Sorprendere il lettore – Ipse Dixit

“Se l’autore non ha versato lacrime, non piangerà neanche il lettore; se l’autore non si è sorpreso, non sorprenderà neanche il lettore.”

(Robert Frost)

Speciale self publishing! Un caso di successo: i best seller di Simon Sword

L’autunno è un buon momento per dare una bella spinta ai propri progetti. Hai un libro nel cassetto? Stai pensando a una pubblicazione indipendente? Ci pensa Studio83!

Abbiamo per te un’ampia gamma di servizi pensati proprio per gli autori indipendenti e i self publisher. E un percorso self publishing adatto a chi non sa bene come muoversi e comincia da zero, ma vuole un libro bello e professionale.

E non finisce qui! Iniziamo oggi una serie di post dedicati al tema dell’autopubblicazione: con esempi, interviste e approfondimenti per capire meglio come muoversi online, come funziona il selfpublishing, come vendere il tuo ebook su Amazon e online!

Facciamo parlare direttamente gli esperti: abbiamo realizzato una serie di interviste, con domande a volte anche critiche e dirette, per capire meglio come muoversi e su quali basi farlo.

Iniziamo oggi la serie con un autore best seller. Simon Sword ha venduto ben 15.000 copie del suo ebook di esordio “Il mio amico Alfred” e sta già bissando il suo successo con il secondo libro “La città degli aquiloni”.

Diamo a lui la parola per farci raccontare come si gestisce e come si vende un ebook su Amazon!

Continua a leggere il post

Nuove tematiche di fantascienza sociale su Futuro Presente!

In questi ultimi mesi sono usciti altri due titoli per Futuro Presente, la collana di Delos Digital curata da noi e tutta dedicata alla fantascienza e narrativa d’anticipazione in chiave sociale. Il primo è “Il tramonto dei Gufi” di Fabio Andruccioli, che tratta un tema attuale e inquietante: quello dei droni. Che accadrebbe se fossero usati nel modo sbagliato?

Il secondo racconto è “Negras Tormentas” di Domenico Gallo, veterano della sf sociale italiana, che affronta invece l’argomento doloroso e sempre attuale dei migranti.

Sono entrambe storie che possono essere lette da un pubblico eterogeneo, non necessariamente appassionato di fantascienza: di seguito qualche informazione in più sulle due pubblicazioni, che aggiungono temi nuovi e importanti al grande discorso in cui si tra trasformando Futuro Presente.


Continua a leggere il post

Autopromozione su Facebook: cinque errori da evitare!

Facebook è uno strumento prezioso per l’autopromozione: è gratuito, permette di raggiungere un ottimo numero di persone e di esprimersi in modo informale e diretto. Allo stesso tempo, queste caratteristiche ci si possono ritorcere contro se non sappiamo bene come porci nei confronti del pubblico quando andiamo a promuovere il nostro libro. Quali sono gli errori da evitare quando devi promuovere il tuo libro su Facebook? In base alla nostra esperienza e a quello che abbiamo osservato in questi anni, abbiamo elaborato cinque errori tipici commessi dagli autori che si approcciano all’autopromozione. Scopriamoli! Continua a leggere il post

Lessico famigliare – Un classico al mese

Sono le parole di tutti i giorni a rendere familiare qualcuno, a far sì che dopo anni ci si ricordi di una determinata persona che ha significato molto per noi, o che, semplicemente, ha avuto un ruolo di rilievo. Con un continuo riferimento a modi di dire, a espressioni singolari, a veri e propri idioletti, in “Lessico famigliare” Natalia Ginzburg racconta alcuni momenti della sua vita domestica, caratterizzata dalla presenza di numerosi fratelli, della madre e di un padre nel quale molti possono riconoscere il proprio. La vita quotidiana di una famiglia viene dipinta a tratti leggeri e rapidi: le abitudini e le fissazioni dei personaggi fanno quasi sorridere, la loro crescita e maturazione rende partecipe il lettore del cambiamento che ha luogo in tutti i contesti privati.

Continua a leggere il post

On writing – Recensione

Inizia come una biografia il manuale di scrittura di Stephen King, una raccolta di aneddoti che l’autore definisce “istantanee”: ricordi d’infanzia, immagini, esperienze che a volte riguardano il suo lavoro, altre volte sono meno pertinenti ma interessanti comunque, anche per chi non conosce a fondo la produzione del Maestro del Brivido.

LEGGI LA RECENSIONE

A volte la magia funziona – Recensione

Terry Brooks, autore del celebre “La spada di Shannara” e di una lunga lista di fantasy di successo, mette a disposizione la sua esperienza scrivendo un breve manuale autobiografico nel  quale mescola consigli tecnici ad aneddoti personali.

LEGGI LA RECENSIONE

Il segno dei quattro di Arthur Conan Doyle – Recensione

Dopo la recensione alla prima avventura “Uno studio in rosso”, ecco la seconda avventura di Sherlock Holmes: il libro perfetto da portarvi in vacanza. Avvincente, con un buon ritmo e un’impostazione classica, per una lettura non troppo impegnativa, ma comunque preziosa.

Ecco la nostra recensione!

“Il segno dei quattro” è l’opera nella quale si dispiegano in modo più completo le qualità che hanno reso celebre il personaggio di Holmes: un caso bizzarro e quasi grottesco, un rompicapo apparentemente insolubile, un metodo logico/deduttivo che sfiora il sovrumano e una personalità dirompente, ingombrante, contraddittoria.

Continua a leggere la recensione: “Il segno dei quattro” di Arthur Conan Doyle – Studio83

E per altri consigli di lettura a tema, prova a scoprire anche i migliori apocrifi holmesiani, per continuare a seguire il mito oltre il mito! 🙂

 

 

Salva

Salva

L’esorcista – Recensione

La trama la conosciamo tutti grazie al bellissimo film che Friedkin trasse dal romanzo qualche anno dopo, scrivendone la sceneggiatura assieme allo stesso Blatty: Regan MacNeil, figlia di una celebre attrice, inizia a manifestare strani sintomi e la madre viene rimbalzata tra medici e psichiatri che riempiono la bambina di medicine senza venirne a capo. Sempre più convinta che l’origine del male di Regan sia soprannaturale, e temendo che la bambina abbia commesso un omicidio, la donna supplica lo psichiatra gesuita Damien Karras di praticare un esorcismo…

CONTINUA A LEGGERE LA RECENSIONE

Il ritorno del maestro di danza, di Henning Mankell – Recensione

Agosto! La temperatura si alza anche sul blog di Studio83: oggi una stroncatura come non ne pubblicavamo da tempo, per un romanzo che ha davvero pochi punti di forza, e molti difetti che tutti insieme ne fanno una lettura anche no.

La stroncatura di Studio83 invece è un mai-più-senza, quindi buona lettura!

“Mankell ha portato all’estremo la tendenza a soffermarsi sulla vita privata dei suoi personaggi invece che sull’indagine criminale. Il risultato sono romanzi lunghi come un elenco del telefono e altrettanto noiosi”. Un ritratto calzante per il romanzo in questione, a cui vanno aggiunti l’inconsistenza più totale delle indagini, l’assenza di tratti psicologici credibili di tutti tranne che del protagonista Lindman, a sua volta di un’ingenuità spaventosa.

Continua a leggere la recensione: “Il ritorno del maestro di danza” di Henning Mankell – Studio83