

continua a leggere

“Concepts moda e gusto”, AAVV – Recensione

Segnaliamo Concepts Moda e Gusto, iniziativa editoriale per la pubblicazione e la distribuzione in libreria di narrativa e poesia liberamente ispirate. L’iniziativa è nata grazie ad ArpaNet.