menu

Dicono di noi: “Scrivere professionalmente” – Laura Silvestri e Studio83

Laura Silvestri è un’autrice di fantastico e fantascienza che sta facendo parlare di sé, e che di certo continuerà su questa strada.

L’ultima notizia che la riguarda è di pochi giorni fa: i racconti di Laura Silvestri sono inclusi in due antologie di sicuro interesse.

La prima è Aspettando Mondi Incantati 2019, dei nostri bravissimi amici del Trofeo RiLL.
(Se scrivi racconti, non puoi mancare di partecipare a questo concorso letterario che è arrivato alla sua XXV edizione e che ha alle spalle un gruppo di autori, autrici, critiche e critici attivissimo! Qui: Trofeo RiLL)

La seconda novità che contiene un racconto di Silvestri e uscirà alla fine dell’anno è WOW – Women Of Weird, antologia collettiva curata da Luca Mazza per i tipi di Moscabianca Edizioni.

Siamo felici di ricordare che Laura Silvestri ha mosso i suoi primi passi con noi, nello specifico per la collana di fantascienza che curiamo: “Futuro Presente”.
(La collana è negli store questo mese con “Jalousie” di Nicoletta Vallorani.)

Ecco cosa racconta Laura, della sua esperienza con la nostra curatela.
(Curatela che, lo ricordiamo, nel caso di Futuro Presente è gratuita.
Se il racconto risponde alle caratteristiche richieste, lo valutiamo in ogni caso e se lo selezioniamo poi lo editiamo e correggiamo. L’autore o autrice non paga assolutamente nulla per la curatela, e ottiene un regolare contratto di edizione con l’editore Delos Digital che prevede il pagamento di diritti d’autore).

La parola a Laura Silvestri:

Mi sono imbattuta in Studio 83 rispondendo alla chiamata per racconti indetta per la collana Futuro Presente, circa tre anni fa.
Ero agli inizi del mio percorso come autrice e avevo avuto, fino a quel momento, soltanto piccole esperienze editoriali nel genere fantasy. Avevo dalla mia tanto entusiasmo ma, comprensibilmente, ancora diverse lacune da sanare.
Da appassionata lettrice di sci-fi, comunque, l’idea di cimentarmi con un racconto di fantascienza sociale mi è parsa subito interessante e ho deciso di fare un tentativo.

Il responso di Studio 83 è arrivato poco dopo, rapido e conciso: racconto respinto.

La peculiarità è stata come, in quella stringata risposta, ci fosse tuttavia ogni input necessario per una rielaborazione costruttiva: punti di debolezza (ineccepibili) e punti di forza (incoraggianti), esposti con chiarezza e cortesia; così mi sono decisa a fare tesoro delle indicazioni ricevute e ritentare.

Quel che ne è seguito è “La notte in cui tutte le donne”, racconto uscito poi come quinto numero della collana Futuro Presente.

Da qui, è cominciata la mia collaborazione con il team di Studio83 e nello specifico con Giulia Abbate.

Affrontare con lei l’editing del racconto è stata un’esperienza davvero istruttiva che, oltre a migliorare lo stile del testo, mi ha fatto entrare per la prima volta nell’ottica dello scrivere professionalmente, ridimensionando a dovere l’idea romantica della “scrittura d’istinto”, tanto cara a molti esordienti. I suoi appunti garbati e sempre pregnanti hanno portato a un’efficace revisione, terminata appunto con la pubblicazione.

Incoraggiata da quest’esperienza più che positiva, dopo qualche tempo ho inviato un nuovo racconto.

A quel punto avevo maturato una grande fiducia nella competenza di Giulia… e meno male!, oserei dire scherzosamente, perché la sua nuova imbeccata era come sempre cordiale, ma anche diretta e di notevole impatto, e suonava come: “ok, però adesso riduci il testo di almeno un venti percento e poi ne riparliamo”. Quella che, sul momento, mi sembrava un’impresa impossibile, si è rivelata invece del tutto fattibile e necessaria. Un simile suggerimento andava a centrare con precisione chirurgica un aspetto delicato della mia scrittura (su cui poi mi sono impegnata a lavorare in tutti i testi a seguire).

Questo è uno degli aspetti a mio avviso più importanti del confrontarsi con un editor preparato: non si limita a correggerti, ma ti mette in mano gli strumenti per continuare nel tuo percorso in maniera autonoma.

Ancora una volta il racconto, “Materia Grigia”, ne è uscito migliorato, soprattutto nell’incisività, ed è stato anch’esso pubblicato nella collana Futuro Presente.

La collaborazione è poi proseguita in altri ambiti: tra le diverse occasioni, cito con piacere la selezione di racconti per l’antologia “NexT-Stream – Visioni di realtà contigue” di Kipple Officina Libraria. 


(L’antologia Next-Stream ha vinto il Premio Italia come miglior antologia del 2018, N.d.R.)

Con la consueta accuratezza, Giulia mi ha aiutato a sistemare al meglio la mia prima proposta; purtroppo il responso dell’editore non è stato favorevole. Tuttavia, lungi dal gettare la spugna, Abbate ha individuato lei stessa, fra diversi racconti che le avevo inviato in lettura in tutt’altra occasione, quello più adatto a integrarsi nel progetto, con intuito e competenza.

Da questi aneddoti penso emerga con chiarezza come la collaborazione con Studio83 sia un’esperienza che consiglio a qualsiasi esordiente, come pure ad autori più affermati: è sempre utile beneficiare di un occhio esterno che aiuti ad analizzare criticamente e a valorizzare i propri testi, magari individuando al contempo occasioni editoriali appropriate.

Laura Silvestri

Oltre alle antologie e ai racconti, Laura Sivestri è autrice anche di un romanzo tra lo storico e il fantastico: “JINGŪ – La leggenda di un’imperatrice“, Watson Edizioni.

Giappone, Regno di Yamatai, secondo secolo. La nobile Jingu, scelta come moglie dall’Imperatore Chuai, si vede costretta ad abbandonare l’arte della spada e l’amato Hondawake. Quando però l’orgoglio di Chuai attira l’ira di un kami, la fanciulla si ritrova d’improvviso vedova, con una profezia a gravarle sul capo e il cuore avvelenato dal desiderio di vendetta. Impugnando la spada dell’Imperatore, Jingu guiderà l’esercito di Yamatai verso una terra sospesa fra i mondi, abitata da sinistre creature…

Scopri di più: “JINGŪ – La leggenda di un’imperatrice”

Buona lettura… e buone scritture!

E ricorda che se ami scrivere, se hai un romanzo nel cassetto, se vuoi crescere nel tuo stile e arrivare a una pubblicazione di qualità, noi possiamo aiutarti!
Scopri come, facendo un giro sulla pagina dei nostri servizi letterari.
Molti di essi li abbiamo inventati noi (ad esempio la distinzione tra servizi “basic” e “premium”, oggi offerta da tutt*) sulla base di un’esperienza ultradecennale maturata sul campo, accanto ad autori e autrici di ogni livello e genere.

Con Studio83, trova la strada che fa per te e per la tua opera!
Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *