Self Publishing

Self-publishing: i requisiti per affrontarlo al meglio secondo Studio83 – Servizi Letterari!

Come editor e operatrici nel campo dei servizi letterari, lavoriamo spesso con autori/autrici che, a un certo punto del loro percorso, decidono di tentare la via del self-publishing. Questo è sempre un argomento molto delicato, soprattutto nel momento in cui ci fanno la fatidica domanda: “Che ne pensate del self-publishing? Voglio autopubblicarmi, mi consigliate di farlo o no?”

È sempre complesso rispondere a questa domanda, perché ogni penna e ogni romanzo sono un discorso a sé stante. Possiamo però fare delle considerazioni generali per spiegare il nostro punto di vista: ecco quattro requisiti che, in base alla nostra esperienza, deve avere chi vuole affrontare una pubblicazione autonoma indipendente!

read more

Studio83 a Tempo di Libri 2018 – Ecco com’è andata!

Siamo state alla seconda edizione di Tempo di Libri, la controversa kermesse del libro milanese.

Nata da una scissione dell’AIE dal Salone del Libro di Torino, la fiera sta cercando di affermarsi, o per lo meno di diventare qualcosa: in un panorama, quello milanese, non facile, perché molto vario e con una già forte offerta culturale libraria.

Volevamo che fosse una festa del libro e così è stato, siamo felicissimi” ha dichiarato Ricardo Franco Levi, Presidente dell’Associazione Italiana Editori.
Dal comunicato stampa: “È stato un tempo bellissimo”

Noi di Studio83 avevamo fatto un giro alla prima edizione, nell’aprile del 2017, e in quel resoconto avevamo dato ampio spazio ai paragoni: paragoni tra l’ottima organizzazione milanese e il dramma logistico torinese, ma anche tra l’offerta e lo spessore culturale della ben più rodata Torino rispetto ai timidi tentativi tematici di Milano, molto muscolari ma meno strutturati dal punto di vista dei contenuti.

A me l’impressione di grandiosità rimane lo stesso, perché è stato molto bello passeggiare in spazi belli, vivibili e curati, pensati per facilitare in tutto la vita dei lettori, delle persone, dei bambini e delle famiglie, per portarli a fermarsi, a guardarsi intorno, per interessarli, per farli stare bene. L’ho trovato un segno di rispetto, al contrario, è proprio il caso di ripeterlo, di quella fiera del bestiame che è Torino.
Leggi tutto: “Studio83 a Tempo di Libri 2017 – Ecco com’è andata!”

Quest’anno il paragone passa in secondo piano e possiamo concentrarci su alcuni aspetti positivi e negativi della fiera presa a sé stante.

read more

La correzione di bozze: cinque motivi per cui è importante

Domanda frequente: “Ma a che serve la correzione di bozze? Non basta l’editing?”

Il servizio letterario più bistrattato è senza dubbio la correzione di bozze.

Per capire come mai, iniziamo col definirla: la correzione di bozze è un intervento professionale sul testo volto a eliminare refusi, grossi errori ortografici, errori di battitura e a uniformare la veste redazionale.

Un intervento tecnico, quindi, che non va a toccare i contenuti dell’opera, ma solo gli aspetti formali.

Un manoscritto, anche dopo la necessaria fase dell’editing, continua a presentare una serie di criticità che vanno risolte prima di passare all’impaginazione: la correzione di bozze serve proprio a congiungere questi due momenti, preparando il testo perché l’impaginatore possa lavorarci su nel modo più proficuo.

Leggi anche: Come preparare il tuo manoscritto per l’editing

read more

Una domenica con “Libersfera”: ecco com’è andata! / BookCity Milano 2017

Domenica 19 novembre ho fatto un salto a un evento letterario che mi sembrava interessante: nel maremagnum sterminato degli eventi inclusi nella kermesse “Bookcity”, ne ho trovati due che proprio non volevo perdere.

eventi e presentazioni letterarie - studio83

Del primo, una conferenza sulla fantascienza cinese, parlerò presto in una relazione a parte che sto preparando.

Il secondo era una multipresentazione di autori, autrici, libri, e soprattutto di un’idea di gruppo che è ancora in divenire: la trovo meritevole di attenzione.

L’organizzatore era Biagio Veneruso, creatore e aggregatore di un nutrito gruppo di autori e autrici emergenti chiamato inizialmente Streetlibers, perché partito dalla piattaforma di self publishing Streetlib.

Ora il campo si è allargato, e per poter accogliere tutti e tutte e sganciarsi da un marchio singolo (che non ha fatto molto per incoraggiare questi volenterosi, a dire il vero…)  il gruppo si è aperto anche ad altre piattaforme e ha cambiato nome: The Libers.

Cosa? Una megapresentazione letteraria di tanti libri autopubblicati? Cos’è, un incubo?

read more

Speciale self publishing! Un editore dice la sua: intervista a Stefano Tevini, La Ponga Edizioni

Terzo appuntamento con la nostra serie di post dedicati al vario, complesso, affascinante mondo della pubblicazione indipendente!

Oggi chiamiamo in causa un editore indipendente: Stefano Tevini è con Valerio Villa il boss di La Ponga Edizioni.  Ed è un autore, a sua volta: dalla pagina Writing Class Hero pubblica aggiornamenti, riflessioni, notizie sui suoi titoli e sul panorama editoriale e autoriale italiano.

Lo abbiamo intervistato e oggi vi proponiamo “la versione di Stefano”, ovvero: cos’è il self publishing per un editore?

Nel panorama culturale italiano, un po’ chiuso e un po’ snob, la pubblicazione indipendente è ancora associata alla vanity press, alla “stampa egocentrica” di manoscritti di scarsa qualità da parte di dilettanti. Ma non è più così, e noi di Studio83 lo sappiamo bene dato che lavoriamo con autori e autrici esordienti dal 2007, e abbiamo visto nascere e crescere questo contesto con molta attenzione. [Leggi anche: Self Publishing, verso una nuova frontiera: l’Indie Publishing]

Anche La Ponga Editore ha un atteggiamento improntato alla valutazione senza pregiudizi e all’innovazione:  ha pubblicato nel suo catalogo anche dei titoli di autori indipendenti che avevano autopubblicato in precedenza quegli stessi testi. Un modo di procedere inconsueto, che prefigura scenari futuri con meno barriere tra i “modi” di intendere la pubblicazione.

Ecco cosa ci ha raccontato Stefano!

read more

“Vissi d’ignoto amor” di Luigi Guidi – Recensione

In questo periodo abbiamo più volte parlato di self-publishing, di pubblicazione indipendente e dell’ampio universo che ruota attorno a questo percorso editoriale. Oggi recensiamo il romanzo d’esordio di un autore self, con cui abbiamo già lavorato diverse volte, e che abbiamo molto apprezzato per la qualità della scrittura. Si tratta di Luigi Guidi, originario di Montefalco, che con “Vissi d’ignoto amor” ha raccontato una storia di amore e formazione ambientata nell’Umbria degli anni Sessanta.

 

Angelo ha diciotto anni e deve fare i conti con una forte timidezza che limita i suoi rapporti interpersonali. In particolare si strugge d’amore per Elisa, sorella di un amico, alla quale non è in grado di rivolgere la parola, tantomeno di confessare i propri sentimenti. Un giorno, la casa accanto alla sua viene occupata da Rosanna, ventiduenne in fuga da una situazione sentimentale e familiare complicata…

CONTINUA A LEGGERE LA RECENSIONE

Speciale self publishing! L’importanza del gruppo di pari – Intervista a Biagio Veneruso, creatore e coordinatore del gruppo di autori indipendenti Streetlibers

Continua la nostra serie di post dedicati al tema dell’autopubblicazione: con esempi, interviste e approfondimenti per capire meglio come puoi muoverti online, come funziona il selfpublishing, come vendere il tuo ebook su Amazon e online!

In questa serie lasciamo la parola agli esperti: abbiamo realizzato una serie di interviste, con domande a volte anche critiche e dirette, per capire meglio come muoversi e su quali basi farlo.

Dopo il post dedicato all’autore best seller Simon Sword, 15.000 copie vendute su Amazon del suo libro di esordio, oggi abbiamo il piacere di ospitare un altra figura dai “grandi numeri”, ovvero Biagio Veneruso, un autore indipendente e futuro avvocato che si è imbarcato in un’impresa affascinante e impegnativa: ha creato Streetlibers – quelli che hanno pubblicato su Streetlib. Ovvero un gruppo di aggregazione per autori e autrici che hanno pubblicato i loro testi tramite la piattaforma Streetlib.

read more

Speciale self publishing! Un caso di successo: i best seller di Simon Sword

Un obiettivo è un sogno con una data!

Napoleon Hill

Vuoi mettere anche tu una data al tuo sogno?
Hai un libro nel cassetto? Stai pensando a una pubblicazione indipendente? Ci pensa Studio83!

Abbiamo per te un’ampia gamma di servizi pensati proprio per gli autori e le autrici indipendenti e self publisher. E un percorso self e indie publishing adatto a chi non sa bene come muoversi e comincia da zero, ma vuole un libro bello e professionale.

E non finisce qui! Iniziamo oggi una serie di post dedicati al tema dell’autopubblicazione: con esempi, interviste e approfondimenti per capire meglio come muoversi online, come funziona il selfpublishing, come vendere il tuo ebook su Amazon e online!

Facciamo parlare direttamente gli esperti: abbiamo realizzato una serie di interviste, con domande a volte anche critiche e dirette, per capire meglio come muoversi e su quali basi farlo.

Iniziamo oggi la serie con un autore best seller. Simon Sword ha venduto ben 15.000 copie del suo ebook di esordio “Il mio amico Alfred” e sta già bissando il suo successo con il secondo libro “La città degli aquiloni”.

Diamo a lui la parola per farci raccontare come si gestisce e come si vende un ebook su Amazon!

read more

Come autopubblicarsi con successo? Riadatta e modifica!

La via dell’autopubblicazione è lastricata di buone idee per il fai da te.

Possiamo essere editori di noi stessi. E non solo: dobbiamo anche diventare editor, correttori, articolisti, grafici e impaginatori di noi stessi. Non sempre i risultati sono all’altezza delle aspettative, è vero, e come molti dei nostri lettori sanno, noi di Studio83 sosteniamo da sempre che la pubblicazione indipendente deve essere anche professionale, per avere le migliori chances di emergere.

Possiamo comunque imparare molto da chi ha fatto ciò che vorremmo fare noi, e ha avuto successo!

Proprio per questo, nel nostro blog ospitiamo spesso post e consigli di pubblicazione da autori e autrici degli States, la patria del self publishing e il mercato più grande del mondo di ebook auto pubblicati.

Nel post “Come autopubblicarsi con successo”, l’illustratrice indipendente LeeAnn Brook ha raccontato il suo percorso con un grafico e un editor esperto e ha consigliato di gestire attentamente le proprie emozioni.

Oggi ascoltiamo i consigli di Glenn Cooper, autore best seller che è partito da una pubblicazione tradizionale con un ottimo editore, per approdare al self publishing.
Per quale motivi autopubblicarsi, quando si ha già un editore?

Scopriamolo leggendo questo pezzo: Vuoi autopubblicarti con successo? Adatta e modifica!

Glenn Cooper, autore bestseller, aveva un problema.

La sua trilogia Library of the Dead – pubblicata da Harper& Collins – ha venduto milioni di copie in Europa. Ma nel suo paese natale (Massacchussets, USA) le vendite erano fiacche. La cosa lo ha portato a chiedersi se il suo libro fosse meno interessante per il pubblico americano; o se piuttosto il suo editore statunitense stesse trattando male la serie.

Presto arrivò a concludere che era più probabile la seconda possibilità: “Negli States, i miei libri erano pubblicati in formato tascabile, con un marketing promozionale minimo. In Europa, erano realizzati in edizioni rilegate, con ottime confezioni e una buona promozione.”

Cooper ha così deciso di pubblicare i suoi futuri titoli negli USA da solo, per avere il controllo del marketing. Nonostante le iniziali paure che le vendite sarebero colate a picco, oggi può affermare che “pubblicare indie è stata una delle migliori mosse che abbia mai fatto”. Negli USA il suo libro, aggiunge, “ha aumentato di sei volte la media delle vendite annuali”.

Lo hanno aiutato sua moglie e suo figlio: la prima a gestire gli aspetti di business, il secondo curando marketing e promozione.

“C’è un sacco di confusione, lì fuori, sul self publishing. Ma c’è anche gente la cui opinione è preziosa. Dopo quattro libri pubblicati in questo modo, abbiamo ancora tanto da imparare!”

I libri di Cooper hanno ricevuto recensioni positive dal Publisher Weekly. La trama ben costruita e i personaggi credibili sono motivi per i quali una recensione di Near Death ha definito Cooper il migliore autore di triller in circolazione.

Abbiamo chiesto a Cooper di condividere qualche consiglio con gli altri autori che si auto pubblicano.

Elabora una strategia di pubblicazione a lungo termine

È meglio pensare a pubblicare più di un titolo. Se un lettore ama il tuo libro, e non riesce a trovare niente’altro su cui cliccare, potrebbe essersi dimenticato di te l’anno successivo, all’uscita del prossimo.

Riadatta e modifica

Ci sono così tante cose che impari solo per prove e errori.
Che tipo di copertina funziona nelle anteprime? Chi sono gli editor più bravi ed efficaci in relazione al loro costo? Quanto è importante il programma Kindle Direct Publishing?
Una delle lezioni più importanti per me è stata quanto si sono dimostrati inefficienti e costosi gli annunci comprati su Amazon, Facebook e Twitter.
Continua a riadattare sempre la tua strategia di promozione, per raggiungere risultati che siano adeguati al tuo sforzo.
Se qualcosa non funziona, smetti di farla.

Qualità

Non dimenticare che il fattore più importante nel suo successo è la qualità del tuo libro!

Ed ecco una bella virtù dell’autopubblicazione: è un viaggio per tutti, anche per un autore già affermato, che ha scelto di rimettersi in gioco per avere ancora più successo e, credo, anche per il gusto della scoperta.

Sì, perché l’autopubblicazione è un percorso affascinante e pericoloso, in cui l’autore deve assumersi anche la responsabilità di scelte tecniche per le quali può non essere preparato.

La disponibilità a mettersi in gioco e a imparare sempre è una qualità che in questi casi fa la differenza.

Per tutto il resto… c’è Studio83!

Promozione di Natale: il tuo libro!

Natale è un momento d’oro per il libro: per pubblicarlo, pubblicizzarlo, venderlo… perché no, anche per regalarlo.

Quindi abbiamo pensato a un mese di promozione speciale sui nostri servizi in tema: così potrai avere un tuo titolo pronto per i tuoi lettori vicini e lontani.

head-nl-nov2016

Regala il tuo libro: una raccolta di poesie o racconti, per accompagnare i regali di Natale con una strenna unica.
Regalati il tuo libro: noi lo trasformiamo in un ebook e lo carichiamo noi su Amazon, così potrai venderlo per Natale!

Ecco i servizi in promozione:

gift-ebookEbook
epub o mobi, pronto per la diffusione e la vendita a soli €49.90.
Leggi i dettagli dell’offerta

gift-selfpubSelf Publishing
ebook più caricamento online per la pubblicazione a soli €69.90
Leggi i dettagli dell’offerta

gift-bookStrenna
un libricino stampato, da regalare come pensiero di Natale a soli €69.90
Leggi i dettagli dell’offerta

L’offerta ha una durata limitata: leggi i dettagli.
Se vuoi ricevere promozioni come questa in anticipo prima che escano sul blog, iscriviti alla newsletter di Studio83.

promo-natale2016

Quest’anno fatti un regalo speciale. Carta e forbici le usiamo noi! 🙂