servizi letterari

Dicono di noi: “Scrivere professionalmente” – Laura Silvestri e Studio83

Laura Silvestri è un’autrice di fantastico e fantascienza che sta facendo parlare di sé, e che di certo continuerà su questa strada.

L’ultima notizia che la riguarda è di pochi giorni fa: i racconti di Laura Silvestri sono inclusi in due antologie di sicuro interesse.

read more

Servizi letterari: quali sono le tempistiche?

Quanto occorre per avere una scheda di valutazione? Un editing? Una correzione di bozze? Perché le tempistiche sono queste? È possibile ridurle?

Queste sono alcune delle domande che ci vengono poste spesso a proposito dei servizi letterari di Studio83. E, generalmente, i tempi di attesa sono l’aspetto che più impensierisce autori e autrici; questo nonostante le nostre tempistiche siano perfettamente in linea con la media generale, quando non più brevi.

Oggi parliamo proprio di questo argomento, esplorando qualche retroscena del nostro lavoro per farci conoscere meglio. Buona lettura!

Alcune persone hanno la percezione del libero professionista come di un essere che vive in stato di ibernazione, finché la loro richiesta di preventivo non lo riattiva. In realtà, chiunque svolga libera professione segue più progetti e clienti contemporaneamente, con un calendario più o meno fitto che arriva anche a diversi mesi di distanza.

Quando una persona ci chiede un editing, per esempio, va a inserirsi in un flusso di impegni già calendarizzati all’interno del quale trovare spazio anche per lui/lei. Questo è il motivo per cui le tempistiche per lo stesso servizio possono variare leggermente a seconda del periodo: più rapide quando il carico di impegni è meno gravoso, o più lunghe se ci sono altri progetti aperti in contemporanea.

Le tempistiche sono sempre calcolate in modo da garantire la qualità del servizio. Non accettiamo mai di accorciarle, salvo casi estremi, se questo può pregiudicare in qualche modo la qualità. Si tratta di una precisazione molto importante su cui insistiamo sempre: non facciamo servizi express, neppure a un prezzo maggiorato. La nostra filosofia è un’altra.

Ma quali sono, insomma, queste tempistiche?

Editing

L’editing di un romanzo di medie dimensioni, diciamo tra le 300.000 e le 500.000 battute (spazi inclusi), richiede circa 60 giorni lavorativi.
Se il testo è eccezionalmente lungo (abbiamo lavorato su manoscritti di oltre un milione di battute) si può arrivare fino a 90 giorni lavorativi. Come dicevamo sopra, sono tempi nella media, nessuna attesa fuori scala.

Durante l’editing leggiamo un manoscritto, annotiamo riga per riga tutto ciò che non va, segnaliamo incongruenze di intreccio e/o personaggi, suggeriamo integrazioni… occorrono tempo e le dovute riletture. Meglio impiegare una settimana in più che lasciarsi sfuggire una frase traballante!

Richiedi informazioni senza impegno per il tuo manoscritto

Scheda di valutazione (basic e premium)

Il tempo di attesa per una valutazione di un manoscritto inedito può andare dai 40 ai 60 giorni lavorativi, in base alla lunghezza del testo e agli impegni correnti.
I tempi tecnici per la valutazione classica e quella analitica non sono troppo difformi: la parte più impegnativa è la lettura del testo con relative annotazioni, più che la redazione in sé della scheda.

Richiedi informazioni senza impegno per il tuo manoscritto

Scheda di valutazione poesie

Per la valutazione di testi poetici tutto dipende dal numero dei componimenti.
Di solito, per una raccolta di trenta componimenti occorrono all’incirca 30 o 40 giorni.

Richiedi informazioni senza impegno per il tuo manoscritto

Editing per concorsi letterari

Di norma questo servizio, che abbiamo inventato noi, riguarda racconti più o meno brevi, quindi i tempi possono andare dai 7 ai 14 giorni lavorativi, fino ai 30 giorni lavorativi se in quel momento siamo particolarmente oberate.

È anche un servizio in cui gli/le utenti hanno sempre una gran fretta, perché i concorsi hanno termini di consegna prestabiliti. Per questo, un cenno importante: non contattateci all’ultimo minuto!
Facciamo il possibile per venirvi incontro… nei limiti dell’umano.

Richiedi informazioni senza impegno per il tuo manoscritto

Correzione di bozze

Rispetto ai servizi di concetto e contenuto, la correzione di bozze è un intervento per lo più tecnico, quindi più veloce.
Per un testo tra le 300.000 e le 500.000 battute, per esempio, ci vogliono dai 30 ai 50 giorni lavorativi, con picchi di 60 giorni lavorativi se il manoscritto è più lungo o il calendario molto pieno.

I tempi per la correzione possono variare anche in base a quanto è “disastrato” un file: motivo per cui potremmo chiedere di visionare una o due cartelle (e magari fare una correzione di prova, così anche voi vedete di cosa si tratta e come lavoriamo). Con “disastrato” non parliamo assolutamente di stile o contenuti, ma della semplice veste grafica: gli a capo compulsivi, le spaziature doppie, le bizzarre formattazioni sparse per errore qua e là possono trovarsi in qualunque manoscritto, anche di chi scrive divinamente.

Richiedi informazioni senza impegno per il tuo manoscritto

Impaginazione

Il tempo per una buona impaginazione professionale è strettamente lagato ad alcune variabili come la lunghezza del testo, la presenza di immagini, e se è stata già svolta o meno una correzione di bozze che renda il testo lavorabile.
Di solito la consegna è entro un massimo di 30 giorni lavorativi.
Se è pronta prima, viene consegnata prima!

Richiedi informazioni senza impegno per il tuo manoscritto

E-book

Trasformare un file di testo in un e-book è un’operazione delicata che richiede mille attenzioni e controlli. Ricordiamo inoltre che noi non usiamo convertitori automatici né scorciatoie: scriviamo manualmente codici e stili del file servendoci di editor HTML, un lavoro quasi artigianale che finora ci ha garantito la realizzazione di file universalmente compatibili e privi di qualsivoglia problema di compatibilità.
Anche qui, c’è poi la variabile delle immagini e delle tavole (vi invitiamo a specificare se ce ne sono e quante, nell’apposito spazio del modulo!).
Generalmente, un file di solo testo e di media lunghezza richiederà un massimo di 30 giorni per la consegna del servizio.

Richiedi informazioni senza impegno per il tuo manoscritto

Booktrailer

Come i due servizi precedenti, la realizzazione di un booktrailer (di lunghezza e caratteristiche concordate con l’autore/autrice) richiederà circa di 30 giorni, considerando che occorre leggere il libro, appuntarsi i dettagli salienti e poi studiare un video che lo rappresenti.

Richiedi informazioni senza impegno per il tuo manoscritto

Percorso self-publishing

Noi preferiamo chiamarlo percorso di autopubblicazione professionale, o di pubbilcazione indipendente, o di indie publishing. Ma anche i motori di ricerca hanno le loro ragioni 🙂
Anche in questo caso le variabili già illustrate sono fondamentali, e le tempistiche dipendono dal numero di servizi scelti, dalla tipologia di testo, dalla rapidità con cui l’autore/autrice sceglie tra le varie opzioni (per esempio la copertina e il relativo layout).
Trattandosi di una combo di servizi, è complesso dare delle tempistiche di massima, ma possiamo dire che occorreranno un paio di mesi per l’editing e la correzione di bozze e un altro mese per i servizi tecnici.
Il tutto, lo ricordiamo, è da valutare in base al nostro calendario e in base al lavoro dell’autore o dell’autrice, che magari ha necessità di fare alcune revisioni sulla base dell’editing o della valutazione ottenute!

Richiedi informazioni senza impegno per il tuo manoscritto

Ora che abbiamo fatto luce sulle tempistiche generali dei servizi, speriamo che sarà più facile orientarsi per chi è interessato o interessata.

In bocca al lupo e buone scritture!

Editing o scheda di valutazione: quale scegliere e perché?

Abbiamo spesso parlato delle nostre schede di valutazione: analisi a diversi gradi di approfondimento di un romanzo per identificarne i punti deboli e quelli di forza. Una scheda di valutazione non si ferma qui, ma illustra all’autore/autrice la resa e tenuta generale dell’opera, inoltre fornisce suggerimenti pratici su come rendere il tutto più efficace.

Per chi vuole seguirci su Instagram, ci trovate qui @studio83_serviziletterari

L’editing, invece, è un intervento in sinergia tra editor e autore/autrice, volto a portare il testo a un ulteriore livello di qualità risolvendo le varie criticità presenti.

Se gli obiettivi dei due servizi sono simili, la loro utilità o opportunità varia a seconda dei casi specifici. Capita spessissimo che un autore o un’autrice ci scrivano per chiedere un editing e che, su nostro suggerimento, scelgano invece la scheda.

Questo può sembrare controproducente per noi, dato che l’editing è un servizio molto più costoso, dunque redditizio. Al di là della correttezza e della deontologia professionale (che per noi sono fondamentali a stabilire un legame di fiducia), crediamo che l’editing sia utile in determinate situazioni, mentre le schede (basic o analitiche) lo sono in altre. Ciò significa che anche noi lavoriamo meglio e in modo più proficuo se il servizio scelto è davvero quello giusto.

In base a ciò che ci raccontano autori/autrici nella richiesta preventivo, in base agli obiettivi che ci illustrano, noi sappiamo quale servizio può essere più adatto alle loro esigenze.

Spieghiamo quindi in quali casi è utile l’editing e in quali la scheda di valutazione.

Le schede di valutazione sono la scelta migliore nel 90% dei casi.

La scheda di valutazione, infatti, è compatibile con quasi tutte le situazioni ed esigenze.

Hai scritto un romanzo e devi revisionarlo prima di inviarlo agli editori? Una scheda di valutazione è lo strumento perfetto. Hai completato un romanzo ma qualcosa non ti convince? Una scheda di valutazione ti aiuterà a leggere il tutto con distacco, attraverso un occhio professionale esterno. Hai già revisionato il tuo romanzo e vuoi un riscontro sulla qualità del testo finale e sui possibili sbocchi editoriali? Di nuovo, la scheda di valutazione è il servizio perfetto.

Leggi anche: “Editing, quattro cose che nessuno ti dice!”

Queste sono le situazioni più comuni che spingono un autore/autrice a chiederci un preventivo. Molto spesso, la loro prima scelta è proprio l’editing: a quel punto spieghiamo loro che esiste l’alternativa della scheda di valutazione e proponiamo anche quella.

Quando è invece utile l’editing?

Il caso per eccellenza in cui l’editing è indispensabile è il percorso di self-publishing (o indie-publishing). Significa che l’autore/autrice deve presentare al pubblico un romanzo che sia già nella sua forma migliore (dove per “forma” parliamo anche di struttura, personaggi e via dicendo). Di norma se ne occupa l’editore; nel momento in cui l’autore/autrice diventa editore/editrice di se stess*, occorre che lo affidi a professionisti terzi.

Altro caso è quello in cui si pubblica con un editore che però non svolge editing. Siamo state contattate spesso da autori/autrici che, pur accettando la proposta della casa editrice, desideravano un editing sul testo che eliminasse le criticità residue prima di andare in stampa.

E ricordate: quando avete dei dubbi chiedete, informatevi, fate domande… è meglio un chiarimento in più prima che un’incomprensione poi!

Per saperne di più sui nostri servizi:

L’intreccio è un meccanismo

Scopri come avere una valutazione personalizzata del tuo testo, ricca di consigli utili per la tua strada!

“L’ultimo viaggio della DNEPRO”: un’esperienza con Studio83 – Servizi Letterari

Lo scorso anno, tra i finalisti dell’ambito premio Urania Mondadori (che mette in palio la pubblicazione di un romanzo italiano nella celebre collana di fantascienza), abbiamo visto con immenso piacere un titolo che già conoscevamo: “L’ultimo viaggio della DNEPRO” di Alessandra Cristallini e Andrea Pomes.

Al centro, Andrea Pomes e Alessandra Cristallini allo stand Watson della fiera di Torino (a sinistra Laura Scaramozzino e a destra Matt Briar)

Il romanzo era naturalmente inedito al tempo, ma avevamo avuto occasione di leggerlo per redigere una scheda di valutazione basic del testo, nella quale avevamo consigliato di iscrivere l’opera proprio al premio Urania (senza sapere che loro stess* stavano considerando il medesimo concorso).

Con rinnovato piacere, oggi segnaliamo l’uscita del romanzo per una casa editrice che, in questi anni, sta lavorando di gran lena nell’ambiente del fantastico italiano: Watson Edizioni.

Il malridotto mercantile spaziale Dnepro si deve fermare per urgenti riparazioni sul pianeta Horizontres.
Sono già in ritardo sulla tabella di marcia quando la morte del capitano, durante la prima sera di sosta, si somma agli infiniti problemi organizzativi. Quando la nave riparte la morte sembra essere salita a bordo assieme al nuovo capitano alieno provvisorio: sarà proprio lui a morire per primo in circostanze misteriose una volta lasciata l’orbita del pianeta…
Quando la Dnepro entra nel raggio della stazione spaziale di destinazione senza dare segni di vita, un rimorchiatore viene mandato a controllare la situazione della nave. Ci trova un unico sopravvissuto in pessime condizioni. Portato in salvo, il sopravvissuto racconta la storia dell’ultimo viaggio della Dnepro.

Il romanzo di Alessandra Cristallini e Andrea Pomes è ritmato, fresco, un esempio di fantascienza avventurosa adatta a un pubblico ampio sia per gusti che per età. Nella scheda, a suo tempo, abbiamo messo in luce sia i punti di forza che le criticità, poi risolte da autore e autrice durante la revisione: un percorso che li ha portati a una felice pubblicazione!

Abbiamo chiesto loro un parere sul nostro servizio di valutazione inediti:

Utilissimo per avere una prospettiva nuova. Anche se lavorare in due già obbliga a un confronto, avere l’opinione di espert* estern* alla fase di progettazione del romanzo è utilissimo, perché quando ci si immerge troppo si rischia di perdere di vista la superficie.
Ci piace pensare che lavorare in due, cosa che presume una continua negoziazione tra idee e spunti, ci abbia preparato ad accettare meglio le critiche: sicuramente è così, ma la verità è che il lavoro di Studio83 – Servizi Letterari era svolto con una logica ineccepibile, quella tramite cui opera chi sa fare il proprio lavoro.
La loro esperienza ci ha permesso di limare e migliorare alcuni aspetti del romanzo, necessario in quanto si trattava pur sempre del nostro primo romanzo assieme… ma anche se foste al decimo romanzo, beh, la verità è che non si smette mai di imparare e apprezzare nuove prospettive.
Ci è piaciuta la possibilità di porre delle domande specifiche su alcuni elementi del romanzo sui quali avevamo dubbi, ad esempio se i personaggi suscitassero abbastanza empatia e interesse. Last but not least, la scheda di Studio83 – Servizi Letterari è stata una iniezione di fiducia relativo al lavoro che avevamo fatto, ci ha aiutato a capire il target del romanzo e ci ha fornito la spinta a tentare la via del premio Urania, che ci ha grande soddisfazione.

Abbiamo poi chiesto ad Alessandra e Andrea di dirci qualcosa di più sul loro romanzo, su come è nato il progetto:

L’idea di base del romanzo nasce al primo “Stranimondi”. Stavamo passando per gli stand quando, guardando alcune copertine ci siamo chiesti “Ti immagini se… [SPOILER]” e con quell’idea, con qualche aggiustamento qua e là e tanto lavoro, siamo approdati fino alla lista di finalisti del Premio Urania.
Dato che si trattava di un evento particolare, abbiamo deciso di spaccare la linea temporale in tre filoni per tenere sempre alto l’interesse di chi legge, e con un presupposto del genere non era pensabile di cominciare a scrivere senza una pianificazione dei capitoli.
Abbiamo anche fatto delle “interviste” ai nostri personaggi su quello che pensavano degli altri membri dell’equipaggio della Dnepro, per avere una coerenza nel loro modo di comportarsi, il che è stato molto divertente. Dato che ogni capitolo è scritto dal punto di vista di un personaggio, e che tutto l’intreccio si basa sui loro rapporti, è stato fondamentale conoscerli il meglio possibile prima di mettersi davvero a scrivere (anzi, in fase di scrittura ci siamo resi conto che avremmo voluto approfondire di più il lavoro). Ci è piaciuto ricevere i primi feedback e scoprire quali fossero i personaggi “preferiti”, alcune risposte ci hanno davvero sorpreso, ma è bello così.

Per concludere, un brano dal romanzo:

«Guarda che se ci siamo fermati a Horizontres, è perché sei stata tu a chiederlo.»
«Chiederlo?! Non rigirarmi la frittata, Zaynab! Lo sai perfettamente che ho dovuto sabotarla, la nave, perché Ruud acconsentisse! E adesso? Siamo punto e daccapo. Se davvero conto qualcosa, dovresti ficcare nella testa di quell’alieno che ci dobbiamo fermare!»
«Ehi, ehi! È inutile che ti scaldi tanto. Siamo dalla stessa parte. Ma ci siamo giocati l’unica chance che avevamo su Horizontres. Ora siamo troppo lontani per tornare indietro, e non abbiamo cantieri attrezzati più vicini. Qualunque sosta pianificassimo ora significherebbe far marcire il carico e farci ammonire dalla KauSheb. Farmer non accett—»
«Ma sai quant’è grosso il cazzo che me ne frega della KauSheb?»
«Per te! Ma qui c’è gente che ci tiene al suo posto di lavoro.»
«O forse vuoi dire a una promozione?»
«Oh, sai che ti dico, Lakshmi? Vaffanculo.» il tono usato equivaleva a “discorso chiuso”.
«Eh no, cara! Vaffanculo tu! Vaffanculo Farmer e vaffanculo la KauSheb! Se il capitano non vuole sentire ragioni, gliele faccio sentire con le cattive! Chiaro?!»

Buona lettura a tutt*! 🙂

Concorsi letterari – Racconti

Dopo il nostro post dedicato ai concorsi letterari di poesia, oggi ti proponiamo qualche concorso letterario dedicato ai racconti e alla narrativa breve.

read more

Come preparare il tuo manoscritto per l’editing

Quando finalmente concludi il tuo manoscritto, sei a un punto di arrivo e allo stesso tempo a un punto di partenza.

gift-selfpub

Hai finito il tuo testo e quindi arrivi al traguardo del lungo lavoro di ideazione, pianificazione scrittura. Complimenti!

Allo stesso tempo, sei all’inizio della strada che dovrà portare il tuo testo alla pubblicazione, sia che tu voglia pubbilcarlo in self publishing, sia che tu voglia cercare un editore.

Dopo la festa e qualche tempo di  meritato riposo, arriva quindi il momento in cui devi rimboccarti le maniche e farti la fatidica domanda: e adesso?

read more

Nuovo sito di Studio83, guida all’uso: portfolio, blog e contatti

La scorsa settimana abbiamo lanciato il nuovo sito di Studio83, rinnovato nella grafica, nei contenuti e nei servizi, molti dei quali hanno subito variazioni per renderli più adatti alle esigenze di autori e editori.

Chi lo ha già esplorato avrà notato che adesso è molto più agile e navigabile, e che il menù dei servizi è più snello e mirato. La volta scorsa abbiamo illustrato molti dei nuovi servizi e spiegato la natura delle variazioni: per esempio, il servizio di editing narrativo è stato sdoppiato (editing basic e editing premium, o a “doppio invio”) per adattarlo a tutte le esigenze e a tutte le tasche.

Questa identica distinzione esisteva già per quanto riguarda le schede di valutazione degli inediti, anch’esse nelle formule di valutazione basic e valutazione premium.

Parliamo adesso di altre sezioni, a partire da una novità: il portfolio di Studio83, una raccolta di aziende e marchi per cui abbiamo lavorato, di articoli sul nostro conto, di interviste via web e via radio, di pubblicazioni e anche di commenti scritti da autori e editori che hanno lavorato con noi e ci hanno lasciato i feedback che potete leggere.

Abbiamo deciso di implementare il sito con il portfolio di Studio83 per dare modo a chi non ci conosce di farsi un’idea del nostro lavoro, di ciò che abbiamo realizzato in questi lunghi anni (quasi dieci, manca pochissimo al fatidico compleanno!); insomma, per fornire qualcosa di concreto a chi si domanda, giustamente, “perché dovrei scegliere i servizi letterari di Studio83“?

read more

Anno nuovo, sito nuovo: Studio83 regeneration!

L’anno nuovo è arrivato ormai da un mese, ma per Studio83 inizia oggi: un vero e proprio regeneration day, il giorno del lancio del nostro sito web rinnovato da cima a fondo!

I tempi cambiano, le esigenze grafiche e strutturali cambiano.

Pur molto affezionate alla forma che il nostro sito web aveva preso alcuni anni fa, con quello che allora fu un completo restyling, abbiamo sentito la necessità di rinnovare la nostra vetrina on-line in modo che fosse più snella, navigabile e adatta ai nuovi supporti.

Lanciamo quindi con grande soddisfazione il nuovo sito di Studio83, rinnovato nell’estetica e nei contenuti, in particolar modo nella sezione dei servizi letterari, anch’essi evolutisi nel tempo e adattati alle reali esigenze di oggi.

Cosa è cambiato nei servizi letterari?
read more