menu

L’importanza di scegliere – Studio83, ti scrivo

Nei nostri otto anni e più di attività abbiamo sviluppato una serie di procedure che ci consentono di comunicare con i nostri clienti vecchi e nuovi in modo rapido ed efficace.

Una di queste, certamente una delle più sfruttate, è il nostro modulo di richiesta informazioni.

Dalla nostra Home, vi si accede da questo banner

Il modulo rappresenta il primo contatto con gli autori che si rivolgono a noi e non ci conoscono. Vi sono richieste una serie di informazioni, che una volta ricevute ci consentono di dare informazioni rapide, chiare e univoche sui nostri servizi, da subito.

Così, mentre in precedenza ci capitava di ricevere mail vaghe, con richieste generiche, alle quali dovevamo rispondere a nostra volta con altre domande, da qualche anno a questa parte l’autore che ci contatta attraverso il form sa già che riceverà un preventivo con cifre e tempistiche chiare entro pochi giorni (entro e non oltre sette giorni lavorativi, per la precisione).

Non si vive di sola automazione, però. Per questo, subito dopo l’elenco dei servizi, il modulo riporta questa voce:

Alcuni nostri servizi, come le consulenze e i pacchetti, non sono riportati nell’elenco. Se non trovi il servizio che ti interessa, scrivilo nelle note aggiuntive, o manda una mail: serviziletterari[at]studio83.info

Quindi, se un autore è interessato a un pacchetto di più servizi o a un percorso articolato che comprende, ad esempio, tutti i passaggi dal manoscritto al libro, lo incoraggiamo a contattarci alla “vecchia maniera”, perché un modulo precompilato può risultare riduttivo nel caso di un progetto ampio. È, invece, ottimo ed efficace per i servizi singoli.

Per questo, alziamo gli occhi al cielo quando ci capita di ricevere moduli compilati così:

Modulo di Richiesta Informazione
Nome: Autore
Cognome: indipendente
Servizi scelti: Valutazione Basic, Valutazione Analitica, Editing Narrativo, Editing per Concorsi Letterari, Impaginazione, Correzione di Bozze, Ebook, Cura e stampa Pubblicazioni

In pratica, spuntano ogni voce per avere informazioni su TUTTI i servizi.

Quando ciò accade, le deduzioni che possiamo trarne sono principalmente due:

  • Autore Indipendente vuole “sondare il terreno”, ovvero capire i nostri prezzi in generale e le varie differenze di prezzo tra un servizio e l’altro e tra noi e i nostri competitor
  • Autore Indipendente non ha le idee molto chiare, e ci sta implicitamente chiedendo: mi aiutate a scegliere?

Cosa facciamo, allora?

Semplice: torniamo alla “vecchia maniera”. Ecco un esempio (in breve) di risposta che possiamo mandare in questi casi.

Gentile Autore Indipendente,

abbiamo ricevuto il modulo da lei compilato ieri e la ringraziamo per essersi rivolto a Studio83. Mi chiamo Giulia Abbate e sono editor e coach di scrittura: le scrivo perché, dato che ha richiesto informazioni su tutti i servizi, vorrei capire insieme a lei le sue esigenze in merito al suo romanzo.

Ha in mente un progetto specifico di auto pubblicazione? Ha bisogno di tutti i servizi per i quali ha richiesto informazioni? In questo caso, più che parlare di servizi singoli, le proporrei un percorso organico che li comprenda tutti, ma che consente a lei di risparmiare soldi e a noi di svolgere un lavoro più coerente e unitario. Ci daremo insieme dei tempi e degli obiettivi e procederemo, di intervento in intervento, alla creazione del suo libro, non prima di aver fatto una valutazione e una stima della sua pubblicabilità attuale e del suo eventuale pubblico di riferimento.

Se invece la sua era una richiesta generica di informazioni per farsi un’idea dei prezzi, la informo che i nostri prezzi sono variabili: ad esempio, prevediamo degli sconti se svolgiamo più servizi consecutivi sullo stesso testo, oppure se è il nostro primo cliente, o se ha preso accordi con qualcuno dei nostri editor.

Finisce qui? Certo che no:

Per darle una prima idea, comunque, le allego due preventivi di esempio: uno si concentra sulla Valutazione del Manoscritto o Valutazione Basic, un servizio che consigliamo sempre ai nuovi clienti, e agli autori che non hanno mai ricevuto una valutazione, per “rompere il ghiaccio”. Il secondo preventivo riguarda la correzione di bozze successiva alla valutazione basic, che come potrà vedere è scontata, proprio perché riguarda lo stesso testo.

Ringraziandola nuovamente per averci scritto, resto in attesa di un suo riscontro e le invio
Cordiali saluti

Tutto qui? Dal punto di vista più semplice,. In tanti anni di lavoro siamo abituate a rispondere alle richieste più varie, inoltrate nei modi più diversi e ben più strampalati di così.

Tuttavia, questa semplice comunicazione che per noi è tanto ricorrente può insegnare qualcosa agli autori, se osservata da un punto di vista più ampio.

Se volessi e potessi farlo ogni volta, la mia risposta istruttiva, non breve e fuori dai denti potrebbe essere questa:

Caro Autore Indipendente,

scegliere tutto equivale a non scegliere nulla. Farei prima a chiederti: cosa vuoi?, ma forse non lo sai con precisione, date le tue tante spunte.

Perché non fai un giro nella nostra pagina con le descrizioni dei servizi? Leggi quelli che ti attirano di più. Pensa a ciò che sogni per il tuo testo. Chiediti di cosa può aver bisogno, risponditi impulsivamente. Scrivici quello che ti viene in mente a riguardo, nella casella dedicata agli obiettivi, sul modulo.

E scegli uno e un solo servizio: quello della Valutazione Basic.

La Valutazione Basic è un servizio soft: è il più rapido e prevede il minor impatto sul testo (e su di te^^). Ed è il più economico. Con quello avrai due tasselli in più: sarai in grado di capire quale deve essere il passo successivo per il tuo testo, e se vuoi farlo insieme a noi.

Magari hai spuntato tutto perché vuoi che il tuo manoscritto diventi un libro e vuoi davvero sapere quanto ti costerà. Allora ti chiedo: tu accetteresti di fare un lungo viaggio con uno sconosciuto? Sulla base di questa domanda, penso che ci siano due strade possibili:

  • lasciamo da parte il modulo e ci scrivi una mail più estesa nella quale spieghi la strada che vorresti, noi ti rispondiamo altrettanto estesamente e iniziamo a prenderci le misure;
  • di nuovo, ti rivolgi a una Valutazione Basic, il modo per te più efficace ed economico per capire come lavoriamo.

Se invece stai solo testando il terreno, se non vuoi veramente fare nulla, ma stai guardandoti intorno, se non hai intenzione di muoverti davvero e stai raccogliendo informazioni tanto per… Trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno per una prima idea sulle pagine in cui descriviamo i servizi letterari. Di solito non compiliamo più di tre preventivi alla volta, e comunque sempre su richieste chiare. Questo perché anche noi siamo chiari. Nelle descrizioni dei servizi, puoi leggere le offerte, i servizi, il lavoro, la mentalità, esposti chiaramente insieme a una componente essenziale: il loro valore.

Se questa informazione ti rassicurerà, e ti indurrà a darci a tua volta informazioni su cosa vuoi e come vuoi muoverti, saremo grati e lieti di comunicarti anche l’ultima: il prezzo.

A presto. Ci conto!

Che ve ne pare? Mi sono trovata spesso a comunicare anche questi concetti, di solito però a voce, a persone che mi chiedevano personalmente qualche idea, qualche input per capire se e come muoversi.

Il punto per me più importante di quello che ho scritto è l’importanza di darsi una direzione chiara, di effettuare una scelta.

Anche in caso di tentennamenti e di poche idee confuse, la scelta secondo me migliore è quella di muoversi sempre, comunque e rapidamente. Per due ragioni.

La prima. Non hai le idee chiare? Fare qualcosa per chiarirtele è un ottimo primo passo! A volte aspettare troppo può portare a bloccarsi, o a restare in un eterno presente fatto di “sì, appena ho un attimo ci penso!”. In questo limbo, credetemi per esperienza personale, ci si trascorrono anni comodi e inermi.

La seconda. Nel momento in cui si cerca l’aiuto di un professionista, mostrare di avere le idee confuse su cosa si vuole non è una buona strategia per ottenere il meglio. Potete trovarvi di fronte a gente onesta, come noi, che pretenderà comunque un chiarimento, seppur minimo, sul da farsi. In questo settore più di altri, però, potrete trovarvi sulla strada di ciarlatani, di arrivisti, semplicemente di dilettanti allo sbaraglio che vi complicheranno ulteriormente la vita, facendovi perdere tempo e soldi.

La nostra esperienza non si limita a un modulo precompilato. In questi anni abbiamo imparato anche le tante forme del cattivo servizio, svolto da tutti e da chiunque. Scrittori che si improvvisano editor, professori che intascano centoni per dirvi le “loro impressioni”, blogger che propongono servizi a pagamento, redattori della domenica, consulenti editoriali senza uno straccio di credenziale a parte il fatto di aver letto tanti libri e di aver scritto quattro recensioni. Non sono così dura per paura della concorrenza, perché non la considero tale. Sono dura perché ho visto i danni di lavori fatti male, sugli autori che poi si sono rivolti a noi e ci hanno raccontato le loro delusioni.

Delusioni che possiamo evitare, se cerchiamo in noi e negli altri precisione e chiarezza. In questo modo:

  • domandiamoci cosa vogliamo che diventi il nostro testo, cosa vogliamo per esso “in grande”. Diventerà un romanzo? Una serie? Lo vorreste in libreria? O sarebbe più adatto online? Vedere un traguardo, anche se vago, ci dà la forza di chiarirlo e di muoverci verso di esso.
  • Chiediamoci poi quale può essere il primissimo passo di questa lunga strada. Sentiamo di essere deboli nella grammatica? Correzione Bozze. Temiamo che quel personaggio non tenga? Valutazione Basic. Non sappiamo bene cosa abbiamo scritto? Idem. Tutto finito e si cerca l’editore? Ci starebbero bene le illustrazioni? Promozione? Aiuto con l’impaginazione? E così via. Se questo è il meglio che possiamo fare, muoviamoci anche a intuito, secondo ciò che sentiamo più pressante.
  • Cerchiamo proposte altrettanto precise. La sola offerta di “consulenza”, “aiuto”, valutazioni generiche senza specificazione di quanto e come vengono fatte, non basta.
  • Scegliamo professionisti con credenziali. Relative alla competenza: ci vogliono attestazioni di studi specialistici e di percorsi riconosciuti. Relative alla clientela: feedback e reputazione in rete, pareri di altri autori, discussioni su forum.
    Credenziali anche fiscali: partite iva o codici fiscali, regolare rilascio di fatture.

Queste figure esistono. Non siamo gli unici. Ed è corretto pagare il giusto, come faremmo per un bravo idraulico, perché il testo su cui abbiamo tanto lavorato vale almeno quanto un lavandino!
E perché anche dieci euro date a caso, senza un ragionamento e una scelta dietro, rischiano di essere dieci euro buttate. Ocio!

mandela2

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *