Video e YouTube

I motivi per scrivere, le motivazioni per scrivere!

Buon 2016! Ecco cosa ha portato la Befana per Studio83: citazioni dei maestri più grandi, per aiutarci a trovare le motivazioni giuste e scrivere sempre meglio.

Auguri!

Sondaggio: cosa vuoi leggere sul blog di Studio83?

In questi mesi di intenso lavoro letterario-editoriale, noi di Studio83 ci siamo dedicati anche a un’altra attività: è molto importante,  e l’abbiamo raccomandata spesso: quella di fermarsi, guardarsi indietro e valutare il percorso fatto.

Parlo di bilanci: necessari per mantenere saldo il timone, o eventualmente correggere la rotta. [Leggi anche: Il bilancio, un tempo per noi su L’arte di scrivere felici]

I nostri bilanci sono incoraggianti. Abbiamo lettori che ci seguono qui sul blog, la sezione dedicata alle Recensioni sul sito di Studio83 è frequentata e la nostra pagina Facebook ha piacizzazioni e iterazioni costanti. I servizi letterari per gli scrittori sono pagine che registrano un’affluenza nutrita e spesso spingono chi le legge a contattarci direttamente via mail. Non chiedetemi numeri esatti perché resto pur sempre un topo di biblioteca, ma una media di seicento visite giornaliere al blog mi pare positiva 🙂

Ora é giunto il momento di ringraziare tutti voi lettori con gratitudine e sincerità; e di rinnovare il nostro impegno per offrivi contenuti di valore, che vi arricchiscano e vi migliorino il lavoro, l’umore, la giornata!

L1220981

Siamo al lavoro per un 2016 ricco di novità con rubriche che partiranno a gennaio e che vi accompagneranno per tutto il prossimo anno.

Porteremo avanti le rubriche nate nel 2015, che sono:

loghetto  Un classico al mese: un post, un libro. Un libro “classico”, letto, famoso. Raccontato da Elena in modo chiaro e non convenzionale per riscoprirne la modernità.

loghetto  Studio83 ti scrivo -dove usiamo alcune delle mail che riceviamo (anonime, ovviamente!) come input per parlare insieme, per confrontarci e imparare.

loghetto  Le regole del successo per scrittori – una serie di post dedicati alle buone abitudini, soprattutto mentali, per scrivere e pubblicare in modo efficace e felice.

La navigazione si prospetta interessante e già ci appassiona!
Per questo vogliamo andare oltre.

Vogliamo coinvolgervi, vogliamo che la nave sia ampia e accogliente e che il timone sia anche vostro. E abbiamo bisogno della vostra guida!

Che cosa vorreste leggere sul blog di Studio83?

Abbiamo individuato temi e post del passato che sono stati molto letti. A partire da quelli, creeremo una nuova rubrica mensile che partirà nel 2016. La decisione di quale rubrica creare… la lasciamo a voi!

Tra queste quattro rubriche, una diventerà un appuntamento mensile fisso. Eccole:

loghetto  Appunti di editing

Tanti consigli tecnici per scrivere e soprattutto revisionare i vostri testi, per autopubblicarli al meglio, per proporli agli editori in modo vincente.

loghetto  Libri e film

Abbiamo parlato tante volte di cinema, accostando i film ai loro ispiratori cartacei e paragonando le intepretazioni a partire dalla stessa “storia”. Non c’è una vera e propria rubrica, vorremmo crearla, sta a voi decretarne il successo.

loghetto  Regole del successo per scrittori

Tanto per restare in tema 🙂 Nei mesi scorsi abbiamo illustrato alcune regole del successo per scrittori: le buone pratiche e le abitudini mentali per una felice esperienza di scrittura. Gli spunti sono ancora tanti!

loghetto  Video, booktrailer ecc.

Il nostro canale Youtube contiene video divertenti, gradevoli e ispiratori. Vorremmo realizzarne altri, dare rilevanza ai booktrailer che realizziamo e ai contenuti che troviamo anche su altri canali. Appuntamento fisso?

Rispondete al nostro sondaggio, che resterà aperto trenta giorni.
Il 23 dicembre 2015 chiuderemo il sondaggio e raccoglieremo le risposte. La rubrica che avrà ricevuto più voti diventerà una delle nostre rubriche mensili.

Ecco il sondaggio. Spuntate la rubrica che preferite. Il sondaggio registra la vostra prima scelta: fate doppio click sull’opzione che preferite, la riga corrispondente si carica in grigio, e il voto è registrato.
La vostra opinione conta!

Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Il 23 dicembre daremo i risultati del sondaggio e metteremo sotto l’albero una nuova rubrica. Dai, Babbi Natale! Fateci sapere la vostra! 🙂

Scrittori e… navigatori?

La metafora che avvicina gli scrittori a dei navigatori che spiegano le vele, tracciano la rotta e attendono di avvistare la terraferma è bellissima. Scopriamola in questo video!

Poesia del giorno: “Il cinque maggio”

La data di oggi vi dice qualcosa? Chi non ricorda la poesia “Il cinque maggio”, che si studia in Italia fin dalle scuole elementari? Come tanti componimenti della nostra letteratura, spesso è stato fatto imparare a memoria – esercizio utile per tanti versi, ma certo secondario a un’analisi dell’opera chiara e comprensibile dai ragazzi.

Era il luglio del 1821 quando Alessandro Manzoni lesse sulla Gazzetta di Milano della morte di Napoleone Bonaparte e del contesto in cui essa era avvenuta. Immediatamente scrisse un componimento sul tema, un’opera che sarebbe rimasta nella storia. Il suo obiettivo non era una celebrazione di Napoleone, per quanto dai versi emerga stima nei confronti di questa figura; Manzoni ha ampliato il punto di vista e generato una riflessione più ampia sulla persistenza delle azioni umane, anche le più grandiose, e sulla loro fragilità nei confronti del tempo che scorre. La stessa parabola di Napoleone viene cantata nelle sue luci e ombre, nei suoi alti e bassi:

tutto ei provò: la gloria
maggior dopo il periglio,
la fuga e la vittoria,
la reggia e il tristo esiglio:
due volte nella polvere,
due volte sull’altar.

Il componimento contiene anche dei versi che sono rimasti nella lingua italiana, un’espressione ricca di sfumature e utilizzata tutt’oggi: “ai posteri l’ardua sentenza”.

“Il cinque maggio” è una delle poesie più studiate e declamate in Italia: non possiamo non concludere citando la sua interpretazione da parte del grande Vittorio Gassman.

Editori in Fiera: Ediciclo Edizioni

Ediciclo Editore è una casa editrice nata da tre amici che hanno deciso di condividere una passione. A partire da guide sulla bicicletta e il ciclismo, si occupa ora di:

reportage di viaggio, biografie dei grandi campioni, narrativa “slow”, […] altre forme di mobilità sostenibile, come ad esempio il cammino.

Passeggiando tra i banchi della Fiera Più Libri Più Liberi, nel dicembre 2014, sono rimasta colpita dalle proposte di Ediciclo e sfogliando il catalogo mi sono innamorata dei messaggi e della filosofia proposta dall’editore.

Perciò, sono molto felice di ospitare sulle nostre pagine una intervista per conoscere meglio Ediciclo Editore. Scopriamo di più sulla sua storia e su ciò che può offrire a chi di noi cerca un “passo leggero”:

ai cicloamatori, ai passisti, agli scalatori, ai cicloturisti, ai cicloviaggiatori, ai “fissati”, agli appassionati dei triks, alle famiglie a pedali […] per gli escursionisti, per i camminatori, per i runners.

Godetevi la lettura del secondo post di Editori in Fiera III – Più Libri Più Liberi 2014: Intervista a Ediciclo Editore. Buona passeggiata!

Gli altri post sul tema:

Editori in Fiera III – Biancoenero Edizioni
Più Libri, Più Liberi 2014 – I Dolori
Più Libri Più Liberi 2014: Le Gioie
Più Libri Più Liberi 2014: Editoria per Bambini e Ragazzi

Come fare un booktrailer efficace

La settimana scorsa ho concluso la mia esperienza come giurata per i Booktrailer Online Awards, un simpatico concorso online dedicato ai booktrailer. Sono stata parte della Giuria di Qualità e ho avuto il compito di:

  • guardare una trentina di booktrailer più cinque cortometraggi
  • segnalarne quelli che a me parevano meritevoli di concorrere nelle distinte categorie
  • aggiungere un commento o un parere a ogni segnalazione
  • dopo la selezione dei finalisti di ogni categoria, riguardare questi ultimi e segnalare i vincitori secondo me
  • aggiungere un secondo parere a spiegazione della scelta.

Un lavoro lungo, interessante e convolgente.
Anche Studio83 offre agli autori la realizzazione di booktrailer: ne abbiamo di tre livelli, per accontentare più esigenze.

Anche per questo motivo, ho guardato i tanti filmati: con una curiosità ulteriore verso i titoli, il comparto tenico e l’inventiva dei “colleghi”.

Inventiva è una parola chiave: ho scoperto che l’inventiva, la creatività, l’avere qualcosa di preciso e peculiare da comunicare sono caratteristiche vincenti in un booktrailer.

read more

Musica per la lettura

Su Youtube ci sono intere compilation create per chi legge: nella maggior parte dei casi musica classica, o musica rilassante che aiuta la concentrazione.

 

Ascoltate musica quando leggete? Se sì, di che tipo?

Editori in Fiera: Biancoenero Edizioni

A dicembre 2014 si è svolta la Fiera del Libro Più Libri, Più Liberi alla quale abbiamo dedicato tre post con segnalazioni e riflessioni.

Il primo post contiene alcune critiche sugli aspetti da migliorare della Fiera: Più Libri, Più Liberi 2014 – I Dolori
Il secondo è dedicato alle cose positive e ai bravi editori da valorizzare: Più Libri Più Liberi 2014: Le Gioie
Il terzo è uno speciale sull’editoria per ragazzi e sui titoli più interessanti: Più Libri Più Liberi 2014: Editoria per Bambini e Ragazzi

Abbiamo contattato le case editrici di cui abbiamo parlato e abbiamo chiesto se erano disponibili a rispondere a qualche domanda, per farsi meglio conoscere dai lettori e per parlare di libri, di lettura e di autori esordienti.

Abbiamo quindi il piacere di presentarvi la terza edizione di “Editori in Fiera“, uno speciale che contiene il meglio che incontriamo, sperando che sia di ispirazione e che vi piaccia!

Il primo Editori in Fiera è stato realizzato sempre a Più Libri, Più Liberi 2008: è composto da video interviste che trovate nella playlist Editori in Fiera sul canale YouTube di Studio83
Il secondo Editori in Fiera è stato realizzato per il Modena BUK Festival del 2013 e conta una sola partecipazione. Purtroppo gli editori che abbiamo contattato ci hanno semplicemente ignorato, forse perché non giudicavano utili o convenienti le nostre domande. Ma gli amici del RiLL hanno fatto onore all’intervista su libri e lettura.

Il terzo Editori in Fiera lo apriamo con Biancoenero Edizioni, una casa editrice con una missione nobile e una responsabile della comunicazione che ci ha risposto rapidamente e sempre con grande gentilezza e cortesia. Ringrazio Irene D’Intino per la disponibilità e le lascio la parola, alla scoperta di Biancoenero Edizioni.

Studio83:Per conoscerci meglio: come e quando è nata la vostra Casa Editrice e di cosa si occupa?

Irene D’Intino – Biancoenero Edizioni: Biancoenero è una casa editrice indipendente nata a Roma nel 2005. Lavora da sempre al progetto Alta Leggibilità, per avvicinare ai libri tutti i ragazzi, anche quelli che hanno difficoltà di lettura.

Continua a leggere: Intervista a Biancoenero Edizioni

 

Tre competenze antisociali per migliorare la tua scrittura – Video

Le competenze sociali permettono di sostenere ottime conversazioni: ma valo stesso se dobbiamo scrivere dialoghi credibili, quando cioè si tratta di narrativa?

In questo simpatico video, l’educatrice Nadia Kalman ci mostra quali competenze… anti-sociali ci permettono di tirare su dialoghi credibili e adatti a un mezzo come la narrativa. (Il video è in inglese, ma è comunque facilmente comprensibile per tutti).

Biblioteche rumorose

Chiunque legga (o studi) in biblioteca sa bene che ci sono delle regole: queste ultime sono necessarie per tutelare chi ha bisogno di silenzio e concentrazione. Sappiamo anche, però, che spesso molti soggetti non rispettano tali regole, disturbando gli altri e creando confusione. Cellulari accesi, brusio in sottofondo, schiamazzi…

Questo simpaticissimo video in stile candid camera mostra situazioni assurde all’interno di una biblioteca, con le relative reazioni dei lettori. 

E voi, avete da raccontare qualche aneddoto in proposito?