menu

L’avventura di Futuro Presente: la storia, il lavoro e a che punto siamo

Futuro Presente è la collana di racconti di fantascienza sociale pubblicata da Delos Digital editore, e curata da Giulia Abbate e Elena Di Fazio, ovvero da Studio83!

La storia

Futuro Presente è una collana giovane: annunciata in febbraio dello scorso anno, ha aperto le pubblicazioni a giugno 2016 con il racconto umoristico Yokufina di Nino Martino, per poi proseguire a cadenza mensile.

Ieri è stato pubblicato l’ottavo racconto della collana, Fuga da Utòpia di Paolo Ninzatti. Nel mezzo ci sono racconti altrettanto belli che parlano di temi caldi della società di oggi: inquinamento, diritti civili, mutazioni, diversità, parità di genere, consumismo, alienazione, social media… E lo fanno raccontando storie appassionanti e solide.

Forse è per questo che Futuro Presente è attualmente finalista al Premio Italia come miglior collana italiana di fantascienza!

Spuntata a sorpresa accanto a vere istituzioni, collane molto più anziane e note guidate da grandi editori e conoscitori della materia. Già essere accanto a loro è un bellissimo riconoscimento per la collana e per noi.

Tanto lavoro

Sì, perché Elena e io a questo progetto ci abbiamo lavorato davvero tanto. A partire dal giorno in cui Silvio Sosio, editore Delos, ci ha contattate per proporci la curatela di una nuova collana di fantascienza sociale.

Abbiamo passato ore a trovare il nome adatto, abbastanza chiaro, abbastanza semplice, abbastanza intrigante e ambiguo.

Abbiamo ideato insieme il format e le regole, stilando anche dei vademecum per gli autori interessati, come questi:

Abbiamo poi sparso la voce: non solo nell’ambiente fantascientifico, ma anche sui siti dedicati agli autori esordienti, nei forum, nelle pagine social frequentate da autori e autrici alle prime armi.

Gli esordienti

In puro stile Studio83 abbiamo deciso da subito di alternare nomi noti a completi esordienti. E oggi possiamo proporvi autori esperti del calibro di Alessandro Forlani, Giampietro Stocco, Paolo Ninzatti,  insieme a penne storiche come Antonino Martino e Lorenzo Iacobellis, accanto ad autrici e autori giovani o esordienti totali come Laura Silvestri, Luca Franceschini, Paolo Fossato.

E altre sorprese  sono in arrivo. Stiamo editando racconti molto belli e proseguiamo la ricerca: da un lato corteggiando penne interessanti e note, dall’altro cercando nomi nuovi anche su Wattpad e sui social dei più giovani.
Non vediamo l’ora di potervi proporre nuovi talenti.

La valutazione dei racconti

 

Qualche info in più sul servizio di valutazione dei testi di Studio83, cliccando sull’immagine!

Dall’inizio della selezione, abbiamo ricevuto in tutto settantanove racconti. Una decina di essi erano completamente fuori genere e non rispettavano i parametri richiesti dal bando. Tutti gli altri hanno ricevuto una nostra valutazione del testo.
Tutti.
Anche quelli che abbiamo scartato, soprattutto quelli: abbiamo motivato il nostro parere e arricchito il giudizio con una fotografia del racconto in esame e alcuni consigli operativi per migliorarlo.

Alcuni autori hanno messo mano al racconto e ce lo hanno rimandato, e hanno ottenuto la pubblicazione in Futuro Presente. Altri hanno messo a frutto i nostri consigli e sono riusciti a pubblicare altrove i racconti revisionati, con grande soddisfazione.
Tutti sono rimasti felici di averci scritto e ci hanno ringraziato calorosamente.

I racconti selezionati

E i racconti selezionati? Beh, a quel punto è iniziato il vero lavoro da parte nostra.

L’idea è alla base di ogni buon racconto e nella fantascienza è centrale. Ma l’idea non basta. Abbiamo dunque editato ogni racconto, inserendo note e suggerimenti per rendere coerente la materia narrativa, curando gli errori, implementando lo stile, sviluppando le potenzialità dei testi il più possibile, in una dialettica aperta e collaborativa con autori e autrice. Un lavoro bello e molto impegnativo.

Una volta raggiunta una versione successiva e superiore del racconto… altro lavoro: un’ultima correzione di bozze per ripulire il testo, uniformarlo alle convenzioni redazionali Delos e consegnarlo all’editore pronto alla pubblicazione.

La cura del testo è quello che ci contraddistingue e che ci dà il pane. In Futuro Presente l’abbiamo messa come sempre al servizio dei racconti e della resa al lettore.

La release

Dopo l’approvazione del racconto, noi curatrici passiamo la palla all’editore. Che per prima cosa sottopone all’autore il contratto di pubblicazione. Un contratto semplice e breve, scritto a regola d’arte, che stabilisce modi e tempi della pubblicazione e vari altri aspetti tra i quali i diritti d’autore. Gli autori Delos e Futuro Presente infatti sono regolarmente retribuiti per il loro lavoro creativo. Inoltre l’editore mette a loro disposizione un bello strumento per controllare online vendite e guadagni quasi in tempo reale!

Dopo la firma del contratto, l’editore realizza materialmente l’ebook e la copertina, che viene mostrata all’autore per l’approvazione (e in questa fase capita che ficchiamo il naso anche noi, in modo del tutto informale, ma ugualmente pignolo!).
Dopo di che… visto si e-stampi!

Parte poi la macchina della promozione per portare il racconto a quanti più lettori possibile e interessare quante più persone possibili!

La presentazione

Abbiamo presentato la collana in ottobre 2016, a Stranimondi. Abbiamo vivacizzato la presentazione proiettando dei booktrailer realizzati per l’occasione e dando luogo a una bella lotteria!
I premi? I racconti di Futuro Presente, ovviamente, spediti per email ai fortunati vincitori!

A che punto siamo?

Ieri Delos Digital ha rilasciato l’ottava uscita di Futuro Presente.
Abbiamo un racconto pronto alla pubblicazione, di un autore molto noto e già Premio Urania.
Ne abbiamo un altro in revisione, un testo che ci ha colpite così tanto da farci derogare alla nostra regola dell’inedicità: era già uscito in un’antologia molto bella, lo avevamo rifiutato, a distanza di qualche mese lo abbiamo ricontattato e voluto anche per Futuro Presente perché porta un messaggio troppo prezioso e attuale per non diffonderlo.
Abbiamo poi iniziato l’editing di un terzo racconto, di un autore già uscito con Futuro Presente.
Un altro autore noto e molto apprezzato ci ha inviato un soggetto.
E un bravo esordiente ci ha inviato la revisione di un racconto che avevamo valutato, per la nostra approvazione.

E in questo momento siamo anche finaliste al Premio Italia 2017 per la miglior collana di fantascienza.

Ci dai una mano?

Se tu che leggi hai il diritto di voto, e non sai ancora bene chi votare, magari puoi votare per Futuro Presente. Se conosci qualcuno che vota, e che non ha ancora deciso… sai cosa fare!
Il Premio Italia ha circa duemila elettori, e alla prima fase hanno votato solo in trecento circa. Direi che ci sono ampi margini di partecipazione!

Questa finale è un fatto che ci riempie di gioia e di voglia di lavorare ancora, sempre di più, sempre meglio. Perché comunque vada il Premio Italia, la qualità di ciò che abbiamo pubblicato, l’amicizia che abbiamo instaurato con i nostri autori, la gioia di fare questo lavoro e la consapevolezza che lo stiamo facendo bene… sono già dei bellissimi premi!

 

 

Nota: quest’anno Studio83 è in finale anche in altre tre categorie del Premio Italia! Miglior romanzo di fantascienza, migliore antologia italiana di fantascienza, miglior articolo su blog. Ci siamo arrivate senza appoggi ufficiali, sostenute dai nostri lettori e sostenitori. Leggi qui le proposte di voto, e se vuoi dacci una mano anche in questa fase. Grazie!

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *