menu

I consigli di James Rollins per aspiranti scrittori: perseveranza!

James Rollins è uno degli autori più celebri e di successo nell’ambito del romanzo d’avventura e del thriller avventuroso. Sia le opere autoconclusive che la saga della Sigma Force hanno venduto milioni di copie in tutto il mondo.

Ecco i suoi consigli operativi per aspiranti scrittori e scrittrici!

In origine Rollins era veterinario, ma a un certo punto della sua vita si dedicò alle sue vere passioni: le immersioni, la speleologia e la narrativa. Sono tutti elementi che ricorrono nei suoi romanzi, avventure serratissime che sfiorano i confini della fantascienza trasportando il lettore altrove.

Aggiungiamo, come osservazione personale, che a differenza di molti altri autori di avventura/azione, Rollins ha sempre un occhio di riguardo verso l’inclusività, dai personaggi femminili credibili e ben delineati alla rappresentazione delle minoranze.

La protagonista del suo primo romanzo, “La città di ghiaccio”, è una speleologa e madre single. La co-protagonista di “Amazzonia” è un brillante medico, come la female lead della serie Sigma Force; il cui protagonista maschile è un nativo americano. Anche in “Artico” l’ex moglie del protagonista è una sceriffa Inuit.

Sul suo sito personale e in un’intervista, James Rollins ha dato consigli alle autrici e agli autori che vogliono emergere con le loro opere. Ecco qualche tip dal maestro dell’avventura!

Una delle cose peggiori per gli autori/autrici inediti è veder tornare un manoscritto con lettera di rifiuto. È la parte più dura dello scrivere. Prima o poi, però, occorre spedire il nostro “bambino” là fuori, nel grande mondo crudele, sperando che non ce lo trattino troppo male. Ma accadrà, purtroppo. […] Io l’ho gestito non arrendendomi mai. Devi essere perseverante.

Leggi. Leggi tutto all’interno del genere che vuoi scrivere, ma non limitarti a questo. Leggi anche il resto. Non c’è miglior insegnante di scrittura di un buon libro. Se scrivi ogni giorno e leggi ogni giorno, le tue capacità miglioreranno costantemente.

Sii tenace. Una volta che sei soddisfatto del lavoro, spedisci il tuo bambino nel mondo e continua a farlo finché qualcuno non lo nota. Inoltre, lasciati aiutare dal potere del network: vai alle convention, ai workshop di scrittura, ai firmacopie. Parla con autori, agenti, editori. A volte può essere la “porta di servizio” attraverso cui qualcuno nota il tuo lavoro.

Insomma, il gioco è questo: scrivi ogni giorno, leggi ogni giorno e persisti nel tuo sogno!

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *